"OGNUNO È FLUIDO COME VUOLE. VUOI VEDERE CHE DIVENTO FLUIDA ANCHE IO?" – LA CONFESSIONE DI ALESSANDRA MUSSOLINI CHE RACCONTA IN TV EPISODI DELLA SUA INFANZIA, DALLA SEPARAZIONE DEI GENITORI QUANDO ERA MOLTO PICCOLA, ALLA SUA POSIZIONE SULLE TEMATICHE DI GENERE – “OGGI PIÙ CHE MAI BISOGNA COMBATTERE TUTTI ASSIEME LE TANTE DISCRIMINAZIONI CHE, PURTROPPO, ESISTONO ANCORA”

-

Condividi questo articolo


Da repubblica.it

 

alessandra mussolini foto di bacco (3) alessandra mussolini foto di bacco (3)

"Basta con questo sesso e sessualità. Ognuno è fluido come vuole", dice Alessandra Mussolini durante la puntata di Da noi... a ruota libera, il talk show pomeridiano di Rai Uno. L'ex parlamentare si confessa tra vita privata e pubblica, racconta episodi della sua infanzia, dalla separazione dei genitori quando era molto piccola, alla sua posizione sulle tematiche di genere.

 

Fresca di esibizione sabato sera da Carlo Conti nello show Tale e Quale, dove aveva interpretato i panni della cantante Rosanna Fratello, Mussolini prima si è lasciata andare a una confessione personale: "Ho sofferto per la mancanza di mio padre nella mia infanzia. Ho vissuto in una famiglia di donne, i miei si sono separati quando avevo quattro anni e avrei avuto bisogno di una figura paterna. Si impara solo dalla sofferenza". Poi una riflessione sulle tematiche di genere: "Basta con questo sesso e sessualità. Ognuno è fluido come vuole - ha detto a Francesca Fialdini - Vedendo quanto soffrono gli adolescenti, quando hanno paura di dire la verità in famiglia, mi viene da dire che ognuno deve poter essere fluido come vuole. Vuoi vedere che divento fluida anche io?".

ALESSANDRA MUSSOLINI A FAVORE DEL DDL ZAN ALESSANDRA MUSSOLINI A FAVORE DEL DDL ZAN

 

 

Non è la prima volta che Alessandra Mussolini affronta tematiche sociali e diritti. Più di un anno fa aveva espresso la sua opinione sul ddl Zan, la legge contro l'omotransfobia. "Oggi più che mai bisogna combattere tutti assieme le tante discriminazioni che, purtroppo, esistono ancora", aveva detto in un'intervista a Chi corredata da foto in tenuta arcobaleno. Un cambio di rotta radicale, rimarcata anche dalla foto sui social in cui mostra la scritta ddl Zan sul palmo della mano in difesa del disegno di legge affossato in Parlamento dal centrodestra nella legislatura che sta per concludersi.

alessandra mussolini foto di bacco (1) alessandra mussolini foto di bacco (1) ALESSANDRA MUSSOLINI SU CHI ALESSANDRA MUSSOLINI SU CHI

 

 

Condividi questo articolo

politica

QUESTO PONTE S’HA DA FARE! LUCIO CARACCIOLO: “IL PONTE SULLO STRETTO VA FATTO PERCHÉ È UNA PRIORITÀ STRATEGICA PER L'ITALIA (PER QUESTO MOTIVO PROBABILMENTE NON SARÀ MAI FATTO)" - "LO STRETTO DI SICILIA È UNO DEGLI SPAZI PIÙ RILEVANTI AL MONDO. NON MOLTO MENO DELLO STRETTO DI TAIWAN. NEL TRIANGOLO DELLA COMPETIZIONE FRA STATI UNITI, CINA E RUSSIA IL CONTROLLO DI QUESTO BRACCIO DI MARE AL CENTRO DEL MEDITERRANEO È ESSENZIALE. QUALCUNO DIRÀ: È TERRA DI MAFIE. MA LE GRANDI INFRASTRUTTURE SONO IL SEGNO CHE..."

LE MIDTERM SONO STATE UNA DISFATTA PER TRUMP – LA VITTORIA DEL CANDIDATO DEMOCRATICO, RAPHAEL WARNOCK, AL BALLOTTAGGIO IN GEORGIA È UNO SCHIAFFONE IN FACCIA A “THE DONALD”: TUTTI I CANDIDATI CHE HA SPONSORIZZATO LUI HANNO PERSO MALAMENTE ALLE MIDTERM – LA VITTORIA REGALA AI DEM IL 51MO SEGGIO AL SENATO, UNO IN PIÙ RISPETTO A PRIMA DELLE MIDTERM. “SLEEPY JOE”, CHE ESCE RAFFORZATO, GONGOLA E PENSA DI RICANDIDARSI: CON MACRON HA BRINDATO ALLA SUA CAMPAGNA PRESIDENZIALE DEL 2024 (SEMPRE CHE IL PARTITO NON LO CONVINCA A RIPENSARCI)

LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA DI NORDIO VISTA DA FRANCO COPPI, IL DECANO DEGLI AVVOCATI PENALISTI: “OCCORRE RIVEDERE IL TEMA DEL SEGRETO ISTRUTTORIO NON SOLO NELLA PROSPETTIVA DELLE INTERCETTAZIONI, MA STABILIRNE I LIMITI E LE SANZIONI - SEPARAZIONE DELLE CARRIERE? BISOGNA SEPARARE LE PERSONE INTELLIGENTI DA QUELLE CHE NON LO SONO. AFFRONTIAMO IL TEMA DELL'IMMISSIONE DEI MAGISTRATI IN RUOLO CON FORME CHE GARANTISCANO L'IDONEITÀ AL DI LA DELLE CONOSCENZE GIURIDICHE - C'È DA RIVEDERE L'UDIENZA PRELIMINARE, CHE È UN FALLIMENTO - L’ABUSO D’UFFICIO? REATO AL LIMITE DELLA COSTITUZIONALITÀ”

LOBBY CONTINUA – COME HA RIVELATO DAGOSPIA, LA PROIEZIONE AL TORINO FILM FESTIVAL DEL DOCUMENTARIO DI TONY SACCUCCI SU “LOTTA CONTINUA” HA SCATENATO NON POCHE POLEMICHE. NON SOLO PER LA VISIONE PARZIALE CHE DÀ DEL MOVIMENTO DI ESTREMA SINISTRA (ERRI DE LUCA CONTINUA A DIRE CHE LA MILITANZA “ERA LA COSA GIUSTA”) MA ANCHE PER I TRASCORSI DEL DIRETTORE DEL FESTIVAL, STEVE DELLA CASA. MA D’ALTRONDE, SIAMO ABITUATI: GLI EX DI LOTTA CONTINUA DOPO GLI ANNI DI PIOMBO HANNO MONOPOLIZZATO IL GIORNALISMO, LA POLITICA E LA CULTURA…