POSTA! - CARO DAGO, IL “CANTANTE” E POLITICO FEDEZ, GIÀ LEADER DELLA SINISTRA PRO DDL ZAN, NON SA CHI SIA STREHLER. LA “CANTANTE” E POLITICA ELODIE, CHE INVITA LA MELONI AD ANDARE IN PSICOTERAPIA, SAPRÀ CHE È ESISTITA LA CALLAS? - DI MAIO DAL SAN PAOLO DI NAPOLI A VENDERE LE BIBITE AL SAN PAOLO SULLA VIA DI DAMASCO! MA SARANNO PIÙ ALLOCCHI GLI ELETTORI DI IERI CHE HANNO BEVUTO LE SUE FAVOLE O GLI ELETTORI DI DOMANI CHE DOVREBBERO BERE LA SUA CONVERSIONE? - DAGO SBAGLIA! CI SCUSIAMO CON COSIMO DAMIANO GALLACE, CLASSE 1990, PER AVER USATO ERRONEAMENTE UNA SUA FOTO IN UN ARTICOLO CHE PARLAVA DEL LATITANTE COSIMO DAMIANO GALLACE, NATO NEL 1961...

-

Condividi questo articolo


Riceviamo e pubblichiamo:

 

Lettera 1

Arresto di Cosimo Damiano Gallace 3 Arresto di Cosimo Damiano Gallace 3

Dago sbaglia! Ci scusiamo con Cosimo Damiano Gallace, classe 1990, per aver usato erroneamente una sua foto in un articolo che parlava del latitante Cosimo Damiano Gallace, nato nel 1961...

 

Lettera 2

Dago: sti ambientalisti del caz*o hanno davvero rotto con i blocchi del GRA! Questa settimana, con oggi, sono già tre volte che resto bloccato sul raccordo: ma davvero questi quattro coglioni vogliono salvare l'ambiente così? Ma davvero questi due deficienti pensano che gli andrà bene tutte le volte: io sono convinto che prima che finisca la settimana, se organizzeranno un altro blocco, prenderanno un sacco di mazzate!

 

ambientalisti protestano sul gra 8 ambientalisti protestano sul gra 8

Non se ne può più di questi coglioncelli che non hanno rispetto per la gente che è in giro dalla mattina alla sera solo per portare un pezzo di pane sul tavolino di casa! Questi deficientelli followers della svedesina idiota hanno rotto le palle e, caro Dago scusami per il francesismo, mo hanno davvero esaurito il bonus: mi sono rotto il cazzo della loro idiozia, se li ritrovo sul raccordo gli faccio il culo!

 

Ciao Daghino.

 

Francesco Polidori

 

Lettera 3

GIUSEPPE CONTE LUIGI DI MAIO GIUSEPPE CONTE LUIGI DI MAIO

Miracolati e moltiplicati. Il Movimento 5 stelle si è diviso, uno porterà la sede a Lourdes, l'altro a Fatima.

 

Signoramia

 

Lettera 4

Il “cantante” e politico Fedez, già leader della sinistra pro Ddl Zan, non sa chi sia Strehler. La “cantante” e politica Elodie, che invita la Meloni ad andare in psicoterapia, saprà che è esistita la Callas?

 

DRAGHI PUTIN GAS DRAGHI PUTIN GAS

Lettera 5

Il tetto al prezzo del gas è una cagata pazzesca! Onore a Fantozzi e alla sua sublime sintesi filosofico/intestinale.

 

Draghi si sente sempre il più furbo ma ormai non lo caga più nessuno.

Price cap = vietare importazione gas dalla Russia in Europa (come vorrebbe Biden).

 

Cordialmente

 

Paolo Montagnese

 

Lettera 6

MACRON - DRAGHI - SCHOLZ A KIEV MACRON - DRAGHI - SCHOLZ A KIEV

Caro Dago, Bridgewater Associates, uno dei più importanti hedge fund al mondo, con circa 220 miliardi di dollari di asset in gestione, ha costruito una posizione short, di vendita allo scoperto, sulle società europee, per 10,5 miliardi di dollari.

 

Per i ringraziamenti scrivere a Emmanuel Macron, Olaf Scholz e quel pezzo da novanta, esperto delle dinamiche dell'economia, in quanto ex governatore della Bce, Mario Draghi.

 

J.R.

 

milva Giorgio Strehler milva Giorgio Strehler

Lettera 7

Caro Dago, Fedez non ha mai sentito nominare Giorgio Strehler. Qualcuno lo giustifica: "È morto quando lui aveva solo 10 anni...". E quindi difficilmente avrà sentito parlare di Giulio Cesare: è morto quando lui...

 

EPA

 

Giorgio Strehler Giorgio Strehler

Lettera 8

Dago,

L'ignoranza crassa di Fedez che non sa chi è '"Streller" preoccupa perché è seguito da tanti giovani. Poi ci stupiamo se la nostra gioventù è allo sbando. Una volta si diceva di non seguire i cattivi maestri.

 

MP

 

scotti fedez scotti fedez

Lettera 9

Ciao Dago,

approfitto del momento per chiedere: ma chi cazzo è Fedez, raga?

 

Rob

 

SELVAGGIA FEDEZ SELVAGGIA FEDEZ

Lettera 10

Caro Dago

 

Fedez non conosce chi è Strehler. Però sa parlare in "corsivo".

 

Saluti

Usbergo

 

ANNALENA BAERBOCK LUIGI DI MAIO ANNALENA BAERBOCK LUIGI DI MAIO

Lettera 11

Caro Dago, il ministro degli Esteri tedesco, Annalena Baerbock, in occasione del vertice internazionale sulla sicurezza alimentare: "La Russia usa la fame consapevolmente come un'arma di guerra". È scandaloso. Dovrebbe fare come Usa e Ue che usano armi, bombe e missili come strumenti di pace!

 

John Reese

 

Lettera 12

Caro Dagos, l'idolatrata star Zelensky, nazional-sovran-populista che piace alla gente cui non piace il nazional-sovran-populismo, ha fatto chiudere il principale Partito di opposizione, quello socialista e ne ha fatto sequestrare i beni, dopo aver fatto lo stesso con altri Partiti, pur meno votati e meno ricchi: ha fatto lo stesso con i media di opposizione, il caro leader.

 

LA STRETTA DI MANO TRA DRAGHI E ZELENSKY LA STRETTA DI MANO TRA DRAGHI E ZELENSKY

La lista di oppositori, politici e giornalisti messi a tacere o eliminati prima e dopo la guerra in corso, prima dal trio da Poroshenko/Victoria Nuland/Hunter Biden e poi, dal multiproprietà Zelensky-Grandi Elettori oligarchi ucraini e americani, è più lunga di quella addebitata a Putin.

 

Non solo, ma Z-elen-SKY pretende che siano estradati in Ucraina per essere arrestati e processati tutti i fuorusciti ucraini in dissenso col suo gabinetto di guerra e di governo (eletto da poco meno di un ottavo dell'elettorato).

 

volodimyr zelensky 3 volodimyr zelensky 3

E allora, come la mettiamo con la democrazia, la libertà cha-cha-cha chi non ce l'ha, che l'Ucraina si erge a difenditrice mondiale e guai a chi non applaude?

 

Sennonché, la mossa vincente l'ha fatta il Parlamento ucraino debitamente epurato: ha accolto in toto le richieste pro-lgbqti+che l'Ue pone come condizione indispensabile per cedere sovranità alla Commissione europea. E così, tutto è andato a regime, madama la marchesa von der Leyen.

 

Raider

 

Lettera 13

RICARICHE PER LE AUTO ELETTRICHE RICARICHE PER LE AUTO ELETTRICHE

Caro Dago, stop alle auto inquinanti, l'Italia chiede tempo all'Ue: "La norma slitti al 2040". Che persona seria, Draghi. Se tutti fossero come lui non ci sarebbe la scocciatura di fissare scadenze.

 

Antonello Risorta

 

Lettera 14

Dago darling, a lume di naso, parrebbe che sia nata una stella tra le marionette che si esibiscono nel teatrino della politica. Ovviamente si tratta di Luigi Di Maio, che quasi tutti (anche Dago) ossequiano come fondatore di un nuovo partito, di cui si sentiva gran bisogno (sic).

 

di maio virginia saba di maio virginia saba

E chissà cosa penseranno di lui nella "millenaria" (Di Maio dixit) democrazia francese. E chissà come sarà contenta la sua fidanzata Virginia, che da ora potrebbe aspirare a diventare "first lady".

 

Ossequi

 

Natalie Paav

 

Lettera 15

Caro Dago: dal San Paolo di Napoli a vendere le bibite al San Paolo sulla via di Damasco! Ma, secondo Di Maio, saranno più allocchi gli elettori di ieri che hanno bevuto le sue favole o gli elettori di domani che dovrebbero bere la sua conversione? 

 

Antonio Pochesci

 

Lettera 16

Stimato Bob,

domenico de masi foto di bacco domenico de masi foto di bacco

a riprova che la sociologia è quella cosa con la quale e senza la quale il mondo rimane tale e quale, il sociologo Domenico De Masi, uomo di varie stagioni e tanti partiti, già presidente del parco del Cilento e del Vallo di Diano su nomina di Pecoraro Scanio, d'intesa con Bassolino, ha sparato l'ultimo gratuito grido di dolore: “Credo che sia Giuseppe Conte che Luigi Di Maio siano ottimi politici, anzi, gli unici due grandi politici che sono emersi negli ultimi 10 anni. Se avessero pedalato nella stessa direzione sarebbero stati una grande forza nel mondo politico italiano”.

 

Giancarlo Lehner

 

giorgia meloni 4 giorgia meloni 4

Lettera 17

Caro Dago,

Seguita sempre da una pioggia di insulti e vituperi, Giorgia Meloni continua a crescere nei consensi in Italia e fuori.

 

giorgia meloni 3 giorgia meloni 3

Le sue avversarie, arrampicate sui loro tacchi dodici, sproloquiano dai loro balconi siliconati, ma, oltre a seminare odio puro contro di lei, sono impegnate solo a mortificare la lingua italiana con desinenze ridicole, a dimostrare come sia falso che la natura permetta esclusivamente all'utero di contenere/espellere i bambini e altre rivoluzionarie battaglie che sicuramente non coinvolgono le mamme lavoratrici alle prese con gli orari degli asili che cercano di arrivare alla fine del mese senza collassare, le disoccupate e le precarie sfruttate con orari tremendi e salari da fame e via discorrendo.

 

Il loro femminismo da carta patinata e birignao è grottesco, inutile e intristisce chi ha creduto e combattuto battaglie storiche per l'uguaglianza dei sessi e non per la negazione della loro esistenza.

 

Giovanna Maldasia

 

eli esposito 2 eli esposito 2 eli esposito parlare in corsivo 8 eli esposito parlare in corsivo 8

Lettera 18

Esimio Dago,

l'esame di maturità si adegua alle nuove tendenze giovanili: dopo lo scritto, anche la prova orale verrà fatta in corsivo...

 

Bobo

 

Lettera 19

Caro Dago,

a cosa servono gli esami di maturità che si stanno tenendo in questi giorni quando si sa per  certo che il 99,9% dei candidati ammessi verranno promossi?

 

A me sembra che proprio l’esame di maturità che promuove indiscriminatamente tutti sia la dimostrazione lampante del cattivo funzionamento della scuola pre universitaria italiana che di certo non ha come funzione principale quella di istruire e formare i nostri ragazzi.

 

Pietro Volpi

Lovere (Bg)

 

Lettera 20

Caro Dago,

disabile disabile

"Da zero a quattro quanto ti vergogni del tuo familiare? Quanto risentimento provi nei suoi confronti? Quanto non ti senti a tuo agio quando hai amici in casa?". Queste domande facevano parte di un questionario destinato alle famiglie che hanno a carico persone con disabilità; questionario che, dopo le sacrosante proteste, è stato ritirato.

 

Forse, però, si potrebbe (anzi, si dovrebbe) ancora utilizzarlo: si potrebbe sottoporlo ai familiari di chi ha esteso quell'ignobile questionario...

 

Gualtiero Bianco

 

armi in america armi in america

Lettera 21

Caro Dago, lo Stato di New York non può limitare il diritto di un legittimo possessore di un'arma di portarla con sé quando esce di casa. La Corte suprema federale ha emesso ieri un parere che di fatto cancella una legge che era in vigore da più di cento anni nello Stato. Finalmente i neri potranno difendersi dalla polizia!

 

Bibi

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - CONTINUA L’IMBROGLIO-SCHLEIN: ELLY RINCULA SUL NOME NEL SIMBOLO DANDO LA COLPA A BONACCINI (SIC!) E SI RIMANGIA ''CAPOLISTA OVUNQUE": LO SARA' SOLO AL CENTRO E NELLE ISOLE - ALLA DIREZIONE NAZIONALE DEL PD DI IERI LA SVALVOLATA MULTIGENDER HA PERSO LA MAGGIORANZA DEL PARTITO. I VENTI DI RIVOLTA INVESTONO TUTTE LE VARIE ANIME DEL PD - ELLY SI È RIMBOCCATA LA LAPIDE QUANDO HA DETTO: O IL MIO NOME NEL SIMBOLO O MI METTETE CAPOLISTA IN TUTTE LE CIRCOSCRIZIONI. DI TALE PROPOSTA, LA ZARINA DEL PD NE AVEVA PARLATO SOLO CON BONACCINI. IL PRESIDENTE DEL PD HA ACCONSENTITO IN CAMBIO DELLA CANDIDATURA NEL SUD DEL RAS DELLE PREFERENZE, RAFFAELE “LELLO” TOPO, FIGLIO DELL’AUTISTA DI GAVA, CHE OVVIAMENTE FA PARTE DELLA SUA CORRENTE (AH! I CACICCHI…) - ALLA FINE VICINO A SCHLEIN RESTANO SOLO IN DUE, IL MULTI-TRASFORMISTA ZINGAR-ELLY E FRANCESCO BOCCIA, IL VERO ARTEFICE DEL SISTEMA PUGLIA, GARANTE DI DECARO ED EMILIANO - ANCHE SE ALLE EUROPEE IL PD GALLEGGERA' AL 20%, SINESTR-ELLY DOVRA' FARE LE VALIGIE...

DAGOREPORT: 100 SCALFARI MENO UNO - NON È SOLTANTO TELE-MELONI A CENSURARE GLI SCRITTORI: C'E' ANCHE IL GRUPPO GEDI – IL LIBRO SUL CENTENARIO DI SCALFARI CURATO DA SIMONE VIOLA, NIPOTE DI EUGENIO, IN EDICOLA INSIEME A ‘’REPUBBLICA’’, SQUADERNA CENTO INTERVENTI DI ALTRETTANTI TESTIMONIAL, TRANNE QUELLO INNOCUO E DEL TUTTO PERSONALE DI GIOVANNI VALENTINI, EX DIRETTORE DELL’ESPRESSO - LE SUE CRITICHE, MANIFESTATE SUL "FATTO QUOTIDIANO" SULL’OPERAZIONE “STAMPUBBLICA” E POI NEL SUO LIBRO SULLA PRESA DI POSSESSO DEL GIORNALE DA PARTE DI ELKANN, GLI VALGONO L’OSTRACISMO E LA DAMNATIO MEMORIAE – IL TESTO CENSURATO…

DAGOREPORT –  PER SALVARE IL "CAMERATA" ROSSI, PROSSIMO A.D. RAI, UNA MELONI INCAZZATISSIMA VUOLE LA TESTA DEL COLPEVOLE DEL CASO SCURATI PRIMA DEL 25 APRILE: OGGI SI DECIDE IL SILURAMENTO DI PAOLO CORSINI, CAPO DELL'APPROFONDIMENTO (DESTINATO AD ESSERE SOSTITUITO DOPO LE EUROPEE DA ANGELA MARIELLA, IN QUOTA LEGA) – SERENA BORTONE AVEVA PROVATO A CONTATTARE CORSINI, VIA TELEFONO E MAIL, MA SENZA RICEVERE RISPOSTA - ROSSI FREME: PIÙ PASSA IL TEMPO E PIU’ SI LOGORA MA LA DUCETTA VUOLE LE NOMINE RAI DOPO IL VOTO DEL 9 GIUGNO SICURA DEL CROLLO DELLA LEGA CON SALVINI IN GINOCCHIO…)