NASCI INCENDARIO E MUORI POMPIERE – MA È DI MAIO O SANDRO GOZI? “RINGRAZIO MACRON PER ESSERE VENUTO A NAPOLI, È UN GESTO DI PROSSIMITÀ ALL’ITALIA. LA VISITA AI GILET GIALLI? È IL PASSATO, NON APPENA SONO STATO NOMINATO MINISTRO DEGLI ESTERI HO INTRAPRESO UNA PIENA COLLABORAZIONE” - “SULLA LIBIA SIAMO IN SINTONIA CON I COLLEGHI FRANCESI E TEDESCHI. LA LE PEN DANNEGGIA L’ITALIA. SIAMO VITTIMA DEL SOVRANISMO…”

-

Condividi questo articolo

 

 

 

1 – CORONAVIRUS, DI MAIO: SOSPENDERE SCHENGEN INUTILE, PAROLE LE PEN DANNEGGIANO ITALIA

LUIGI DI MAIO E ALESSANDRO DI BATTISTA INCONTRANO I VERTICI DEI GILET GIALLI LUIGI DI MAIO E ALESSANDRO DI BATTISTA INCONTRANO I VERTICI DEI GILET GIALLI

(LaPresse) - "La dichiarazione della Le Pen? Danneggia l’Italia, mentre dice di essere vicina a un partito italiano... Ormai siamo vittima del sovranismo di queste persone. In questo contesto, la solidarietà non esiste e questo deve essere presa in considerazione. Quando chiediamo aiuto, ci sono quelli che vengono ad aiutare e altri no.

luigi di maio emmanuel macron luigi di maio emmanuel macron

 

Ho trovato solidarietà con i ministri della sanità di tutti i paesi di confine, anche quando si tratta di spiegare alla loro opinioni pubbliche che è inutile sospendere lo spazio Schengen. Chi lo chiede in Italia ha torto: abbiamo centinaia di migliaia di persone che attraversano i confini, per lavorare, ogni giorno". Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un'intervista a 'Le Monde', rispondendo alla domanda 'Come rispondete a coloro che sostengono la sospensione degli accordi di Schengen?'.

GILET GIALLI DI MAIO DI BATTISTA TONINELLI GRILLINI GILET GIALLI DI MAIO DI BATTISTA TONINELLI GRILLINI

 

2 – CORONAVIRUS, DI MAIO: RINGRAZIO MACRON, ESSERE A NAPOLI GESTO PROSSIMITÀ

(LaPresse) - "Ringraziamo il governo francese ed Emmanuel Macron per essere venuti a Napoli in questo momento difficile. È un gesto di prossimità con l'Italia, allo stesso tempo un segnale per la comunità internazionale. Prima di questo, martedì pomeriggio, i ministri della salute dei paesi limitrofi d'Italia hanno fatto visita a Roma per spiegare tutto ciò che abbiamo fatto". Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un'intervista a 'Le Monde', rispondendo alla domanda 'cosa si aspetta l'Italia dai suoi partner, e prima di tutto dalla Francia?'

 

3 – ITALIA-FRANCIA, DI MAIO: VISITA A GILET GIALLI? È IL PASSATO

MACRON LE PEN MACRON LE PEN

(LaPresse) - Nel Febbraio 2019, la visita ai 'Gilet gialli' ha provocato una crisi diplomatica e il richiamo a Parigi dell'ambasciatore francese a Roma. Questo episodio è definitivamente dimenticato? “È il passato. Non appena sono stato nominato al ministero degli Affari esteri nel settembre 2019, ho intrapreso una piena collaborazione con Jean-Yves Le Drian. Oggi le relazioni sono migliorate, gli accordi industriali che dobbiamo firmare insieme a Napoli sono molto importanti. Francia e Italia hanno ripreso un percorso comune”. Lo dice il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un'intervista a 'Le Monde'.

conte macron brigitte conte macron brigitte

 

4 – ITALIA-FRANCIA, DI MAIO: CON GERMANIA POSSIAMO ISPIRARE FUTURO EUROPA

(LaPresse) - Con Emmanuel Macron "ci siamo incontrati in Cina alla fiera di Shanghai (a novembre 2019) e lui stesso ha affermato che dobbiamo lavorare di più insieme. Questo è un momento storico in cui Italia e Francia hanno molto in comune, ad esempio sulle regole di bilancio europee, ma non solo. Possiamo creare molte nuove cose insieme e ispirare, con la Germania, il futuro dell'Europa". Lo dice il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un'intervista a 'Le Monde', rispondendo alla domanda 'da un punto di vista personale, come sono i suoi rapporti con Macron adesso?'.

 

luigi di maio gilet gialli luigi di maio gilet gialli

5 – CORONAVIRUS, DI MAIO: NESSUN COMPLOTTISMO, CON REGIONI LAVORIAMO AL MEGLIO

(LaPresse) - "Non credo che il numero di tamponi fatti sia stato commissionato per andare contro il Governo. È normale che un governatore e un presidente del Consiglio siano preoccupati per propri concittadini. Con gli enti regionali stiamo lavorando al meglio".

panico da coronavirus 4 panico da coronavirus 4

Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in conferenza alla stampa estera replica in merito all'ipotesi che ci sia stato un complotto da parte del governatore della Lombardia Fontana (Lega) per danneggiare il premier Giuseppe Conte.

 

6 – LIBIA, DI MAIO: SIAMO IN SINTONIA CON I COLLEGHI DI FRANCIA E GERMANIA

turiste con la mascherina a milano turiste con la mascherina a milano

(LaPresse) - "Siamo in sintonia con i colleghi francesi e tedeschi. Stiamo lavorando molto bene sulla Libia. Non consegneremo mai armi a nessuno, e quindi dobbiamo tutti fare affidamento sulla diplomazia". Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, in un'intervista a 'Le Monde', rispondendo alla domanda 'il caso libico è stato spesso fonte di tensione tra Parigi e Roma. Mentre Turchia e Russia sono entrate in questo conflitto, cosa ha fatto la differenza?'.

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

"LE SOIR": ‘’MA CHE CRIMINE HANNO COMMESSO GLI ITALIANI PER FAR SÌ CHE 10 MILA MORTI NON BASTINO PER ATTRARRE UN SOSTEGNO SENZA DIVISIONI DA PARTE DEI LORO PARI EUROPEI?’’ - FOLLI: MA LA POLITICA ITALIANA INVECE DI REPERIRE I 500 MILIARDI REALI CHE SERVONO ENTRO LA FINE DELL'ANNO PER AFFRONTARE IL COLLASSO ECONOMICO, PREFERISCE DISCUTERE NEI TALK E SUI GIORNALI DI QUANDO RIAPRIRE LE FABBRICHE E LE SCUOLE. MA UNA RIAPERTURA PREMATURA, DETTATA DALL'ANSIA, CUI SEGUISSE UN AUMENTO DEI CONTAGI E UNA SECONDA CHIUSURA POTREBBE ESSERE FATALE''