"IL GOVERNO È IN MANO ALLA NANA, A CROSETTO UOMO FORZUTO E LA RUSSA DAMA BARBUTA" - DAL PALCO DEL BRANCACCIO A ROMA, BEPPE GRILLO TORNA A OCCUPARSI DI POLITICA: “SEGUIRANNO LE IDEE DEL MOVIMENTO E SE LE PRENDERANNO PERCHÉ SONO DEL FUTURO COME LA TECNOLOGIA, L'IDROGENO, LE NUOVE RINNOVABILI. IO QUESTE IDEE LE AVUTE 30 ANNI FA. LORO ORA NE HANNO CAPITO L'IMPORTANZA - MARIO DRAGHI? CON LUI MI SEMBRAVA DI AVERE UN RAPPORTO DI AMICIZIA. E MI AVEVA DETTO CHE QUELLA SULLA TRANSIZIONE ECOLOGICA O IL SUPERBONUS ERANO DELLE BELLISSIME IDEE. IO GLI AVEVO DETTO PIU VOLTE DI PARLARE CON CONTE, NON CON ME. MA POI LUI HA CAMBIATO IN MODO TERRIBILE..."

-

Condividi questo articolo


beppe grillo durante il suo spettacolo io sono il peggiore beppe grillo durante il suo spettacolo io sono il peggiore

(ANSA) - ROMA, 20 MAR - In cerca di un nuovo ruolo, dopo il successo del suo Movimento arrivato a sorpresa a Palazzo Chigi nel 2018, Beppe Grillo non rinnega nulla della 'rivoluzione' politica lanciata con Casaleggio. Così il garante del M5s si presenta al pubblico del Brancaccio di Roma dove va in scena per quasi 2 ore il suo spettacolo 'Io sono il peggiore'. Sul palco ammette di aver cercato di "aprire uno spiraglio con il Movimento", di aver provato a cambiare il Paese e che "il Movimento è nato per mettere nella politica un po' di sentimento come ad esempio l'onestà".

 

LOCANDINA DI IO SONO IL PEGGIORE - LO SPETTACOLO DI BEPPE GRILLO LOCANDINA DI IO SONO IL PEGGIORE - LO SPETTACOLO DI BEPPE GRILLO

Ma proprio sullo slogan più identitario dei 5S riconosce: "Abbiamo sbagliato a gridare 'Onestà, onestà!'. L'onestà devi tenerla nascosta, anche se noi siamo davvero onesti. Io sono onesto perché ho un tic nervoso, non riesco a non esserlo". Tra battute e lunghe riflessioni sul valore della scienza e della tecnologia e sull'importanza delle domande, più delle risposte, per cambiare il mondo, la tappa romana dello show è l'occasione per rivedere insieme per una sera molti nomi storici del Movimento 5 stelle.

 

beppe grillo beppe grillo

A partire da Alessandro Di Battista ("Gli sono riconoscente, anche se ho avuto dissapori politici con Beppe", dice l'ex deputato entrando) fino all'ex ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede e all'attuale presidente del Movimento, Giuseppe Conte. È Grillo a indicarlo al pubblico che ricambia applaudendolo, mentre a fine spettacolo e' Conte a raggiungerlo a un' uscita laterale per un saluto e una foto insieme. I due scherzano anche sul progetto della chiesa dell'Altrove lanciato da Grillo sul palco.

 

Dopo aver ricordato più volte di avere tanti processi a carico, compreso quello che rischia a Milano per traffico di influenze, ha dedicato un passaggio all'ex premier Mario Draghi. "Con lui mi sembrava di avere un rapporto di amicizia. E mi aveva detto che quella sulla transizione ecologica o il Superbonus erano delle bellissime idee. Io gli avevo detto piu volte di parlare con Conte, non con me. Ma poi lui ha cambiato in modo terribile...".

 

BEPPE GRILLO - GIUSEPPE CONTE - MARIO DRAGHI - BY EDOARDO BARALDI BEPPE GRILLO - GIUSEPPE CONTE - MARIO DRAGHI - BY EDOARDO BARALDI

Tagliente invece sull'attuale governo che sarebbe in mano "alla nana, a Crosetto uomo forzuto e La Russa dama barbuta", aggiungendo che probabilmente seguiranno le idee del Movimento: "Se le prenderanno perché sono del futuro come la tecnologia, l'idrogeno, le nuove rinnovabili. Io queste idee le avute 30 anni fa. Loro ora ne hanno capito l'importanza".

conte draghi grillo 4 conte draghi grillo 4

 

Condividi questo articolo

politica

BELLA IDEA TRASFERIRE LA “CABINA DI REGIA” DEL PNRR A PALAZZO CHIGI – IL PASSAGGIO NON SOLO HA RALLENTATO TREMENDAMENTE I LAVORI SUI DOSSIER, MA HA ANCHE FATTO INCAZZARE IL “DEEP STATE” DEL MEF: I TECNICI DEL TESORO, GLI UNICI CHE SANNO DOVE METTERE LE MANI SUI PROGETTI EUROPEI, SI SONO INDISPETTITI PER LO "SCIPPO" E MOLTI ADDETTI AL PIANO DI RIPRESA E RESILIENZA SONO SCAPPATI – IL NODO ENERGIA E QUELLO POLITICO: URSULA VON DER LEYEN È IL MIGLIOR GARANTE DELL’ITALIA SUL RECOVERY. CI SI GIOCA TUTTA LA SUA CREDIBILITÀ…

ERDOGAN, ANCORA TU? - DA BAMBINO VENDEVA CIAMBELLE AGLI SCHERZI TELEFONICI CON LA VOCE IN FALSETTO: ASCESA E AUTORITARISMO DEL DITTATORELLO TURCO CONFERMATO PRESIDENTE - NON SOPPORTA LE CRITICHE, STRAPPA LE SIGARETTE AI CITTADINI PER COSTRINGERLI A SMETTERE, RIMPROVERA I GIORNALISTI CHE FANNO DOMANDE DIFFICILI - SI E’ FATTO COSTRUIRE UN PALAZZO PRESIDENZIALE DA 1.125 STANZE NEL CUORE DI ANKARA - LA REPRESSIONE IN PATRIA E GLI ACCORDI CON L’EUROPA SUI RIFUGIATI - SI E’ IMPOSTO COME NEGOZIATORE NELLA GUERRA IN UCRAINA STRAPPANDO L’IMPORTANTE ACCORDO SUL GRANO…