OGGI SONO I TRATTORI, DOMANI I PESCHERECCI E GLI IMBALLAGGI – SALVINI È PRONTO A CAVALCARE LA PROTESTA DI ALTRE CATEGORIE PENALIZZATE DALLE NORME EUROPEE: L’OBIETTIVO È PUNGOLARE DA DESTRA GIORGIA MELONI, COSTRETTA AL PRAGMATISMO DAL SUO RUOLO DI PREMIER – LA LEGA PREPARA UN SUBEMENDAMENTO PER ESTENDERE L’ESENZIONE IRPEF A TUTTI GLI AGRICOLTORI, PER DIMOSTRARE CHE FDI VUOLE SALVARE SOLO UNA PARTE DEL SETTORE…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Giuseppe Colombo e Matteo Pucciarelli per www.repubblica.it

 

MATTEO SALVINI CON TRATTORE MATTEO SALVINI CON TRATTORE

Come un pungolo, Matteo Salvini. Insistente e dritto, a scardinare soluzioni e ambizioni di Giorgia Meloni. Nelle ultime ore lo va ripetendo con sempre più insistenza ai suoi: “I voti per le europee li prendiamo andando ancora più a destra”.

 

A destra di Fratelli d’Italia. In strada, tra i trattori. Atto primo di una strategia che ha già messo gli occhi su altre sacche di malcontento: i portuali che si agitano in Campania, i pescatori schierati contro la "matrigna Europa”, le aziende del packaging.

 

giorgia meloni matteo salvini. giorgia meloni matteo salvini.

Parola d’ordine: farsi guidare dai sondaggi, come quello di Demos pubblicato sabato su Repubblica, secondo cui 8 italiani su 10 stanno con i trattori. E stare lontani dal fortino ovattato di Palazzo Chigi, dove la premier e il fedelissimo ministro dell’Agricoltura Francesco Lollobrigida hanno scelto altri interlocutori, a iniziare dalla amica […] Coldiretti, il nemico giurato dei contadini in rivolta.

 

Ma le decisioni si prendono nei Palazzi e il rischio […] è diventare urlatori e non decisori. Ecco perché il leader della Lega prepara una mossa. Poche righe, su un foglio da esibire la settimana prossima a Montecitorio. In calce la firma dei deputati del Carroccio che siedono nelle commissioni impegnate a votare gli emendamenti al decreto Milleproroghe. Incluso quello della discordia, che cancella l’Irpef sui terreni fino a 10mila euro, voluto dalla premier e blindato ieri dal ministro di FdI Luca Ciriani.

PROTESTA DEGLI AGRICOLTORI PROTESTA DEGLI AGRICOLTORI

 

[…]  Un subemendamento per allargare l’esenzione a tutti gli agricoltori, anche ai grandi che puntano sull’innovazione e soffrono però la concorrenza dei prodotti extra-Ue. Anche un modo […] per provare a inchiodare FdI alla responsabilità di salvare solo una parte degli agricoltori, seppure consistente.

 

"Se vogliono fare un’esenzione parziale deve essere chiaro che è una scelta loro”, chiosa un big del partito. Loro, non del titolare del Tesoro Giancarlo Giorgetti. Leghista pure lui. Ma, nello spin che arriva da FdI, schierato con Meloni e Lollobrigida […]

 

MATTEO SALVINI SUL TRATTORE MATTEO SALVINI SUL TRATTORE

[…] i leghisti hanno messo gli occhi su un “tesoretto” che può risolvere il problema delle coperture. Nel Fondo “taglia-tasse” c’è un miliardo: per allargare l’esenzione a tutti gli agricoltori - ragionano fonti leghiste - "basterebbero appena 98 milioni”. Ma il custode della cassaforte è il viceministro FdI Maurizio Leo, che non vuole certo mettersi contro Lollobrigida.

 

[…] Da qui alle Europee il Capitano è pronto a saltare su altre categorie le quali, chi per una ragione e chi per l’altra, hanno di che protestare. Magari individuando il solito, facile e generico nemico dell’Europa. Un esempio sono i pescatori, evergreen di Salvini […]. Per le norme Ue i vecchi pescherecci vanno demoliti, nel weekend è imposto il fermo, la pesca a strascico non sarà più consentita.

 

francesco lollobrigida e i trattori – vignetta by riccardo mannelli francesco lollobrigida e i trattori – vignetta by riccardo mannelli

Norme a tutela del mare e contro i furbi, ma che per la Lega rientrano nel solito disegno del presunto estremismo ambientalista […]. E anche i pescatori, come gli agricoltori, riscuotono simpatie trasversali. Poi ci sono i marittimi: nella legge di bilancio il governo ha ridotto l’indennità di malattia dal 75 al 60%, […] qua e là ci sono stati diversi presidi di lavoratori, i più agguerriti sono in Campania; un po’ come per i trattori, la Lega può incarnare l’opposizione interna alla maggioranza […]. Poi il partito di Salvini ingaggerà una battaglia (elettorale) contro "direttive e regolamenti su industria e packaging che creerebbero ulteriori danni”, promettono da via Bellerio. […]

trattori degli agricoltori francesi a strasburgo trattori degli agricoltori francesi a strasburgo PROTESTA DEGLI AGRICOLTORI PROTESTA DEGLI AGRICOLTORI trattori degli agricoltori francesi a strasburgo 4 trattori degli agricoltori francesi a strasburgo 4 MATTEO SALVINI MATTEO SALVINI MATTEO SALVINI - ROBERTO CALDEROLI MATTEO SALVINI - ROBERTO CALDEROLI MATTEO SALVINI SUL TRATTORE MATTEO SALVINI SUL TRATTORE

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! - TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. AVVISATE I CITTADINI ABRUZZESI: IL CICLONE SARDO AVANZA E NON PERDONA - SECONDO L’ULTIMO SONDAGGIO, IL DISTACCO CHE SEPARA IL MELONE MARSILIO DAL CAMPO LARGHISSIMO DI D’AMICO SI È RIDOTTO ALLA MISERIA DELL’1,2% (APPENA QUATTRO MESI FA IN ABRUZZO LA DESTRA GODEVA DI UN VANTAGGIO DI BEN 20 PUNTI) - PARADOSSALMENTE, IN CASO DI DISFATTA, CON DUCETTA RIBASTONATA, PER MATTEO SALVINI POTREBBE ESSERE L’OCCASIONE DI AVER MAGGIOR POTERE NEL GOVERNO (FERROVIE, CDP, AISI) - SE INVECE “FASCIO TUTTO IO!” VINCE CON IL SUO MARSILIO, PER IL CAPITONE SI AVVICINA IL CAPOLINEA - A QUEL PUNTO TUTTO PUO’ SUCCEDERE: ANCHE CHE GLI PARTA L’EMBOLO DI UN PAPEETE2 SFANCULANDO IL GOVERNO MELONI (QUANTI PARLAMENTARI LO SEGUIREBBERO, SAPENDO CHE IN CASO DI VOTO ANTICIPATO, QUELLO SCRANNO NON LO VEDREBBERO PIÙ?)

DAGOREPORT - COME MAI I QUOTIDIANI DEGLI ANGELUCCI (“LIBERO” A FIRMA SECHI, “IL GIORNALE” CON MINZOLINI) HANNO SPARATO A PALLE INCATENATE CONTRO LA MELONA, DOPO LA SCONFITTA IN SARDEGNA, BEN EVIDENZIANDO I SUOI ERRORI E LA SUA ARROGANZA? - MAGARI L'ANGELUCCI FAMILY E’ SCONTENTA PER LE PROMESSE NON MANTENUTE DALLA DUCETTA? - O FORSE LE RASSICURAZIONI RICEVUTE, DOPO LA PRESA DEL SECONDO QUOTIDIANO A MILANO, SI SONO RIVELATE ARIA FRITTA? - LA CAUTELA DI SALLUSTI CHE, PER NON IRRITARE LA DUCETTA, HA LASCIATO SCRIVERE L'EDITORIALE A MINZOLINI…

DAGOREPORT - SUSSURRI MILANESI DI TERZO POLO TV: LA7 DI CAIRO, TV8 DI SKY E NOVE DEL GRUPPO WARNER BROS-DISCOVERY STANNO RAGIONANDO SULL’OPPORTUNITÀ DI CREARE UN “CARTELLO” PER ARRIVARE A PALINSESTI “RAGIONATI”, EVITANDO DI FARSI CONCORRENZA NELLE RISPETTIVE SERATE “FORTI” - FABIO FAZIO “PESCE PILOTA” PER PORTARE A NOVE ALTRI TELE-DIVI RAI (L’ARRIVO DEL DESTRISSIMO GIAMPAOLO ROSSI COME AD A VIALE MAZZINI DARÀ L’AVVIO ALLA DIASPORA DEI RANUCCI E COMPAGNI...)

DAGOREPORT! - LA SCONFITTA IN SARDEGNA AVVIA LA RESA DEI CONTI MELONI-SALVINI - DUCETTA-VENDETTA: VUOLE DISARCIONARE IL “CAPITONE” DALLA GUIDA DELLA LEGA, PER AVERE UN CARROCCIO MODERATO A TRAZIONE NORDISTA CON LA “SUPERVISIONE” DI ZAIA, FEDRIGA E GIORGETTI -  MA PER “CONQUISTARE” IL DOGE, TOCCA RISOLVERE LA GRANA DEL TERZO MANDATO: CON UNA LEGGE DI RIORDINO DEGLI ENTI LOCALI: LE REGIONI DECIDERANNO SUL NUMERO DEI MANDATI - LA ''CONCESSIONE'' CHE SI MATERIALIZZERÀ PER ZAIA SOLTANTO DOPO LA DETRONIZZAZIONE DI SALVINI DALLA GUIDA DELLA LEGA. DELLA SERIE: FRIGGERE IL “CAPITONE”, VEDERE CAMMELLO - LA CONTROMOSSA DI SALVINI: CHIEDERE AL CONSIGLIO FEDERALE DELLA LEGA UN MANDATO PER CHIARIRE LO STATO DI SALUTE DELL'ALLENZA PER POI TOGLIERE L'APPOGGIO  AL GOVERNO - QUANDO LA MELONA SI AUTO-DEFINISCE “NANA” VUOLE FAR SAPERE A SALVINI CHE CONOSCE LO SFOTTÒ CHE LUI USA PER SBERTUCCIARLA (“NANA BIONDA”) – ABRUZZO, EFFETTO TODDE: CALA IL VANTAGGIO DEL MELONIANO MARSILIO SUL CANDIDATO DEL CAMPOLARGO, D'AMICO...