NON DITE A LETTA CHE AL NAZARENO E’ GIA’ PRONTO IL PIANO PER SILURARLO: “SE GUALTIERI PERDE A ROMA CHIEDEREMO IL CONGRESSO PER CAMBIARE SEGRETARIO” – COME DAGO-ANTICIPATO, SCATTA L’ALLARME ROSSO PER ENRICHETTO - UN SONDAGGIO RISERVATISSIMO BOCCIA LA LINEA DEL NEO SEGRETARIO DEL PD (DALLO IUS SOLI AL TWEET PRO FEDEZ) – E ROMA SARÀ LA MADRE DI TUTTE LE BATTAGLIE. SE LETTA NE USCIRÀ SCONFITTO NEL PD SCATTERÀ L’ENNESIMA RESA DEI CONTI…

-

Condividi questo articolo


 

https://m.dagospia.com/allarme-rosso-per-enrichetto-letta-un-sondaggio-riservatissimo-boccia-la-linea-del-neo-segretario-269475

 

 

Marco Antonellis per tpi.it

 

gualtieri letta 5 gualtieri letta 5

Nicola Zingaretti l’ha sempre saputo che le condizioni per la sua candidatura sarebbero state difficili. Dal suo staff, infatti, la parola d’ordine era “prudenza”, anche quando dal Nazareno davano per chiusa la partita. Il veto dei 5 Stelle “tendenza Raggi-Travaglio” non l’ha quindi sorpreso più di tanto. ”Ve l’avevo detto”, continua a ripetere ai suoi.

 

Ora sempre Zingaretti, però, è convinto che Gualtieri ce la possa fare. E per questo ieri, un po’ a sorpresa, ha deciso di andare all’inaugurazione di un murale a Tiburtino III, proprio per fare la propria dichiarazione di appoggio all’ ex Ministro dell’Economia. “Se al ballottaggio è arrivato Giachetti, tranquillamente ci arriva anche Gualtieri”, si ragiona alla Pisana.

gualtieri letta 5 gualtieri letta 5

 

Nessuno spazio per Calenda e Raggi. “Sarà derby contro Bertolaso. E vincerà Gualtieri”, si scommette al Nazareno. Sarà proprio così? Anche perché chi rischia l’osso del collo ora è il neosegretario dem Enrico Letta che non è stato in grado di chiudere l’accordo con i 5Stelle: “Se non conquisterà Roma siano pronti a chiedere il congresso per cambiare segretario” spiega un’autorevole fonte dem.

 

 

zingaretti letta zingaretti letta

Il tema è sempre quello dell’alleanza con i pentastellati: “Se non riusciamo a combinare nulla nelle elezioni locali oltretutto in una piazza come Roma dove storicamente giochiamo in casa, che speranze abbiamo in vista delle prossime politiche?” il refrain. Insomma, Roma sarà l’Ohio d’Italia, la madre di tutte le battaglie. Se Letta ne uscirà sconfitto nel partito scatterà la resa dei conti.

enrico letta giuseppe conte enrico letta giuseppe conte ENRICO LETTA E GIUSEPPE CONTE ENRICO LETTA E GIUSEPPE CONTE enrico letta giuseppe conte 1 enrico letta giuseppe conte 1 letta conte letta conte

 

Condividi questo articolo

politica

VAMOS ALLE URNE – JOHNSON RIGHEIRA, SERGIO JAPINO, HUGO MARADONA: LE AMMINISTRATIVE DI OTTOBRE SEMBRANO USCITE DA UNA PLAYLIST DI SERIE B DEGLI ANNI ’80 – STEFANO RIGHI SI CANDIDA A CONSIGLIERE COMUNALE DI TORINO NELLA LISTA CIVICO-COMUNISTA “CITTÀ FUTURA”, L’EX COMPAGNO DELLA CARRÀ INVECE APPOGGERÀ MICHETTI. A NAPOLI SCONTRO IN FAMIGLIA MARADONA: IL FRATELLO DEL PIBE DE ORO, HUGO, SOSTIENE CATELLO MARESCA. SUO NIPOTE, DIEGO JUNIOR (FIGLIO DI DIEGO ARMANDO), SI CANDIDA CON IL CENTROSINISTRA…

PERCHÉ BERLUSCONI HA INVITATO GIORGIA MELONI A VILLA CERTOSA - SUL TAVOLO IL FUTURO DELLA CENTRODESTRA: FRATELLI D’ITALIA, PUR IN ASCESA, RISCHIA DI FINIRE STERILE IN UN ANGOLO PER IL SUO ANTI-EUROPEISMO, COME UNA MARINE LE PEN QUALSIASI. E IL CAVALIER È L’UNICO CHE PUÒ RIVERGINARE SALVINI E MELONI PORTANDOLI ATTRAVERSO LA FUTURA FEDERAZIONE CENTRISTA NEL PARTITO POPOLARE EUROPEO – IN BALLO ANCHE COME RIPARARE LO SGARBO SUBITO IN RAI E UN AMMORBIDIMENTO SULLA QUESTIONE NO-VAX