“MATTARELLA NON HA INCONTRATO ALCUN LEADER DI PARTITO NEI MESI DI AGOSTO E SETTEMBRE” – IL QUIRINALE SMENTISCE LA RICOSTRUZIONE DEL “FATTO QUOTIDIANO”, CHE AVEVA PARLATO DI DUE INCONTRI TRA GIORGIA MELONI E IL CAPO DELLO STATO: “IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NON HA DISCUSSO CON ALCUN ESPONENTE DI PARTITO DI TEMI POST-ELETTORALI”. MA ALLORA PERCHÉ NELL’ARTICOLO SI DICEVA “IL QUIRINALE NON SMENTISCE?”

-

Condividi questo articolo


MELONI - DRAGHI - MATTARELLA - PRIMA PAGINA FATTO QUOTIDIANO 10 SETTEMBRE 2022 MELONI - DRAGHI - MATTARELLA - PRIMA PAGINA FATTO QUOTIDIANO 10 SETTEMBRE 2022

(ANSA) - "Nel periodo della campagna elettorale - nei mesi di agosto e di settembre - il PdR Sergio Mattarella non ha incontrato alcun leader di partito. E non ha discusso con alcun leader o esponente di partito di temi post-elettorali." Così riferisce l'ufficio stampa del Quirinale a chi chiede conferma della notizia - apparsa sul Fatto Quotidiano - di due recenti incontri con la presidente di Fdi Giorgia Meloni.

 

L'ufficio stampa del Quirinale fa riferimento all'apertura del Fatto Quotidiano, che oggi titola sulla notizia di due recenti incontri del Capo dello Stato Sergio Mattarella con la presidente di Fdi Giorgia Meloni: "La leader di Fdl già salita al Colle due volte ad agosto" "Giorgia Meloni - scrive il quotidiano - ha visto Sergio Mattarella due volte dopo la crisi. La notizia arriva da fonti politiche, il Quirinale non smentisce. Potrebbe sembrare un fatto normale, incontri scontati. Eppure nulla se n'era saputo fino ad ora. Anzi, erano noti i rapporti non proprio ottimi tra i due: Fratelli d'Italia non aveva votato per il bis".

 

mattarella meloni mattarella meloni

"I due si sono visti la prima volta ad agosto - prosegue il Fatto -, subito dopo la caduta del governo. E la seconda a fine mese, prima che la leader di Fdl partisse per il tour elettorale. La prima volta i due hanno parlato di energia. Giorgia ha condiviso la necessità che il governo in carica faccia le misure per arginare la crisi del gas. E ci ha tenuto a rassicurare il Capo dello Stato che il presidenzialismo non è per il suo partito una riforma contro di lui".

 

"La seconda invece - prosegue il quotidiano - il dialogo è stato più generico. Meloni ha chiarito di non essere d'accordo con lo scostamento di bilancio. Durante questi dialoghi Meloni lo ha anche rassicurato sul fatto che la collocazione internazionale dell'Italia sarà la stessa"

ARTICOLI CORRELATI

 

Condividi questo articolo

politica

“ORLANDO È IL CANDIDATO PIÙ AUTOREVOLE, MA LE PROPOSTE DEL SINDACO DI PESARO RICCI MI SEMBRANO LE PIÙ CONVINCENTI” – LA MOSSA DI BETTINI IN VISTA DEL CONGRESSO DEM – IL NIET ALL’APPOGGIO ALLA CANDIDATURA DI LETIZIA MORATTI: “NON SI PUÒ COMBATTERE LA DESTRA, DIVENTANDO DI DESTRA”. E CONTE, ALLORA, PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI DECRETI SICUREZZA? “CONTE HA FATTO UNA SCELTA NETTA E RISCHIOSA QUANDO HA ROTTO IL RAPPORTO CON SALVINI” - SOUMAHORO? SI DEVE RIFLETTERE SU COME VENGONO CERTE VOLTE INCORAGGIATE ED ESALTATE FIGURE DI CUI SI CONOSCE POCO”