I QUATTRINI DEL MAGNATE DELLA SANITÀ DIETRO IL VINO MARCHIATO D'ALEMA - MASSIMO TORTORELLA, PONTIERE DEI GIALLOROSSI, CONTRIBUISCE ALLA DITTA CON UN FONDO LUSSEMBURGHESE. L' ANNO SCORSO INFATTI SI PARLÒ DI LUI COME PUNTO DI RACCORDO TRA D' ALEMA E DAVIDE CASALEGGIO, UNO DEI TANTI INGRANAGGI DELLA MACCHINA POLITICA CHE PORTÒ PARTITO DEMOCRATICO E 5 STELLE ALLA CREAZIONE DEL GOVERNO CONTE BIS

-

Condividi questo articolo


Alessandro Da Rold per "la Verita"

 

massimo tortorella massimo tortorella

Che Massimo D' Alema abbia intrapreso la vita dell' imprenditore vinicolo e noto da tempo. Ma che uno dei soci della societa Silk wines road sia un imprenditore che opera nella sanita a livello mondiale non era ancora conosciuto. Anche perche nel registro della Camera di commercio - tra gli azionisti della societa dove l' ex presidente del Consiglio e amministratore - ci sono in chiaro solo i nomi di Giulia e Francesco D' Alema, come quelli di Dominga, Marta ed Enrica Cotarella, questi ultimi parenti dell' altro amministratore, ovvero l' enologo dei vip Riccardo Cotarella.

 

Ma tra le quote ce n' e una dal nome poco italiano. Il 15 % della Silk wine road appartiene infatti al fondo lussemburghese Amana investment glass found Scsp. Chi c' e dietro questo fondo? La Verita e in grado di rivelare che l' effettivo beneficiario di Amana investment e Massimo Tortorella, cinquantenne, imprenditore rampante, presidente di Consulcesi group, balzato agli onori delle cronache nell' ultimo anno di governo giallorosso di Giuseppe Conte.

massimo dalema d alema davide casaleggio massimo dalema d alema davide casaleggio

 

L' anno scorso infatti si parlo di lui come punto di raccordo tra D' Alema e Davide Casaleggio, uno dei tanti ingranaggi della macchina politica che porto Partito democratico e 5 stelle alla creazione del governo Conte bis. Sarebbe stato proprio Tortorella a metterli in contatto, anche perche l' imprenditore non e impegnato solo nel piu grande network d' Europa dedicato ai professionisti della sanita, con sedi a Londra, Bruxelles, Tirana, Lugano e Roma, ma si occupa anche di tecnologia con la Consulcesi tech. Del resto, socio accomandatario del fondo e la societa americana Product form Llc, che a sua volta e diretta da due societa, Pondarosa holdings Llc e Wey Llc. E tra le mille societa che dirigono entrambe c' e appunto anche Consulcesi Llc.

massimo d alema consulcesi tirana albania massimo d alema consulcesi tirana albania

 

Il mondo e piccolo. Il 27 giugno del 2018, proprio Tortorella presento un libro scritto con il fratello Andrea alla Link University di Vincenzo Scotti. Il titolo dell' opera?

Perche da blockchain e monete digitali non si torna indietro. Tra il pubblico presente quel giorno si puo vedere in prima fila proprio D' Alema, seduto al fianco del futuro viceministro alla Salute, Pierpaolo Sileri. Ma ci sono anche Michela De Biase, moglie di Dario Franceschini e Giacomo D' Amico, considerato per anni il Gianni Letta della Regione Lazio di Nicola Zingaretti. D' Amico, in Terna da luglio, e transitato a gennaio dalle relazioni istituzionali di Sia, societa controllata da Cdp equity con il presidente Federico Lovadina, fondatore dello studio legale Bl, che vede tra i soci l' ex tesoriere del Pd Francesco Bonifazi ed Emanuele Boschi, fratello dell' ex ministro Maria Elena.

massimo tortorella vincenzo scotti massimo tortorella vincenzo scotti

 

In sostanza, quel giorno alla Link, da un po' di tempo finita sotto inchiesta della magistratura, era gia presente il governo giallorosso, anche se era appena entrato in carica il primo governo gialloblu Lega e 5 stelle. Su internet si possono trovare diverse interviste video di Tortorella insieme con Casaleggio jr, ma anche conferenze stampa organizzate dal Movimento 5 stelle al Senato, con lo stesso Sileri, in cui si parla di sanita e blockchain.

 

massimo d alema a tirana massimo d alema a tirana

Va detto che le cronache dell' anno scorso segnalavano che Tortorella si fosse innamorato del vino di D' Alema che ha sede a Orvieto. Ma non era emerso il suo coinvolgimento diretto in questo business che sembra dare grandi soddisfazioni all' ex segretario dei Ds. Del resto la Silk wines road si occupa di vendere vino in Cina e i bilanci sono in utile gia da due anni. I rapporti di Max con Pechino sono buoni, basti pensare all' ultimo intervento all' evento del colosso tech Zte. E sulla qualita del vino garantisce Riccardo Cotarella, gia presidente di Assoenologi, e consulente sia di Bruno Vespa sia del cantante Sting.

davide casaleggio consulcesi tirana albania davide casaleggio consulcesi tirana albania

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”