POSTA! - CARO DAGO, SE LE SANZIONI, SECONDO PUTIN, FANNO PIÙ MALE A NOI CHE A LUI, COME MAI HA CHIESTO CHE VENGANO TOLTE, ALTRIMENTI NON CONCEDE IL TRANSITO DELLE NAVI CON IL GRANO? - VAIOLO DELLE SCIMMIE, FRANCESCO VAIA DELLO SPALLANZANI DI ROMA: "LA QUARANTENA NON SERVE, È MEDIOEVO". NON LO DICA NOI! NE PARLI COL SIGNOROTTO DELLA SANITÀ: IL MINISTRO SPERANZA...

-

Condividi questo articolo


Riceviamo e pubblichiamo:

 

 

Lettera 1

DONBASS - LA SITUAZIONE SUL CAMPO - 23 MAGGIO 2022 DONBASS - LA SITUAZIONE SUL CAMPO - 23 MAGGIO 2022

Caro Dago, Zelensky: "La Russia nel Donbass sta compiendo un genocidio". Sì. E la Nato non sta facendo nulla per aiutare l'Ucraina a difendersi dall'invasione di Putin...

 

Ice Nine

 

Lettera 2

Caro Dago, vaiolo delle scimmie, Francesco Vaia dello Spallanzani di Roma: "La quarantena non serve, è Medioevo". Non lo dica noi! Ne parli col signorotto della Sanità: il ministro Speranza... 

 

Mario Canale

 

dopo la guerra crisi del grano ucraino 5 dopo la guerra crisi del grano ucraino 5

Lettera 3

Caro Dago, Draghi: "Ho chiesto a Putin lo sblocco del grano". Come no. Dopo tutte le cortesie e le belle parole con cui è stato omaggiato, di sicuro si farà in quattro per aiutarci.

 

Gripp

 

dopo la guerra crisi del grano ucraino 4 dopo la guerra crisi del grano ucraino 4

Lettera 4

Caro Dago, Draghi dopo aver parlato al telefono con Putin: «Non ho visto spiragli di pace». È proprio per questo che hanno incaricato lui, altrimenti avrebbero scelto uno capace.

 

Rob Perini

 

dopo la guerra crisi del grano ucraino 2 dopo la guerra crisi del grano ucraino 2

Lettera 5

Caro Dago, Draghi - probabilmente dietro richiesta o suggerimento di Biden - telefona a Putin per chiedergli di sbloccare il grano fermo nei porti ucraini. Ma siamo governati da un'accozzaglia di deficienti? Volevano mandare in default la Russia e invece rischiano di far morire di fame milioni di persone?

 

Marino Pascolo

 

Lettera 6

draghi putin draghi putin

Caro Dago, è stato Mario Draghi a chiamare Vladimir Putin: «Ne ho sentito la responsabilità, l'ho chiamato per un preciso motivo, per la crisi alimentare in atto, perché c'è in gioco la vita di milioni di persone». Ohhh! Siamo commossi. Abbiamo i lucciconi agli occhi. Una vita, da banchiere, a occuparsi degli ultimi, di quelli che non hanno da mangiare...

 

L.Abrami

 

antonio tajani mezzora in piu 4 antonio tajani mezzora in piu 4

Lettera 7

Caro Dago, Ucraina, Tajani: "Si lavori per il cessate il fuoco". Inviando tonnellate di armi?

 

Claudio Coretti

 

Lettera 8

Dago darling, dalla fiction alla realtà. Dopo il successo del film "I segreti di Brokeback Mountains", ora é arrivato il reality "Dopo i Bareback di Maspalomas". Meglio non ricamarci su, anche perché non si sa ancora quali direttive ci sono dai gestori del MinCulPop globale occidentale. Ossequi

 

Natalie Paav

 

Lettera 9

vladimir putin vladimir putin

Se le sanzioni, secondo Putin, fanno più male a noi che a lui, come mai ha chiesto che vengano tolte, altrimenti non concede il transito delle navi con il grano?

 

Carlo Leonardi

 

Lettera 10

Caro Dago, il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov: "I tentativi della Nato di dominare il mondo falliranno". Beh, visti i risultati in Ucraina, solo chi non ha tutte le rotelle a posto può pensare di farsi aiutare da questi in caso di aggressione-invasione.

 

Elia Fumolo

 

vladimir putin vladimir putin

Lettera 11

Caro Dago, Draghi: "A Putin ho chiesto di sbloccare il grano per evitare carestie". In cambio di che cosa?

 

Stef

 

Lettera 12

Caro Dago, Meghan Markle, la duchessa del Sussex che ora vive in California, si è presentata a sorpresa al memoriale delle vittime della strage in Texas. La moglie del principe Harry ha deposto un mazzo di rose bianche al memoriale improvvisato allestito vicino al luogo del massacro.

 

Meghan Markle Meghan Markle

Che vergogna. Speculare sulla morte di tanti bambini - con cui lei non c'entrava assolutamente nulla - per farsi un po' di pubblicità. Chi è che la consiglia così male?

 

Daniele Krumitz

 

Lettera 13

Esimio Dago,

Stromboli devastata da un incendio innescato sul set della fiction "Protezione Civile". Quando si dice "il realismo prima di tutto!".

Bobo

 

Lettera 14

A volte si ha come l'impressione che nell'area 51 ci siano extraterrestri piu' normali delle personalità politiche che l'altro ieri hanno ricordato le vittime della strage di Capaci.  Il rito della commemorazione non compensa i disastri investigativi e giudiziari.

 

STRAGE DI CAPACI STRAGE DI CAPACI

Se la legge nota come il "blocco dei beni" di congiunti e affini ha segnato il tramonto della stagione dei sequestri non si capisce perché niente è stato compiuto ai fini del ricatto della mafia esercitato attraverso le stragi, al fine di costringere lo Stato a un compromesso. Si appellano alla legge sui pentiti voluta proprio da Falcone, ma fa riflettere che Brusca, uno dei boss più grezzi e crudeli, macchiatosi dei crimini più aberranti, sia stato scarcerato, l'anno scorso, con tale rivoltante sfrontatezza, addirittura  anticipo rispetto alla scadenza della condanna, proprio nei giorni della commemorazione della stragi di Capaci.

 

strage di capaci strage di capaci

Il Brusca ha fornito solo alcuni dettagli della suddetta strage, del tipo il telecomando utilizzato e normalmente impiegato nell’aeromodellismo. Del coinvolgimento di Stefano delle Chiaie e la pista nera, nelle carte depositate, non ve n’è nemmeno traccia. In realtà, non si capisce per quali sconvolgenti rivelazioni (secondo me basate su menzogne sfacciate o inventate di sana pianta) del suo firmamento mafioso sia stato premiato tale Brusca.

 

Ancora oggi nulla si sa del misterioso "papello" inviato da Riina allo Stato e altre indelebili macchie: alludo al nascondiglio del superlatitante Messina Denaro, e ai germi della mafia come i nomi delle talpe "eccellenti"che si annida(va)no nel Palazzo di giustizia e nella procura di Palermo, tuttora nascosti da strati e strati di silenzio e omertà, che facevano intercettare ogni passo che facevano Falcone e Borsellino. 

 

Impeto Grif

 

Condividi questo articolo

politica

È STATA LA MANO DI CRISTINA – TERREMOTO IN ARGENTINA: SI È DIMESSO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA MARTÍN GUZMÁN, AFFONDATO DAI CONTINUI ATTACCHI DELLA VICEPRESIDENTE, LA PLURIINDAGATA PER CORRUZIONE CRISTINA KIRCHNER, CHE PUNTA A TORNARE AL POTERE – ORA IL PAESE RISCHIA UN DEFAULT PEGGIORE DI QUELLO DEL 2001: IN QUESTI GIORNI L'ORMAI EX MINISTRO GUZMÁN AVEVA UN APPUNTAMENTO PER RINEGOZIARE CON IL FMI UN PRESTITO DA 2 MILIARDI DI DOLLARI – LA TERZA ECONOMIA DELL'AMERICA LATINA HA IL SECONDO TASSO DI INFLAZIONE PIÙ ALTO TRA LE GRANDI ECONOMIE, PARI AL 60%, IN CONTINUA CRESCITA…

TORTURA E MORTE: RIEDUCAZIONE PUTINIANA – LO SCIENZIATO RUSSO DMITRIJ KOLKER, MALATO TERMINALE AL QUARTO STADIO DI CANCRO AL PANCREAS, È MORTO IN UN OSPEDALE CARCERARIO, LONTANO DA FAMILIARI E AMICI –  ERA ACCUSATO DI ESSERE UNA SPIA AL SERVIZIO DELLA CINA – SECONDO IL FIGLIO SI SAREBBE RIFIUTATO DI TESTIMONIARE CONTRO DUE COLLEGHI DELL’UNIVERSITA' E PER QUESTO SAREBBE STATO CONDANNATO – KOLKER NON È IL PRIMO CASO DI SCIENZIATO INCARCERATO DA PUTIN CON FANTOMATICHE ACCUSE DI SPIONAGGIO

“MA CHI VOLETE PRENDERE PER IL CULO?” – L’IRONIA DI LUCA BOTTURA SU PAOLETTA TAVERNA E STEFANO PATUANELLI, CHE SUI SOCIAL PRIMA LANCIANO IL SASSO POI TIRANO INDIETRO LA MANO: “DICONO CHE È UN ERRORE DELLO STAFF. L'ANALISI SORGE SPONTANEA: MA DAVVERO PENSATE CHE SIAMO VENUTI GIÙ DALLA MONTAGNA DEL SAPONE? MA NON VI VERGOGNATE A TRATTARE I VOSTRI ELETTORI E GLI ITALIANI IN GENERE COME UNA MASSA DI DEMENTI CHE SI BEVE LA QUALUNQUE? VI MERITERESTE DI ESSERE GLASSATI COL MIELE IN UN BOSCO MARSICANO AFFOLLATO DI…”