OLIO, TRAVAGLIO E PEPERONCINO – "DI MAIO L'HANNO ROVINATO DRAGHI E LETTA. GIÀ A GENNAIO-FEBBRAIO, QUANDO SI SBATTEVA PER PORTARE MINIMARIO AL COLLE E PUGNALAVA ALLE SPALLE LA BELLONI ("MIA SORELLA") IN ODIO A CONTE E PER AMORE DI DRAGHI, QUALCUNO GLI AVEVA FATTO BALENARE CHE PALAZZO CHIGI SAREBBE TOCCATO A LUI. POI DRAGHI RESTÒ DOV'ERA. E INIZIÒ A VENDICARSI DI CONTE CHE GLI AVEVA GUASTATO I PIANI. ECCO LE TELEFONATE A GRILLO PERCHÉ SE NE LIBERASSE E POI SPOSASSE LA SCISSIONE DIMAIANA…"

-

Condividi questo articolo


Estratto dell'articolo di Marco Travaglio per "il Fatto Quotidiano"

 

GIUSEPPE CONTE MARCO TRAVAGLIO GIUSEPPE CONTE MARCO TRAVAGLIO

[...] Di Maio l'hanno rovinato Draghi e Letta. Già a gennaio-febbraio, quando si sbatteva per portare MiniMario al Colle e pugnalava alle spalle la Belloni ("mia sorella") in odio a Conte e per amore di Draghi, qualcuno gli aveva fatto balenare che Palazzo Chigi sarebbe toccato a lui. Poi Draghi restò dov'era. E iniziò a vendicarsi di Conte che gli aveva guastato i piani.

 

luigi di maio mario draghi luigi di maio mario draghi

Ecco le telefonate a Grillo perché se ne liberasse e poi sposasse la scissione dimaiana, svuotando il M5S e consentendogli di governare senza tradire l'impegno di non cambiare maggioranza. Mai un calcolatore come Di Maio avrebbe avviato la scissione senza la garanzia di collegi per sé e i suoi: e glieli garantì Letta, scommettendo - come Draghi - sulla morte di Conte e sul trionfo del Pd.

 

LUIGI DI MAIO E ENRICO LETTA LUIGI DI MAIO E ENRICO LETTA

Ma mai un calcolatore come Di Maio avrebbe mollato il certo per l'incerto senza la promessa di un incarico in caso di trombatura: e quella non poteva che arrivargli da Draghi. Ora incassa il risarcimento per essersi immolato per il Sistema sull'altare dell'ennesimo Conticidio, poi fallito come tutti i precedenti.

 

Chissà chi è il prossimo gonzo che si stupisce perché il Pd si allea con cani e porci, ma non con i 5Stelle, e perché al governo c'è la Meloni.

luigi di maio mario draghi meme luigi di maio mario draghi meme LUIGI DI MAIO E MARIO DRAGHI LUIGI DI MAIO E MARIO DRAGHI di maio meme 5 di maio meme 5 enrico letta luigi di maio enrico letta luigi di maio letta meme 5 letta meme 5 letta meme 56 letta meme 56 luigi di maio mario draghi luigi di maio mario draghi MARCO TRAVAGLIO E GIUSEPPE CONTE MARCO TRAVAGLIO E GIUSEPPE CONTE luigi di maio mario draghi luigi di maio mario draghi luigi di maio mario draghi lorenzo guerini luigi di maio mario draghi lorenzo guerini luigi di maio mario draghi luigi di maio mario draghi MARCO TRAVAGLIO E GIUSEPPE CONTE MARCO TRAVAGLIO E GIUSEPPE CONTE GIUSEPPE CONTE MARCO TRAVAGLIO GIUSEPPE CONTE MARCO TRAVAGLIO

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...