“LE IDEE DEL MOVIMENTO CINQUESTELLE SONO NATE NEL 1992 MA SI SONO SNATURATE COL 'VAFFA DAY'" - PARLA MARCO MOROSINI, EX GHOST WRITER DI BEPPE GRILLO: “CI SIAMO CONOSCIUTI AL TEATRO SMERALDO, DA ALLORA HO SCRITTO PER LUI ARTICOLI E LIBRI - SE VOGLIAMO CAMBIARE IL MONDO NON POSSIAMO FARLO CONTRO LA POLITICA, CHE È L’UNICA SALVEZZA DALLA DITTATURA DELLA FINANZA - DI MAIO IN GIACCA E CRAVATTA CHE SI VANTA DI AVER TAGLIATO LE POLTRONE, SIEDE SU 6 POLTRONE…”

-

Condividi questo articolo


Da www.radiocusanocampus.it

 

MARCO MOROSINI MARCO MOROSINI

Marco Morosini, ex ghost writer di Beppe Grillo, autore del libro “Snaturati – autobiografia non autorizzata del M5S”, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

 

Riguardo il suo primo incontro con Beppe Grillo. “Era il 1992. Grillo, uscito dal camerino del Teatro Smeraldo, ha offerto un cestino di caramelle, non c’era più nessuno, c’ero solo io. Lui ha detto: chi vuole una caramella? Io ho risposto: la voglio io. E’ cominciata così. Da allora ho scritto per lui libri, articoli. Più che il ghost writer, mi definisco l’ispiratore di Grillo. Lo stesso Grillo mi ha definito una delle tre persone che gli hanno aperto gli occhi”.

MARCO MOROSINI - SNATURATI MARCO MOROSINI - SNATURATI

 

Sui cambiamenti del M5S. “Le idee del Movimento sono nate nel febbraio del 1992, quando ho conosciuto Grillo. Poi queste idee si sono snaturate con i V-day. Se noi vogliamo cambiare il mondo non possiamo farlo con le parolacce contro la politica. La politica è l’unica che ci può salvare dalla dittatura della finanza. Denigrare tutti i politici in quanto politici, quando poi ti siedi su quelle poltrone non è serio. Quel signore in giacca e cravatta che si vanta di aver tagliato le poltrone, siede su 6 poltrone. Il M5S deve tornare alla social-ecologia. Il problema è uno solo: i ricchi stanno devastando l’ambiente di tutti e ne soffrono soprattutto i poveri. Avete sentito dire di recente qualcuno del M5S questa cosa?”.

beppe grillo vaffa beppe grillo vaffa

 

Condividi questo articolo

politica

CHE ANALOGIE VEDETE TRA BIDEN CHE DA’ DELL’ASSASSINO A PUTIN E DRAGHI CHE BOLLA ERDOGAN COME “DITTATORE”? - MASSIMO GIANNINI: “DRAGHI SEMBRA VOLER RIDARE VOCE ALL’ITALIA. A PARTIRE DAL MEDITERRANEO. PRIMA HA LANCIATO UN SEGNALE A PUTIN, FACENDO ARRESTARE UNA SPIA CHE VENDEVA SEGRETI A MOSCA. POI È VOLATO A TRIPOLI A SUPPORTARE LA PRESENZA DELL’ENI. INFINE IL COLPO A ERDOGAN. TRE ATTI PER DIMOSTRARE AI RUSSI E AI TURCHI CHE IN LIBIA, E NON SOLO, L’ITALIA C'E'. E FORSE C’È UNA SALDATURA PIÙ MARCATA CON L’AMERICA…”

VOLANO STRACCI TRA I CINQUESTELLE! CRIMI CONTRO DAVIDE CASALEGGIO: “HA DETTO CHE CI POTREBBE ESSERE STATA UN’AZIONE VOLONTARIA DA PARTE DEL M5S DI METTERE IN DIFFICOLTÀ ECONOMICA L'ASSOCIAZIONE ROUSSEAU PER DEROGARE AL LIMITE DEI DUE MANDATI. QUESTE FRASI SONO FALSE, DIFFAMATORIE E MISERE. I PORTAVOCE DEL M5S HANNO VERSATO OLTRE 3 MILIONI E MEZZO DI EURO PER LA PIATTAFORMA ROUSSEAU” - CONTE SI SMARCA DALLA FAIDA: “ASPETTO CHE IL MOVIMENTO 5 STELLE CHIARISCA CON ROUSSEAU, SONO L'ULTIMO ARRIVATO E NON POSSO INTERVENIRE”