“SE SONO COSÌ TRANQUILLI E CONVINTI DI AVERE DETTO TUTTO SUL CASO POZZOLO, PERCHÉ L’ESAME DIMOSTRA CHE L’HANNO TOCCATA ALMENO IN TRE? CHI È IL TERZO?” – MATTEO RENZI INCALZA SUL COLPO PARTITO DALLA PISTOLINA DI POZZOLO LA NOTTE DI CAPODANNO: “DELMASTRO E SUA SORELLA FRANCESCA, SINDACA DI ROSAZZA, COME PUBBLICI UFFICIALI, SI DEVONO SOTTOPORRE ALL’ESAME” – ITALIA VIVA DEPOSITERÀ DUE INTERROGAZIONI AL MINISTRO NORDIO: UNA RIGUARDA PABLITO MORELLO, CHE NON AVREBBE AVUTO I REQUISITI PER DIVENTARE CAPO SCORTA PER LIMITI DI ETÀ. LA SECONDA: NON ESISTEREBBE, PER I RENZIANI, ALCUN DOCUMENTO DEL PROVVEDITORATO DEL DAP CHE ASSEGNI MORELLO A DELMASTRO…

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Elisa Sola per “la Repubblica”

 

MATTEO RENZI AL SENATO MATTEO RENZI AL SENATO

Il giorno del grande affondo di Matteo Renzi contro Andrea Delmastro, a Biella diluvia. […] il suo intervento, più che sul libro, è incentrato sul caso di Rosazza. Sul veglione di Capodanno organizzato da Delmastro, rovinato dall’esplosione di un proiettile partito dal revolver di Emanuele Pozzolo, deputato (sospeso) di Fratelli d’Italia e unico indagato. Al fianco di Pozzolo, al momento dello sparo, c’era il capo scorta di Delmastro, il poliziotto penitenziario Pablito Morello.

 

L’agente è stato il primo ad accusare Pozzolo. Il deputato, che ha sempre sostenuto di non avere sparato, ieri (parlando a Repubblica) ha ribadito: «La verità io l’ho detta fin dal primo istante. Altri no». Oltre a Morello, anche il ferito, nonché genero del capo scorta, Luca Campana, ha accusato Pozzolo.

 

EMANUELE POZZOLO E ANDREA DELMASTRO EMANUELE POZZOLO E ANDREA DELMASTRO

Poi l’analisi dell’arma dei Ris di Parma ha complicato tutto, facendo emergere il dna di almeno tre persone. «Delmastro si sottoponga al test del dna per dimostrare che non ha toccato la pistola», tuona Renzi. «Se sono così tranquilli e convinti di avere detto tutto — aggiunge — perché l’esame dimostra che l’hanno toccata almeno in tre? Chi è il terzo? Delmastro e sua sorella Francesca, sindaca di Rosazza, come pubblici ufficiali, si devono sottoporre all’esame».

 

Non si fa attendere la replica del sottosegretario alla Giustizia: «E Renzi al test si sottopone? Dato che era presente come ero presente io, Renzi si sottopone? E ancora, lo decide Renzi o la procura?». «Io sono a disposizione — afferma Delmastro — ho dato la mia versione dei fatti alla procura. Sono a disposizione, come sempre, della procura. Luogo in cui in questi giorni sono andato nuovamente per depositare una querela. Quindi ci sarà qualcuno che dovrà andare a dire cosa sa».

 

ANDREA DELMASTRO E PABLITO MORELLO ANDREA DELMASTRO E PABLITO MORELLO

La querela è contro Renzi, che annuncia il contrattacco. Lunedì, con Enrico Borghi, depositerà due interrogazioni al Guardasigilli, Carlo Nordio. Una riguarda Morello, che non avrebbe avuto i requisiti per diventare capo scorta per via di un limite di età. Inoltre, non esisterebbe — per Idv — alcun documento del provveditorato del Dap che assegni Morello a Delmastro. […]

PABLITO MORELLO E LUCA CAMPANA PABLITO MORELLO E LUCA CAMPANA PABLITO MORELLO PABLITO MORELLO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONEWS – COME MAI IL NUOVO ROMANZO DI CHIARA VALERIO, “CHI DICE E CHI TACE”, È STATO PUBBLICATO DA SELLERIO E NON, COME I PRECEDENTI, DA EINAUDI? SCREZI? LITI? MACCHÉ: È TUTTA UNA STRATEGIA PER VINCERE IL CAMPIELLO, PREMIO LAGUNARE PRESIEDUTO DA WALTER VELTRONI – LA VALERIO, SCRITTRICE CON LA PASSIONE PER LE SUPERCAZZOLE (E L’AGLIO, OLIO E PEPERONCINO), È UNA DELLE FIRME PIÙ AMATE DA ELLY SCHLEIN: SE VINCESSE IL CAMPIELLO, SAREBBE UNA FESTA GRANDE PER UOLTER E PER LA SEGRETARIA MULTIGENDER…

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO