QUANTE SPINE PER IL QUIRINALE – CAZZULLO: “IL CENTRODESTRA STA PER ANNUNCIARE ‘5-7 NOMI’. PIÙ CHE UNA ROSA, UN ROSETO” - NUOVO STOP A DRAGHI DA SALVINI: “IL PREMIER LAVORA BENE A PALAZZO CHIGI” –  "FRATTINI? NESSUNO LO HA ANCORA FATTO EPPURE È STATO GIÀ BOCCIATO. IO HO UN APPROCCIO UN PO’ PIÙ UMILE, UN PO’ PIÙ DIALOGANTE". ANCHE LUI, COME TAJANI, FA NOTARE CHE CASINI NON È UN NOME DEL CENTRODESTRA....

-

Condividi questo articolo


Aldo Cazzullo per corriere.it

Dunque, il centrodestra sta per annunciare «5-7 nomi». Più che una rosa, un roseto

 

MATTEO SALVINI MARIO DRAGHI MATTEO SALVINI MARIO DRAGHI

SALVINI

Da corriere.it

Anche il centrosinistra potrebbe avanzare una propria rosa di nomi in risposta a quella che alle 16 sarà presentata dal centrodestra. M5S, Pd e Leu si incontreranno alle 17,15 (il vertice doveva essere alle 15 ma è stato spostato dopo la convocazione della conferenza stampa della coalizione avversaria). L’ipotesi di un elenco alternativo è considerata «plausibile» da fonti del Nazareno.

 

Ore 15.00 - Al via la seconda votazione

Ha preso il via a Montecitorio la seconda giornata di votazioni per l’elezione del nuovo capo dello Stato. Anche oggi è richiesto un quorum dei due terzi del plenum, ovvero 972 voti su 1009. È già chiaro che non sarà raggiunto e che il pieno lo faranno le schede bianche. M5S, Pd e Leu hanno già fatto sapere che voteranno così. Lo stesso dovrebbe fare il centrodestra, di cui è nel frattempo iniziato il vertice.

salvini draghi salvini draghi

 

Ore 14.27 - Salvini: «Draghi lavora bene a palazzo Chigi»

Un nuovo stop all’elezione di Mario Draghi al Quirinale — uno stop non esplicito ma di fatto — arriva da Matteo Salvini nei minuti che precedono l’avvio del vertice della coalizione: «Lui già lavora bene a Palazzo Chigi» dice ai cronisti uscendo da Montecitorio. E di conseguenza non è uno dei nomi della rosa di centrodestra. Nell’elenco non sembra esserci neppure il nome di Franco Frattini, attuale presidente del Consiglio di Stato: «Nessuno lo ha ancora fatto eppure è stato già bocciato — chiosa il leader della Lega —. Io ho un approccio un po’ più umile, un po’ più dialogante». Anche lui, come Tajani, fa notare che Casini non è più un nome del centrodestra. Per poi sottolineare: «I nomi che proporremo non hanno neanche una tessera di partito».

 

MATTEO SALVINI DOPO L'INCONTRO CON MARIO DRAGHI MATTEO SALVINI DOPO L'INCONTRO CON MARIO DRAGHI

 

 

Condividi questo articolo

politica

POSTA! - CARO DAGO, MA COM’È CHE, CON L’AVVICINARSI DELLE ELEZIONI, REPORT ET SIMILIA ESCONO CON INCREDIBILI SCOOP (SU FATTI DI 30 ANNI FA!) SU “FASCISTI”, “ESTREMISTI DI DESTRA”, STRAGI, SERVIZI SEGRETI (POI COSÌ SEGRETISSIMI NON SEMBRANO, VISTO CHE LI “BUCANO” TUTTI), “DEPISTAGGI” E VIA ANDANDO? AH, SAPERLO! - VAIOLO DELLE SCIMMIE, IL VIROLOGO MASSIMO GALLI TENTA LA "BURIONATA" ("IN ITALIA IL COVID NON CIRCOLA. IL RISCHIO È ZERO") : "LA MALATTIA RESTERÀ UN FENOMENO CONTENUTO"...

LA SEDIA VUOTA DI PALERMO GRIDA VENDETTA - IL CANDIDATO SINDACO DEL CENTRODESTRA ROBERTO LAGALLA DISERTA LE CELEBRAZIONI PER I 30 ANNI DALLA STRAGE DI CAPACI CONTRO "LE FEROCI PAROLE" DI PIF E MARIA FALCONE – I DUE SI ERANO CHIESTI: È POSSIBILE CHE, A 30 ANNI DA CAPACI E VIA D'AMELIO, UN CANDIDATO SINDACO (ROBERTO LAGALLA) DEBBA ESSERE LA RISULTANTE POLITICA DI UN "LODO" CHE HA VISTO COME SUOI ARCHITETTI CUFFARO E DELL'UTRI, ENTRAMBI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA E REDUCI DALL'AVER SCONTATO PENE DETENTIVE PER REATI DI MAFIA?