"LA SINISTRA DEVE DIFENDERE CIÒ CHE IL CAPITALISMO NON PUÒ GARANTIRE" - PARLA IL LEADER CHE MANCA ALLA SINISTRA, KEN LOACH: "BISOGNA METTERE I DIRITTI DEI LAVORATORI AL CENTRO E COSTRUIRE LA SOCIETÀ INTORNO A: CASE, LAVORO, SALARIO SICURO, SANITÀ PUBBLICA, PENSIONI, WELFARE. TUTTO CIÒ È STATO PRIVATIZZATO E ABBIAMO VISTO I RISULTATI DURANTE LA PANDEMIA, QUANDO NEGLI OSPEDALI NON C'ERANO NEPPURE I CAMICI E LE MASCHERINE PER PROTEGGERE GLI OPERATORI SANITARI - LA FLESSIBILITÀ? UN VANTAGGIO SOLO PER I DATORI DI LAVORO..."

-

Condividi questo articolo


Caterina Soffici per "la Stampa"

 

ken loach ken loach

Ken Loach è lucido e affilato. La voce pacata del regista inglese, 84 anni, rende ancora più dure le sue parole. Come duro è il suo cinema, da mezzo secolo sulle barricate dalla parte dei poveri e dei diseredati del mondo. Anche l'ultimo film (Sorry we missed you, dal biglietto che i fattorini di Amazon lasciano nella buca delle lettere) è dedicato ai nuovi schiavi, i lavoratori della cosiddetta Gig Economy, l'economia ei «lavoretti», che sono poi i riders, i fattorini, e tutto il mondo che ruota intorno al mondo delle App e dei lavori precari.

In Italia c'è stato il primo sciopero dei fattorini. Da Amazon ai riders del food delivery sono scesi in piazza. Anche il Financial Times parla dell' Italia come di un laboratorio per le battaglie dei nuovi diritti.

ken loach ken loach

 

Lei che ne pensa?

«Non conosco bene la situazione italiana, ma credo che anche lì si sia raggiunto il punto di rottura. I lavoratori finalmente stanno dicendo che queste sono condizioni di lavoro intollerabili, Qui alcuni dei nuovi sindacati, come IWGB, hanno organizzato i drivers e gli hanno dato la fiducia di protestare».

 

Infatti di recente in Inghilterra Uber è stato costretto a riconoscere alcune garanzie ai suoi autisti. La quotazione in borsa di Deliveroo è andata male si dice anche perché non rispettano i diritti dei loro riders. Crede che qualcosa stia davvero cambiando?

ken loach sorry we missed you ken loach sorry we missed you

«È una situazione dinamica. Di fronte ai lavoratori che dicono questo è inaccettabile, ci sono le pressioni delle grandi compagnie private che premono sempre per tagliare i costi, per avvantaggiarsi rispetto ai concorrenti. Quindi troveranno il modo di sfruttare i lavoratori in un altro modo, Forse i drivers stanno vincendo una battaglia, ma la guerra è ancora persa».

 

Guardando indietro, partendo dalla rivoluzione industriale, certi diritti sembravano acquisiti. Invece siamo tornati al cottimo e al caporalato. Come è stato possibile?

«È colpa della Thatcher».

 

Margaret Thatcher Margaret Thatcher

Ma è un processo avvenuto in tutta Europa, in tutto il mondo.

«La Thatcher ha aperto una strada, gli altri l'hanno seguita. Ci sono due punti. Da una parte c'è la natura del sistema economico basato su aziende private che si fanno concorrenza su qualità e prezzi, che tengono bassi abbattendo di continuo il costo del lavoro, come ha fatto Amazon. Dall'altra i sindacati hanno smesso di rappresentare i diritti dei lavoratori, accettando il sistema basato sul business e sul profitto. Così siamo arrivati a questo punto».

 

C'è stata l'idea che la flessibilità fosse una cosa buona per i lavoratori. Ma non è stato così. Lei li ha definiti «working poor», i lavoratori poveri. Chi sono?

«Sono tutti i lavoratori della Gig Economy in senso lato. La flessibilità è stata un vantaggio per i datori di lavoro, per le grandi società, ma un disastro per i lavoratori. Significa precariato. Come puoi pianificare la vita? Come puoi comprare una casa se non c' è niente di sicuro? Gli operai sono stati ridotti a lavoratori a tempo, e quindi vulnerabili e quindi ricattabili, perché non c' è più la forza del contratto collettivo, quindi non c' è più niente di garantito».

jimmys hall ken loach jimmys hall ken loach

 

All'inizio la tecnologia sembrava un mezzo per arrivare alla liberazione del lavoro. E' stato proprio l'opposto. Come mai?

«La tecnologia in sé è neutra, ma le aziende si sono comprate i brevetti e quindi sono diventate le proprietarie della conoscenza. Nel momento in cui la conoscenza è diventata una merce, può essere comprata e venduta. Ed è quello che hanno fatto i datori di lavoro. Pensi a cosa è successo nei giornali con l'arrivo dei computer: i tipografi sono stati licenziati e i giornalisti fanno il doppio lavoro, male. Lo stesso nel cinema: prima c'erano fonici, assistenti, eccetera. Ora una persona fa tutto e i film fanno schifo, perché si pensa a risparmiare».

 

La pandemia ha accentuato le tensioni. L'altro ieri in Italia ci sono state proteste e sembra che la destra interpreti meglio i nuovi malesseri. Dove sbaglia la sinistra?

jimmys hall ken loach jimmys hall ken loach

«La sinistra ha fallito. Ancora e ancora, qui in Uk, in Italia e ovunque in Europa. Perché nella cosiddetta Sinistra comandano i socialdemocratici e la loro politica è basata sugli interessi del business. Blair, Hollande e tutta quella genia ha tradito gli interessi dei lavoratori, non perché sono delle cattive persone, per carità, ma perché pensano che il business deve fare soldi, perché con i profitti si pagano le tasse. L'idea socialista invece non aveva questo problema, perché lo Stato era proprietario delle industrie e dei servizi. Questo secondo me è il motivo per cui la sinistra è fallita e la destra e l'estrema destra avanzano».

ken loach ken loach

 

La storia ha dimostrato che quel modello non ha funzionato.

«Lo so che è un termine fuori moda, ma la sinistra deve tornare alla lotta di classe. Mettere i diritti dei lavoratori al centro e costruire la società intorno a questo concetto. Case, lavoro, salario sicuro, sanità pubblica, pensioni, welfare. Tutto ciò è stato privatizzato e abbiamo visto i risultati durante la pandemia, quando negli ospedali non c'erano neppure i camici e le mascherine per proteggere gli operatori sanitari. La sinistra deve difendere ciò che il capitalismo non può garantire».

 

Boris Johnson ha citato il film «Wall Street» e ha detto che grazie al capitalismo e all'avidità siamo arrivati ai vaccini per vincere il virus.

«Il vaccino è stato creato nei laboratori dell'Università di Oxford, che è finanziata con i fondi pubblici. E poi è stato comprato da un privato. Ancora un esempio di conoscenza che diventa merce. E' un altro scempio, perché dovrebbe essere disponibile per tutto il mondo, a beneficio di tutti, dall' Africa all' America Latina, invece di far arricchire una società privata».

disoccupazione coronavirus disoccupati disoccupazione coronavirus disoccupati

 

Cerchiamo di essere ottimisti: la segreteria del Tesoro Usa Janet Yellen ha lanciato la proposta di una tassazione unica globale per le multinazionali. Visti i tempi sembra una idea rivoluzionaria, no?

«Meglio di niente. Ma non è la risposta al problema. Si ragiona sempre dentro un sistema che genera inuguaglianze e si cerca di limitarne l'avidità. Io non voglio controllare questo sistema che crea ricchezze mostruose come quella di Jeff Bezos e povertà indicibile, io voglio cambiarlo totalmente».

 

JANET YELLEN JANET YELLEN

Il prossimo film sarà sull'avidità di Big Pharma? Sta già lavorando a qualcosa?

«Per adesso guardo al mio futuro prossimo di lunedì, quando potrò andare finalmente a tagliarmi i capelli. Sembro il naufrago su un'isola deserta». (Ps. Lunedì 12 la Gran Bretagna esce dal lockdown iniziato prima di Natale e riaprono i negozi non essenziali, anche i barbieri).

 

Condividi questo articolo

politica

IL CASO SALVINI - PERCHÉ LA PROCURA DI CATANIA CHIEDE L'ARCHIVIAZIONE, MENTRE QUELLA DI PALERMO LO RINVIA A PROCESSO, SU CASI CHE MAGARI NON SONO MA APPAIONO SIMILI? IL CASO OPEN ARMS NON SI PUÒ ADDEBITARE SOLO AL TRUCE, VISTO CHE È STATO DECISO ANCHE DA CONTE E TONTINELLI - PER SALVINI IL PROCESSO SARÀ UN PROBLEMA PERSONALE E INSIEME UN'OPPORTUNITÀ POLITICA PER TENERE A BADA L’EMERGEMTE MELONI: QUELLA DI ERGERSI A DIFENSORE UNICO DELL'ITALIA CONTRO L'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA

IL RECOVERY PLAN È PRONTO DA GIORNI. COME MAI DRAGHI LO PRESENTERÀ A BRUXELLES L’ULTIMO GIORNO POSSIBILE? PERCHÉ E’ L’UNICO MODO PER FAR INGOIARE AI PARTITI IL SUO “PIANO NAZIONALE DI RILANCIO E RESILIENZA". ILLUSTRARLO OGGI AVREBBE INNESCATO L’ASSALTO AL BUFFET DEI POLITICI. QUANDO VERRÀ INVECE PORTATO ALLE CAMERE IL 26 E 27 APRILE, I PARTITI SI TROVERANNO CON LE SPALLE AL MURO: O LO ACCETTERANNO COSÌ COME VUOLE DRAGHI O SI ASSUMERANNO LA RESPONSABILITÀ DI FAR PERDERE AL PAESE 209 MILIARDI - PER DRAGHI, CHE CI HA PRESO GUSTO DI STARE A PALAZZO CHIGI, ''TUTTO DEVE CAMBIARE'' ANCHE SOTTO IL PROFILO ISTITUZIONALE, PERSINO COSTITUZIONALE (RIFORMA DELLA GIUSTIZIA)