LA RAI IN FORMATO DE MARTINO – NEL CONTRATTO PLURIENNALE AL BALLERINO SAREBBE PREVISTE ANCHE ALCUNE SERATE SPECIALI E LA CO-CONDUZIONE PER UNA SERATA DELL’EDIZIONE 2025 DEL FESTIVAL DI SANREMO – COME CANDELA-RIVELATO, L’ACCORDO DA QUATTRO ANNI, PREVEDE PER L’EX DI BELEN LA CONDUZIONE DI “AFFARI TUOI”, NONOSTANTE LA CONTRARIETÀ DELLA PRODUZIONE (BANIJAY)

-

Condividi questo articolo


 

Estratto da www.ansa.it

 

stefano de martino stefano de martino

Messo in cascina il futuro di Sanremo, con la doppietta 2025 e 2026 affidata a Carlo Conti in veste di direttore artistico e conduttore, la Rai punta su Stefano De Martino, blindandolo con "un accordo pluriennale", annuncia Viale Mazzini. Il contratto - a quanto si apprende - ha la durata di quattro anni e vedrà il golden boy della tv italiana "impegnato per la Direzione Intrattenimento Prime Time nelle fasce pregiate di Rai1 e Rai2".

 

In ballo c'è innanzi tutto la successione ad Affari Tuoi, il game show dell'access prime time della rete ammiraglia che Amadeus ha rinnovato e rilanciato in vetta all'Auditel: il contratto con Endemol-Banijay per il format dei pacchi è in scadenza, ma non è un mistero che - nelle intenzioni di Viale Mazzini - in pole position ci sia proprio De Martino.

 

Secondo Dagospia, il contratto - oltre a prevedere un mega compenso - spazierebbe tra access e prime time e comprenderebbe anche l'opzione Sanremo post Conti.

stefano de martino stefano de martino

 

Dell'accordo farebbero parte anche alcune serate speciali e non è escluso che De Martino possa apparire all'Ariston già nel 2025, magari come co-conduttore di una delle serate.

 

Intanto l'artista incassa i complimenti dell'amministratore delegato Roberto Sergio e del direttore generale Giampaolo Rossi "per gli ottimi risultati raggiunti in questa stagione": su Rai2 Stasera tutto è possibile - il comedy show in cui De Martino ha preso il posto di Amadeus dalla quinta edizione - chiude proprio questa sera la stagione più vista di sempre. […]

stefano de martino 4 stefano de martino 4 stefano de martino stefano de martino biagio izzo stefano de martino biagio izzo stefano de martino chi stefano de martino gilda ambrosio chi stefano de martino gilda ambrosio BELVE STEFANO DE MARTINO BELVE STEFANO DE MARTINO stefano de martino ospite di fabio fazio a che tempo che fa 2 stefano de martino ospite di fabio fazio a che tempo che fa 2 stefano de martino gilda ambrosio stefano de martino gilda ambrosio stefano de martino stefano de martino stefano de martino emma stefano de martino emma stefano de martino copia stefano de martino copia

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT! GIORGIA MELONI È NERVOSA: GLI OCCHI DEL MONDO SONO PUNTATI SU DI LEI PER IL G7 A BORGO EGNAZIA. SUL TAVOLO DOSSIER SCOTTANTI, A PARTIRE DALL’UTILIZZO DEGLI ASSET RUSSI CONGELATI PER FINANZIARE L’UCRAINA - MINA VAGANTE PAPA FRANCESCO, ORMAI A BRIGLIE SCIOLTE – DOPO IL G7, CENA INFORMALE A BRUXELLES TRA I LEADER PER LE EURONOMINE: LA DUCETTA ARRIVA DA UNA POSIZIONE DI FORZA, MA UNA PARTE DEL PPE NON VUOLE IL SUO INGRESSO IN  MAGGIORANZA - LA SPACCATURA TRA I POPOLARI TEDESCHI: C'È CHI GUARDA A DESTRA (WEBER-MERZ) E CHI INORRIDISCE ALL'IDEA (IL BAVARESE MARKUS SODER) - IL PD SOGNA UN SOCIALISTA ITALIANO ALLA GUIDA DEL CONSIGLIO EUROPEO: LETTA O GENTILONI? - CAOS IN FRANCIA: MACRON IN GUERRA CON LE PEN MA I GOLLISTI FLIRTANO CON LA VALCHIRIA MARINE

DAGOREPORT – DOPO LE EUROPEE, NULLA SARÀ COME PRIMA! LA LEGA VANNACCIZZATA FA PARTIRE IL PROCESSO A SALVINI: GOVERNATORI E CAPIGRUPPO ESCONO ALLO SCOPERTO E CHIEDONO LA DATA DEL CONGRESSO – CARFAGNA E GELMINI VOGLIONO TORNARE ALL’OVILE DI FORZA ITALIA MA TAJANI DICE NO – CALENDA VORREBBE TORNARE NEL CAMPO LARGO, MA ORMAI SI È BRUCIATO (COME RENZI) – A ELLY NON VA GIÙ RUTELLI: MA LA VITTORIA DEL PD È MERITO DEI RIFORMISTI DECARO,BONACCINI, GORI, RICCI, CHE ORA CONTERANNO DI PIÙ – CONTE NON SI DIMETTE MA PATUANELLI VUOLE ACCOMPAGNARLO ALL’USCITA

VOTI A PERDERE - NELL’ITALIA DEI SONDAGGI TAROCCHI ANCHE I VOTI (REALI) SI PESANO E NON SI CONTANO - ALLE EUROPEE LA MELONI HA PERSO 700 MILA ELETTORI (-10%) RISPETTO ALLE POLITICHE 2022 – LA SCHLEIN (PD) NE HA GUADAGNATI 160 MILA RIDUCENDO LA DISTANZA TRA I DUE PARTITI AL 5% (CIRCA UN MILIONE DI CONSENSI) -  E’ LA LEGGE DELL’ASTENSIONISMO: GIU’ I VOTANTI E SU LE PERCENTUALI (EFFIMERE) – ALTRO CHE “SVOLTA A DESTRA” O LEADERSHIP RAFFORZATA DELLA DUCETTA DELLA GARBATELLA…

DAGOREPORT - NON HA VINTO FRATELLI D’ITALIA, HA STRAVINTO LA MELONA. LA CAMPAGNA ELETTORALE L’HA FATTA SOLO LEI, COL SUO PIGLIO COATTO E COL SUO MODO KITSCH DI APPARIRE TRA BANCHI DI CILIEGIE E CORRENDO CON I BERSAGLIERI. UNA NARRAZIONE RINFORZATA DALLO SVENTOLIO DEL TRICOLORE NEL MONDO: AHO', CON GIORGIA LA ''NAZIONE'' (NON IL PAESE) CONTA - CHI DICE CHE ELLY SCHLEIN HA VINTO, SPARA UNA CAZZATA. GLI ELETTI DEM SONO IN GRAN PARTE RIFORMISTI, LONTANI DALLE SUPERCAZZOLE DELLA MULTIGENDER CON TRE PASSAPORTI - SEPPELLITO RDC, A BAGNOMARIA IL SUPERBONUS, IL PAVONE CONTE E' STATO SPENNATO. I GRILLINI NON SI IDENTIFICANO NEI CONTIANI IN SALSA CASALINO E/O IN MODALITÀ TRAVAGLIO - LA SORPRESA AVS NON VA ACCREDITATA UNICAMENTE ALLA SALIS: IL BUM È AVVENUTO GRAZIE A UNA TRASMIGRAZIONE DI VOTI DA ELETTORI 5STELLE CHE NON SE LA SENTIVANO DI VOTARE PD - SALVINI: L’UNICO FATTORE CHE PUÒ MANTENERE IN PIEDI LA SUA LEADERSHIP È L’AUTONOMIA - DA QUI AL 2027, LA DUCETTA AVRÀ TRE GATTE DA PELARE: PREMIERATO, AUTONOMIA E GIUSTIZIA. MA IL VERO ICEBERG DELLA NAVIGAZIONE DEL GOVERNO DUCIONI SARANNO L’ECONOMIA E IL PATTO DI STABILITÀ