“RENZI È COME MORGAN, HA CAMBIATO IL TESTO DELLA CANZONE” - PEPPE PROVENZANO A “UN GIORNO DA PECORA”: “SONO AMICO DI BUGO, ABBIAMO FATTO ANCHE UNA CENA A QUATTRO A NATALE. MIO FIGLIO GIOVANNINO È PREOCCUPATO. MI CHIEDE SEMPRE: SE CADE IL GOVERNO CHE TI SUCCEDE? RENZI CI ATTACCA PIÙ DI SALVINI, NON È NORMALE, LA VERIFICA ‘ITALIA VIVA’ LA DEVE FARE CON SE STESSA” – “SUONO LA CHITARRA, MA SOLO CANZONI TRISTI” (NON AVEVAMO DUBBI) – VIDEO: IL MINISTRO DEL SUD INTONA GUCCINI

-

Condividi questo articolo

 

 

 

 

IL MINISTRO PROVENZANO CANTA GUCCINI A RADIO1: RENZI COME MORGAN HA CAMBIATO CANZONE. SONO AMICO DI BUGO. MIO FIGLIO PREOCCUPATO PER RENZI MI CHIEDE SE CADE GOVERNO

Da “Un giorno da Pecora - Radio1”

 

MATTEO RENZI E GIUSEPPE CONTE COME BUGO E MORGAN MATTEO RENZI E GIUSEPPE CONTE COME BUGO E MORGAN

Giuseppe Provenzano, ministro per il Sud e la coesione territoriale, canta e suona Guccini a Un Giorno da Pecora e racconta la sua amicizia con l'artista del momento, Bugo. Ospite della trasmissione di Rai Radio1 condotta da Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, il ministro ha spiegato di saper suonare la chitarra e di essersi cimentato, da giovanissimo, anche col sax contralto. Cosa ama suonare con la chitarra? “Canzoni tristi”. Ce ne farebbe sentire una? “Va bene”, ha detto a Rai Radio1 il ministro, che ha eseguito, con una certa bravura, 'Incontro', di Francesco Guccini.

 

peppe provenzano ritiro del pd all'abbazia di contigliano 32 peppe provenzano ritiro del pd all'abbazia di contigliano 32

E' vero che lei è amico di Bugo? “Si, sua moglie è una mia carissima amica, abbiamo studiato insieme a Pisa. Con Bugo abbiamo fatto anche una cena a quattro a Natale, aveva cucinato mia madre”. Andate più d'accordo voi del Pd con Renzi o Bugo con Morgan? “Con Renzi siamo andati d'accordo e poi se ne è andato. Ma noi non abbiamo cambiato il testo della canzone...” Lo ha cambiato Renzi? “Mi pare di si...”A proposito di Renzi, Provenzano ha raccontato un aneddoto legato a suo figlio: “mio figlio Giovannino, che ha sei anni, è molto preoccupato per Renzi. Mi chiede sempre: ma se cade il governo che ti succede?” Suo figlio è preoccupato da Renzi? “Si informa per la caduta del governo. Lui pensa che si faccia a turno per fare i ministri e ha sentimenti contrastanti: a volte è preoccupato per il governo e a volte mi chiede quando smetto”, ha spiegato a Rai Radio1 il ministro per il Sud.

 

GOVERNO, PROVENZANO: PIU' ATTACCATI DA RENZI CHE DA SALVINI, NON E' NORMALE;  IV? LA VERIFICA LA FACCIANO CON SE STESSI, NO A CONTINUI INSULTI E DILEGGIO A BONAFEDE (VIDEO)

giuseppe provenzano foto di bacco giuseppe provenzano foto di bacco

Da “Un giorno da Pecora - Radio1”

 

“Ho visto che ci sono richieste di verifiche nel governo, ma io dico che la verifica Iv la deve fare con se stessa: se ci crede o meno, se vuole andare avanti o meno. La polemica politica può avere anche dei toni aspri, lo faccio anche io, ma non bisogna mai scadere nelle offese personali”. Lo dice a Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, Giuseppe Provenzano, ministro per il Sud e la coesione territoriale. “Io non condividevo la riforma Bonafede fatta nel governo gialloverde ma questo non deve mai scadere nelle offese personali che sono arrivate al ministro”.

conte renzi conte renzi

 

peppe provenzano elena bonetti paola pisano peppe provenzano elena bonetti paola pisano

Si riferisce a quando Renzi ha dato del deejay al guardiasigilli? “Ma si, ma anche oggi vedo continui insulti, questo dileggio è insopportabile per chiunque”. A volte sembra quasi che il governo sia più attaccato da Renzi che da Salvini. “Quello si, però...” Non è una cosa normale, no? “Lo sto dicendo da ministro che non è normale e che devono fare le loro verifiche”, ha concluso Provenzano a Rai Radio1.

peppe provenzano 1 peppe provenzano 1 peppe provenzano peppe provenzano

 

Condividi questo articolo

politica

IL VERO VIRUS È LA CINA – QUEL SINCERO DEMOCRATICO DI XI JINPING HA NASCOSTO INFORMAZIONI NELLE PRIME FASI DELLA PANDEMIA! NON SONO PIÙ SOLTANTO SOSPETTI, LA CNN HA LE PROVE: SI TRATTA DI ALCUNI DOCUMENTI INTERNI CHE IL REGIME HA DECISO DELIBERATAMENTE DI MANTENERE RISERVATI E CHE “RIVELANO VARIE INCONGRUENZE TRA CIÒ CHE LE AUTORITÀ CREDEVANO STESSE ACCADENDO E CIÒ CHE È STATO RIVELATO ALL'OPINIONE PUBBLICA" – E INTANTO IL REGIME METTE AL GABBIO I GIORNALISTI CHE HANNO DOCUMENTATO IL CONFINAMENTO DI WUHAN – VIDEO