“MI SEMBRA SI SIA CREATA UN’INTERLOCUZIONE MOLTO FRANCA E POSITIVA” (ECCO, APPUNTO, TI SEMBRA) – GIORGIA MELONI OSTENTA SODDISFAZIONE DOPO L’INCONTRO CON URSULA VON DER LEYEN: “ABBIAMO PARLATO DI FLUSSI MIGRATORI, DELLA RICHIESTA DI UN CAMBIO DI PUNTO DI VISTA”. MA IL PUNTO DI VISTA DELL’UE ERA STATO GIÀ ESPRESSO SU QUELLO: “SALVARE LE VITE IN MARE È UN OBBLIGO” – “SERVONO SOLUZIONI CONCRETE SUL GAS IL PRIMA POSSIBILE. VEDERSI AIUTA, NON SIAMO MARZIANI” – URSULA: “GRAZIE PER IL FORTE SEGNALE. È STATA UNA BUONA OCCASIONE PER SCAMBIARE OPINIONI SU TEMI CRITICI”

-

Condividi questo articolo


giorgia meloni ursula von der leyen 3 giorgia meloni ursula von der leyen 3

MIGRANTI: MELONI, PRIORITÀ È LA DIFESA DEI CONFINI ESTERNI

(ANSA) - "Abbiamo parlato di flussi migratori, della richiesta italiana di un cambio punto di vista. La priorità per noi diventa una priorità che è già prevista nelle normative europee, che è la difesa dei confini esterni". Lo ha detto la presidente del Consiglio Giorgia Meloni.

 

MELONI, SERVONO SOLUZIONI CONCRETE SU GAS PRIMA POSSIBILE

(ANSA) - "Mi sembra si sia creata una interlocuzione molto franca, molto positiva. Sono contenta di come sia andata questa giornata nella quale ho portato il punto di vista italiano. C'è la necessità di dare il prima possibile concretezza alla soluzione" sulla crisi dell'energia e "sul tetto del gas". Lo ha detto la premier Giorgia Meloni parlando con i cronisti a margine dell'incontro con il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel

ROBERTA METSOLA GIORGIA MELONI ROBERTA METSOLA GIORGIA MELONI

 

VON DER LEYEN, GRAZIE MELONI PER TUA VISTA, FORTE SEGNALE

(ANSA) - "Grazie Giorgia Meloni per il forte segnale lanciato con la tua visita alle istituzioni europee nel tuo primo viaggio all'estero. È stata una buona occasione per scambiare opinioni su temi critici che vanno dal sostegno all'Ucraina, all'energia all'Italia, al NextGenEU e alla migrazione". Lo ha scritto su Twitter la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen. 

 

giorgia meloni ursula von der leyen 2 giorgia meloni ursula von der leyen 2

MELONI IN UE, 'VEDERSI AIUTA, NON SIAMO MARZIANI'

(ANSA) - "Credo che vedersi da vicino possa aiutare a cambiare la narrativa fatta sulla sottoscritta e sul governo italiano. Non siamo marziani, siamo persone in carne ossa. E dall'altra parte mi sembrano che c'erano persone che avevano voglia di ascoltare." Lo ha detto la premier Giorgia Meloni parlando con i cronisti a margine dell'incontro con il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel. .

giorgia meloni a bruxelles giorgia meloni a bruxelles giorgia meloni charles michel giorgia meloni charles michel giorgia meloni charles michel 3 giorgia meloni charles michel 3 giorgia meloni ursula von der leyen 1 giorgia meloni ursula von der leyen 1 giorgia meloni roberta metsola 4 giorgia meloni roberta metsola 4 giorgia meloni roberta metsola 6 giorgia meloni roberta metsola 6 giorgia meloni roberta metsola 5 giorgia meloni roberta metsola 5 giorgia meloni ursula von der leyen giorgia meloni ursula von der leyen giorgia meloni charles michel 2 giorgia meloni charles michel 2

 

Condividi questo articolo

politica

“LETIZIA MORATTI? UNA RICCA SIGNORA, ANNOIATA E IN CERCA DI UNA POLTRONA, COSTRETTA A COMPORTARSI COME UNA QUALSIASI SCIACALLA – LICIA RONZULLI CHE TEME IL PREVISTO TONFO DI FORZA ITALIA ALLE REGIONALI LOMBARDE SIA L'INIZIO DELLA SUA FINE POLITICA E SPARA CANNONATE SU LADY MESTIZIA: “PROVO TRISTEZZA PER LA SIGNORA MORATTI. GALLINA CHE CANTA HA FATTO L'UOVO…” -  “KISS ME LICIA” SMENTISCE LA RICOSTRUZIONE DI “REPUBBLICA” SECONDO CUI BERLUSCONI AVREBBE PREFERITO APPOGGIARE LA CANDIDATA DEL TERZO POLO ALLE REGIONALI...

COME VOLEVASI DIMOSTRARE, IL MOTORE FRANCO-TEDESCO È RIPARTITO, E L’ITALIA STA A GUARDARE. È QUESTO IL VERO GUAIO DI GIORGIA MELONI (ALTRO CHE COSPITO E DONZELLI)  – I MINISTRI DELL’ECONOMIA DI PARIGI E BERLINO, LE MAIRE E HABECK, VOLANO A WASHINGTON PER “DIFENDERE” GLI INTERESSI DELL’UE IN RISPOSTA ALLE NORME SUGLI AIUTI DI STATO AMERICANI. I DUE PARLERANNO A NOME DI BRUXELLES DA UNA POSIZIONE DI FORZA, E LA MELONI, CHE AVEVA CHIESTO INUTILMENTE UN FONDO SOVRANO A URSULA E SCHOLZ, RESTA ALL’ANGOLO A RACCATTARE LE BRICIOLE… - IL DAGOREPORT