MENO SOTTOSEGRETARI, PIÙ SOTTOVESTE! - ''CHI'' PUBBLICA LE FOTO DI VIRGINIA SABA, NUOVA FIDANZATISSIMA DI LUIGI DI MAIO, IN POSE ULTRA SEXY. GLI SCATTI RISALGONO A QUANDO LA BELLA SARDA VOLEVA FARE LA MODELLA TRA MASCHERE STILE 'EYES WIDE SHUT' E TRASPARENZE AMMICCANTI, PRIMA DI DIVENTARE GIORNALISTA, ASSISTENTE PARLAMENTARE E ORA FIRST LADY CON ISTANTANEA VOGLIA DI MATERNITÀ

-

Condividi questo articolo


 

VIRGINIA SABA VIRGINIA SABA

Da ''Chi'' in edicola domani

 

Il settimanale “Chi” pubblica, nel numero in edicola da mercoledì 10 aprile, una serie di eccezionali immagini che forse nemmeno Luigi Di Maio ha mai visto: sono le foto della sua fidanzata Virginia Saba quando, 9 anni fa, prima di diventare una brillante giornalista e assistente parlamentare, posava in lingerie trasparente per un fotografo.

 

Si tratta di scatti inediti che ritraggono la giornalista sarda, allora ventiseienne, con  indosso della lingerie nera sexy e una maschera piumata in stile “Eyes wide shut” il celebre film di Stanley Kubrick, altre mentre mostra la schiena nuda e flessuosa in pose ad alto tasso erotico, altre ancora in bikini.

 

Nulla di cui vergognarsi, si intende, o che possa andare al di là di qualche scatto fatto per gioco da un fotografo a una bella ragazza che si diverte al mare o che ha deciso di regalarsi un book di immagini un po’ più sexy del normale solo per vanità personale o perché magari aspira a fare la modella o la showgirl. Certo, davanti a un presente di assistente parlamentare, per di più fidanzata con il vicepremier più giovane, in un quadretto di perfezione iconografica da fidanzatini di Peynet, queste foto faranno certamente parlare.

 

 

VIRGINIA SABA VIRGINIA SABA

 

LUIGI DI MAIO E VIRGINIA SABA A VILLA BORGHESE LUIGI DI MAIO E VIRGINIA SABA A VILLA BORGHESE LUIGI DI MAIO CON VIRGINIA SABA A VILLA BORGHESE LUIGI DI MAIO CON VIRGINIA SABA A VILLA BORGHESE LUIGI DI MAIO E VIRGINIA SABA A VILLA BORGHESE LUIGI DI MAIO E VIRGINIA SABA A VILLA BORGHESE LUIGI DI MAIO VIRGINIA SABA LUIGI DI MAIO VIRGINIA SABA luigi di maio con la fidanzata virginia saba (9) luigi di maio con la fidanzata virginia saba (9) VIRGINIA SABA VIRGINIA SABA VIRGINIA SABA VIRGINIA SABA Virginia Saba Virginia Saba Virginia Saba Virginia Saba ROCCO CASALINO AL TELEFONO ROCCO CASALINO AL TELEFONO Virginia Saba Virginia Saba LUIGI DI MAIO E VIRGINIA SABA LUIGI DI MAIO E VIRGINIA SABA LUIGI DI MAIO VIRGINIA SABA DA CHI LUIGI DI MAIO VIRGINIA SABA DA CHI

 

 

Condividi questo articolo

politica

UNO SCENARIO DA PANICO - PER I DUE TERZI DEGLI ECONOMISTI A DAVOS, I SALARI NELLE ECONOMIE AVANZATE CALERANNO ANCORA! - A INCIDERE LA GUERRA IN UCRAINA, LE FIAMMATE DEI PREZZI DELL'ENERGIA, LO SPETTRO DI UNA CRISI ALIMENTARE. E I PAESI GIÀ PIÙ VULNERABILI, COME L'ITALIA, ORA LO SONO DI PIÙ - E CI ARRIVA ANCHE IL CALCIONE DEL “FINANCIAL TIMES” CHE, RICORDANDO LA DIPENDENZA ENERGETICA DELL’ITALIA DALLA RUSSIA, EVOCA IL RISCHIO DI UN PARZIALE DISINNESCO DEL POTENZIALE DI CRESCITA PNRR: “OGNI RITARDO NELLA SUA ATTUAZIONE, PERTANTO, RISCHIA DI ESSERE UN DANNO IRREPARABILE”

"L’ITALIA DEVE LIMITARE LA SPESA, IL CONGELAMENTO DELLE REGOLE NON È UN LIBERI TUTTI” - IL VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE DOMBROVSKIS TORNA A RANDELLARCI, RICORDANDOCI CHE I FONDI UE NON SONO UN PASTO GRATIS: “QUANDO ABBIAMO CONCORDATO I PIANI DI RIPRESA E RESILIENZA CON GLI STATI MEMBRI, C'È STATA UN'INTESA SULLE RIFORME E SUGLI INVESTIMENTI DA ATTUARE, CON TAPPE E OBIETTIVI DA RAGGIUNGERE. I RELATIVI FONDI DEL NEXT GENERATION EU SARANNO CONDIZIONATI AL RISPETTO DI QUESTE TAPPE E DI QUESTI OBIETTIVI. E IN AUTUNNO CI SARA’ NUOVO ESAME SUI CONTI - RESTA LA POSSIBILITÀ DI APRIRE PROCEDURE PER DISAVANZO ECCESSIVO…”

IL CONFLITTO IN UCRAINA È L’ANTIPASTO DELLA GUERRA TRA USA E CINA - BIDEN CONTINUA AD ALZARE LA TENSIONE CONTRO PECHINO E, DOPO AVER DETTO, IERI, CHE GLI USA INTERVERRANNO IN CASO DI INVASIONE DI TAIWAN, OGGI RIBADISCE IL CONCETTO: “LA GUERRA TRA MOSCA E KIEV ACCRESCE RISCHI SIMILI NELLA REGIONE INDO-PACIFICA” - LA REPLICA DEL REGIME COMUNISTA: “SIETE VOI CHE GIOCATE CON IL FUOCO” - IL MINISTRO DEGLI ESTERI RUSSO, LAVROV: “L’OCCIDENTE ASSUME UN ATTEGGIAMENTO DA DITTATORE, IL RAPPORTO CON LA CINA SI RAFFORZA…”