PROLETARI DI TUTTO IL MONDO, SCINDETEVI! – MATTIA FELTRI INFIERISCE SULLA TENDENZA MASOCHISTICA DELLA SINISTRA ITALIANA A SEPARARSI E SCINDERSI FINO A SPARIRE: “SI STA PER SCINDERE IL PARTITO COMUNISTA DI MARCO RIZZO - PRESENTE IN PARLAMENTO NEL GRUPPO C.A.L.-PC-IDV, NATO DAI COMUNISTI SINISTRA POPOLARE-PARTITO COMUNISTA, A SUA VOLTA NATO DAI COMUNISTI-SINISTRA POPOLARE, NATO DALLA LISTA SINISTRA ANTICAPITALISTA, A SUA VOLTA NATA DALLA LISTA SINISTRA ARCOBALENO, A SUA VOLTA NATA DAL PARTITO DEI COMUNISTI ITALIANI, NATO PER SCISSIONE DA…”

-

Condividi questo articolo


MARCO RIZZO MARCO RIZZO

Mattia Feltri per “La Stampa”

 

Il Partito comunista di Marco Rizzo - presente in Parlamento nel gruppo C.A.L.-Pc-Idv, nato dai Comunisti Sinistra Popolare-Partito comunista, a sua volta nato dai Comunisti-Sinistra popolare, nato dalla Lista Sinistra Anticapitalista, a sua volta nata dalla Lista Sinistra Arcobaleno, a sua volta nata dal Partito dei comunisti italiani,

 

nato per scissione da Rifondazione comunista, nato per scissione dal Partito democratico della sinistra, nato dalle ceneri del Partito comunista italiano, da cui come detto era nata Rifondazione, in cui erano confluiti Democrazia proletaria e il Partito comunista dei marxisti-leninisti, dai quali si erano scissi i Comunisti unitari, da cui era nata Sinistra democratica per il socialismo europeo, da cui nascerà Sinistra e libertà, e poi Sinistra ecologia e libertà,

 

MARCO RIZZO MARCO RIZZO

ma nel frattempo dal Partito dei comunisti italiani si scinde l'Associazione sinistra rossoverde, da cui si era scisso il nostro Rizzo con la sua Comunisti sinistra popolare, ma anche Katia Bellillo con Unire la sinistra, mentre i trozkisti si scindono per fondare il Partito comunista dei lavoratori,

 

poi si scinde anche la corrente marxista-leninista l'Ernesto, inteso Che Guevara, e intanto si è scissa Rifondazione per la sinistra da cui intanto si è scissa Iniziativa comunista da cui si scindono i Comunisti autorganizzati da cui si scinde Progetto comunista e non so più da chi si era scissa Sinistra classe rivoluzione, e non mi ricordo come si arriva a Sinistra italiana, che non so se si è scissa da Liberi e uguali, e vabbè mi sono perso - dicevo, il Partito comunista di Rizzo si sta per scindere.

 

ARTICOLI CORRELATI

 

 

 

 

oliviero diliberto marco rizzo oliviero diliberto marco rizzo marco rizzo marco rizzo marco rizzo x marco rizzo x Marco Rizzo e Monica Macchioni Marco Rizzo e Monica Macchioni

 

Condividi questo articolo

politica

“A GIORGIA MELONI DICO: INIZI DAL TOGLIERE LA FIAMMA DAL LOGO DEL PARTITO” – ANCHE LILIANA SEGRE CHIEDE ALLA “DUCETTA” DI CAMBIARE IL SIMBOLO PER NON ESSERE ASSIMILABILE IN QUALCHE MODO AL FASCISMO: “LE PAROLE NON MI COLPISCONO PIÙ DI TANTO, DEVONO ESSERE ACCOMPAGNATE DA FATTI CONCRETI” – LA REPLICA DI LA RUSSA: “CON TUTTO IL RISPETTO PER LA SENATRICE, CHE STIMO, RICORDO CHE LA FIAMMA NON È ASSIMILABILE AL FASCISMO E CHE SUO MARITO, CHE HO CONOSCIUTO E APPREZZATO, SI CANDIDÒ CON ALMIRANTE

MA QUINDI COM’È STO PRESIDENZIALISMO? – LA PROPOSTA DI RIFORMA COSTITUZIONALE DEL CENTRODESTRA PREVEDE L’ELEZIONE DIRETTA DEL CAPO DELLO STATO. COME IN FRANCIA O NEGLI STATI UNITI, PER INTENDERSI – A DIFFERENZA DEL PARLAMENTARISMO, NELLA REPUBBLICA PRESIDENZIALE IL PRESIDENTE HA GRANDI POTERI E PUÒ AGIRE LIBERAMENTE – COME TUTTE LE FORME DI GOVERNO HA I SUOI PRO E CONTRO: IL VANTAGGIO È LA “MASSIMA LEGITTIMITÀ” RICONOSCIUTA AL PRESIDENTE E IL RAFFORZAMENTO DELLA SEPARAZIONE DEI POTERI. MA NON RISOLVEREBBE IL PROBLEMA DELL’INSTABILITÀ POLITICA…