“SO’ LOLLO, BARCOLLO MA NON MOLLO!” - MATTIOLI: “DAL CASO SIGNORELLI ALLO SCIVOLONE SU ALDO MORO, LE USCITE INOPPORTUNE DEL MINISTRO LOLLOBRIGIDA IMBARAZZANO GIORGIA MELONI. MA LUI RESISTE AL SUO POSTO. FORSE NON SI È RIVELATO IL MINISTRO PIÙ COMPETENTE MA IL PIÙ DIVERTENTE, SÌ. COME PARLA, SBAGLIA. LA GAFFE LA RIVENDICA. ERRARE È UMANO, PERSEVERARE E’…LOLLO” – IL COMMENTO DEL "COGNATO D’ITALIA" DOPO LE POLEMICHE SU SIGNORELLI

-

Condividi questo articolo


Alberto Mattioli per “la Stampa” - Estratti

PAOLO SIGNORELLI FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI FRANCESCO LOLLOBRIGIDA

 

Nella politica italiana c'è niente da ridere? Ma no, c'è Lollo. Forse non si è rivelato il ministro più competente del Meloni I. Ma il più divertente, sicuramente sì. Come parla, sbaglia. E visto che non tace mai, è sempre sui giornali, dacci oggi la nostra gaffe quotidiana. Lollo è la manna dei titolisti, il ministro fatto meme, pura carne da social, e nemmeno coltivata: spontaneo e naif, come natura crea.

 

Con lui, la tradizionale commedia all'italiana approda al teatro dell'assurdo. È un Alvaro Vitali che recita Ionesco. Altro che so' Lillo: so' Lollo! Come re delle gaffe, se la gioca con Gennaro Sangiuliano. Ma Genny, quando per esempio ammette allo Strega di non aver letto i libri che ha appena votato, almeno si rende conto di averla detta grossa, arrossisce, tenta (invano) di correre ai ripari. Lollo, no. Lui la gaffe la rivendica, la difende, la ribadisce. Errare è umano, perseverare lollesco.

FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI

 

Ultimo episodio, ieri. Si è appena scoperto che il capo dell'uffici stampa di Lollo, Paolo Signorelli, chattando con Fabrizio Piscitelli alias "Diabolik", boss ultrà, estremista di destra e trafficante di droga poi morto ammazzato, si esibiva in elogi ai terroristi neri, deliri antisemiti ed effusioni per noti criminali, chiedendo al caro Diabolik di esporre in curva uno striscione sui «negri di merda».

 

Non solo: lo stesso Signorelli viene assunto da Lollo quando è già stato condannato a un anno e mezzo per aver accoltellato un tifoso greco per strada a Roma, ed è in attesa del processo d'appello, poi evitato grazie alla prescrizione. E Lollo che fa? Posta una foto dove infila la scheda dell'urna con questo commento: «Ai veleni delle penne e all'arroganza degli sciacalli risponda la forza della tua matita».

FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI FRANCESCO LOLLOBRIGIDA PAOLO SIGNORELLI

 

Insomma, chiedere che i ministri della Repubblica non siano amici degli amici di Diabolik è sciacallaggio.

 

(...) Uomo che all'agricoltura e alla sovranità, alle foreste non si sa, crede molto.

 

Tanto che in una memorabile occasione si è chiesto: «Quante guerre non ci sarebbero state di fronte a cene bene organizzate?». Eh, già: che ci vuole, basta attovagliare Putin e Zelensky intorno a un'amatriciana e la pace è fatta, mettete un supplì nei vostri cannoni, cessate il cuoco, e sventoli la bandiera della Brace. Fra le sue trovate, anche quella sul formaggio: «Vorrei imporre un piatto dedicato al formaggio nei menu degli esercizi di ristorazione», una battuta che stava già cadendo come il cacio sui maccheroni della satira quando Lollo si è affrettato a precisare: «Nessun obbligo», per fortuna, niente pecorino coatto e gorgonzola obbligatorio.

francesco lollobrigida e le canne francesco lollobrigida e le canne

 

Ma si sa, Lollo dixit, che «da noi spesso i poveri mangiano meglio dei ricchi», anche se non sempre alla Caritas la lista dei vini è all'altezza. A proposito di vini, a un senatore piemontese che lamentava i danni del clima impazzito sulla vendemmia, Lollo ha risposto che «per fortuna quest'anno la siccità colpisce molto di più le regioni del Sud e in particolare la Sicilia», suscitando il prevedibile entusiasmo nell'isola e l'intervento degli stenografi del Senato, che hanno pietosamente sostituito «per fortuna» con «purtroppo» nel resoconto della seduta. E le bestie?

 

«Un modo per verificare il benessere animale in un'azienda agricola è chiederlo direttamente a loro», assicura Lollo postando una foto in cui accarezza una mucca (a proposito, ministro, ho chiesto ai miei gatti per chi votare. Mi hanno risposto che sono contro il suffragio universale).

 

criminali a colle oppio - vignetta by ellekappa criminali a colle oppio - vignetta by ellekappa

E tuttavia, perché limitarsi al proprio campo di competenza (si fa per dire)? Lollo spazia sull'intero scibile umano. L'episodio di lui che fa fermare il Frecciarossa in ritardo per trasbordare sull'auto blu è troppo noto, meno la sua formidabile precisazione: «Nessun trattamento di favore, ho agito nel rispetto del regolamento delle Ferrovie», certo, chi non ha mai fatto fermare un treno alzi la mano.

 

Poi ci fu la famosa battuta sulla «sostituzione etnica» di cui sono minacciati gli italiani, che sembrò una citazione del fantomatico piano Kalergi, immancabile in ogni delirio suprematista. Ma Lollo se la cavò dicendo di non aver mai sentito parlare di ‘sto Kalergi: «Sono ignorante, non razzista» (sic). Lollo, unico in Italia, annuncia di «non aver visto» le immagini di Ilaria Salis in catene;

 

Lollo spiega che «Aldo Moro, fortunatamente, grazie al suo sacrificio creò un allarme democratico che consentì di sconfiggere il terrorismo» (che fortuna, davvero); Lollo accusa i giornalisti di essere «cresciuti a champagne nelle loro redazioni, dove l'odore di letame non arriva» (quello delle fogne antisemite, però, sì). Ma forse è solo un problema di linguaggio, che il ministro ha qualche difficoltà ad articolare in forme comprensibili.

 

(...)

LOLLOBRIGIDA E IL FRECCIAROSSA - MEME LOLLOBRIGIDA E IL FRECCIAROSSA - MEME

 

Dicono che Meloni (non Arianna, Giorgia detta Giorgia) sia stufa di un cognastro che straparla e che vorrebbe spostarlo in una posizione dove faccia meno danni e meno ridere. Lui naturalmente smentisce. So' Lollo, barcollo ma non mollo.

francesco lollobrigida paolo signorelli francesco lollobrigida paolo signorelli paolo signorelli francesco lollobrigida paolo signorelli francesco lollobrigida paolo signorelli francesco lollobrigida paolo signorelli francesco lollobrigida francesco lollobrigida meme sulla cannabis light 9 francesco lollobrigida meme sulla cannabis light 9 LOLLOBRIGIDA E IL FRECCIANERA - VIGNETTA BY ROLLI LOLLOBRIGIDA E IL FRECCIANERA - VIGNETTA BY ROLLI cognati miei meme su francesco lollobrigida by rolli per il giornalone la stampa cognati miei meme su francesco lollobrigida by rolli per il giornalone la stampa meme fratelli di trenitalia meme fratelli di trenitalia francesco lollobrigida arrosticino francesco lollobrigida arrosticino francesco lollobrigida in bicicletta francesco lollobrigida in bicicletta francesco lollobrigida meme sulla cannabis light 7 francesco lollobrigida meme sulla cannabis light 7 LA SICCITA DI LOLLO - MEME BY EMILIANO CARLI LA SICCITA DI LOLLO - MEME BY EMILIANO CARLI PRIMO MAGGIO COL FORMAGGIO - MEME BY EMILIANO CARLI PRIMO MAGGIO COL FORMAGGIO - MEME BY EMILIANO CARLI cheese giordania meme by emiliano carli cheese giordania meme by emiliano carli cacio balilla meme by emiliano carli cacio balilla meme by emiliano carli francesco lollobrigida festival del carciofo romanesco 8 francesco lollobrigida festival del carciofo romanesco 8 il treno di spade meme su francesco lollobrigida by emiliano carli per il giornalone la stampa il treno di spade meme su francesco lollobrigida by emiliano carli per il giornalone la stampa partigiano reggiano meme by emiliano carli partigiano reggiano meme by emiliano carli francesco lollobrigida francesco lollobrigida francesco lollobrigida rinfoltimento francesco lollobrigida rinfoltimento DESTINAZIONE CIAMPINO - VIGNETTA BY MACONDO DESTINAZIONE CIAMPINO - VIGNETTA BY MACONDO FRANCESCO LOLLOBRIGIDA E ILARIA SALIS - VIGNETTA BY VUKIC FRANCESCO LOLLOBRIGIDA E ILARIA SALIS - VIGNETTA BY VUKIC meme sul caso francesco lollobrigida treno a ciampino meme sul caso francesco lollobrigida treno a ciampino francesco lollobrigida paolo signorelli francesco lollobrigida paolo signorelli

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

CRACK, ALLA FINE TUTTO CROLLERÀ (GIORGIA COMPRESA) - “MONTE DI PIETÀ”, LABIRINTICA E IMPIETOSA MOSTRA DELLO SVIZZERO CHRISTOPH BUCHEL ALLA FONDAZIONE PRADA DI VENEZIA, È UN PRECIPIZIO NELL’ABISSO DEL DENARO. LÀ DOVE COLLASSA LA NOSTRA PATOLOGICA COMPULSIONE DI ACCUMULARE TUTTO E DI PIÙ, TRA CELEBRITÀ DIVORATE DALLA POLVERE DELL OBLIO E STILISTI RIDOTTI A BARZELLETTA, LÀ, IN UN MONDO-PALUDE CHE HA SUCCHIATO TUTTO, TIZIANO E CANALETTO, “MERDA D’ARTISTA” DI MANZONI E LE TELE-VENDITE DI WANNA MARCHI, CARRI ARMATI E BORSETTE TAROCCATE PRADA, L’IMMAGINE CHIAMATA AD ACCOMPAGNARCI ALL’ULTIMA MINZIONE DELL’UMANITÀ, APPOGGIATA DAVANTI AL BAGNO, SOPRA UNA SCATOLA PRONTA PER ESSERE SPEDITA VIA, È LEI, GIORGIA DEI MIRACOLI CHE SORRIDE INCORNICIATA…

DAGOREPORT - FEDEZ E FABIO MARIA DAMATO OUT: MISSIONE COMPIUTA PER MARINA DI GUARDO! LA MAMMA DI CHIARA FERRAGNI IN QUESTI MESI HA RIPETUTO A CHIUNQUE CHE IL PANDORO-GATE E LE SUE CONSEGUENZE ERANO TUTTA COLPA DI FABIO MARIA DAMATO E DI FEDEZ. LA SIGNORA AGGIUNGEVA SOVENTE, CON IMBARAZZO DEGLI ASTANTI, CHE CHIARA AVREBBE DOVUTO SUBITO DIVORZIARE. E COSÌ SARÀ – D’ALTRONDE, CHIARA HA DATO DA VIVERE A TUTTA LA FAMIGLIA MATRIARCALE: DALL’IMPROVVISATA SCRITTRICE MARINA ALLE SORELLE INFLUENCER DI SECONDA FASCIA. DI COSA VIVREBBERO SE LA STELLA DI FAMIGLIA SMETTESSE DI BRILLARE?