OGGI QUA, DOMANI ALLAH! – IL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE, GIUSEPPE VALDITARA, TORNA ALL’ATTACCO DELL’ISTITUTO DI PIOLTELLO, "IQBAL MASIH", CHE HA CHIUSO IN OCCASIONE DELLA FINE DEL RAMADAN: “NON SARÀ PIÙ POSSIBILE CHIUDERE UNA SCUOLA IN OCCASIONE DI UNA FESTIVITÀ NON RICONOSCIUTA DALLO STATO. IL PROVVEDIMENTO È IN DIRITTURA D’ARRIVO” – SALVINI RINCARA LA DOSE: “LE SCUOLE ITALIANE NON POSSONO APRIRE AL FANATISMO ISLAMICO”. CHISSA' COSA NE PENSERA' MATTARELLA...

-

Condividi questo articolo


 

Estratto dell’articolo di Francesco Moscatelli per www.lastampa.it

 

GIUSEPPE VALDITARA - MATTEO SALVINI GIUSEPPE VALDITARA - MATTEO SALVINI

“Non sarà più possibile chiudere una scuola in occasione di una festività non riconosciuta dallo Stato. Il provvedimento è in dirittura d’arrivo". Il ministro dell’Istruzione torna all’attacco sul caso della scuola di Pioltello chiusa per permettere ai molti studenti di religione musulmana di festeggiare la fine del Ramadan. […]

 

Del resto l’Islam è uno dei temi ricorrenti della campagna elettorale leghista in vista delle Europee di giugno. Lo stesso Salvini, poco dopo Valditara, torna sull’argomento ringraziando proprio il ministro.

 

MATTEO SALVINI GIUSEPPE VALDITARA MATTEO SALVINI GIUSEPPE VALDITARA

 "Israele ha il sacrosanto diritto di difendersi ed esistere e bene ha fatto il ministro Valditara a dire che anche le scuole italiane non possono aprire al fanatismo islamico, che e' il vero pericolo del 2024" dice Salvini. Che poi aggiunge: “Fino a che l’Islam non riconoscerà alle donne gli stessi diritti garantiti agli uomini a casa mia sarà un problema”. […]

ISTITUTO IQBAL MASIH PIOLTELLO ISTITUTO IQBAL MASIH PIOLTELLO ISTITUTO IQBAL MASIH PIOLTELLO ISTITUTO IQBAL MASIH PIOLTELLO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CHE SUCCEDE SE IL 10 GIUGNO, APERTE LE URNE, IL DIVARIO TRA M5S E PD RISULTASSE MOLTO FORTE, O ADDIRITTURA ELLY SCHLEIN RIUSCISSE A DOPPIARE LA PERCENTUALE DEI 5STELLE? - I SOGNI DI GLORIA DI CONTE "LEADER DELLA SINISTRA” FINIREBBERO NEL CESTINO DELLE AMBIZIONI SBAGLIATE MA SOPRATTUTTO COMINCEREBBE LA GUERRA CIVILE NEL MOVIMENTO - CONTE HA CONTRO LA NOMENKLATURA CHE È STATA TAGLIATA FUORI DALLA NORMA DEL DOPPIO MANDATO: FICO, FRACCARO, BONAFEDE, BUFFAGNI, TAVERNA, RAGGI, DI BATTISTA, TUTTI MIRACOLATI CHE SI ERANO ABITUATI ALLA CUCCAGNA PARLAMENTARE DEI 15 MILA EURO AL MESE - ALL’OSTILITÀ DEI REDUCI E COMBATTENTI DEL GRILLISMO CON AUTO BLU, AGGIUNGERE LA FRONDA DEI PENTASTELLATI CHE NON HANNO PER NULLA DIGERITO L’AUTORITARISMO DI CONTE QUANDO HA SCELTO I SUOI FEDELISSIMI DA PIAZZARE IN LISTA PER LE EUROPEE, SENZA PASSARE DALLE SELEZIONI ONLINE E FACENDOLI VOTARE DAGLI ATTIVISTI IN UN ELENCO BLOCCATO... 

"NELLA CHIESA C'È TROPPA ARIA DI FROCIAGGINE" - IERI DAGOSPIA HA SANTIFICATO LA SANTA DOMENICA CON UNO SCOOP SU BERGOGLIO COATTO CHE OGGI IMPAZZA SU TUTTI I SITI (A PARTE ''REPUBBLICA'') - PAPALE PAPALE: I VESCOVI DEVONO SEMPRE   "METTERE FUORI DAI SEMINARI TUTTE LE CHECCHE, ANCHE QUELLE SOLO SEMI ORIENTATE"  - LO RIFERISCONO PARECCHI VESCOVI ITALIANI INTERVENUTI ALL’ASSEMBLEA GENERALE DELLA CEI, DOVE PAPA FRANCESCO HA RIBADITO PUBBLICAMENTE, MA A PORTE CHIUSE, LA SUA NOTA CONTRARIETÀ AD AMMETTERE AL SACERDOZIO CANDIDATI CON TENDENZE OMO - BERGOGLIO NON È NUOVO A UN LINGUAGGIO SBOCCATO. DURANTE LA RECENTE VISITA A VERONA, HA RACCONTATO UNA STORIELLA… - VIDEO