C’ERA UNA VOLTA “ROMA LADRONA” – SALVINI HA ROTTAMATO IL VECCHIO SLOGAN LEGHISTA: VUOLE MARCIARE SU ROMA E INIZIA CON UN ANNO E MEZZO DI ANTICIPO LA CAMPAGNA ELETTORALE - OGGI LA KERMESSE “ROMA TORNA CAPITALE”, MA C’È IL PROBLEMA DEL CANDIDATO. ANZI DELLA CANDIDATA: LA MELONI NON NE HA NESSUNA VOGLIA, IN PISTA LA SALTAMARTINI E GIULIA BONGIORNO

-

Condividi questo articolo


Marco Antonellis per Dagospia

 

MATTEO SALVINI GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI GIORGIA MELONI

Una volta era  "Roma Ladrona" da oggi però "RomatornaCapitale". Sara' questo infatti lo slogan leghista della kermesse salviniana in programma dalle 18 al Teatro Italia, kermesse che darà il via alla "marcia su Roma" leghista propedeutica, nei piani del Capitano, alla conquista di Pazzo Chigi. Ed infatti Salvini (che non ha ancora rinunciato all'idea di vedere Giorgia Meloni in Campidoglio; gli altri papabili al momento sono Bongiorno e Saltamartini) non perde di vista l'ambito nazionale con l'arrivo della Lega per Salvini Premier.

 

giancarlo giorgetti barbara saltamartini giancarlo giorgetti barbara saltamartini

L'idea è di creare un partito nazionale ma con un forte radicamento locale. Usciranno di scena i segretari "nazionali" di bossiana memoria e nasceranno i coordinatori regionali. Della vecchia Lega Nord dovrebbe rimanere in vita l'ormai mitologico articolo uno dello statuto riguardante il "conseguimento dell'indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana".

 

matteo salvini con il cupolone (4) matteo salvini con il cupolone (4) giulia bongiorno matteo salvini giulia bongiorno matteo salvini

È ancora tutto da vedere invece se Umberto Bossi sarà presidente anche della nuova Lega (attualmente è Presidente federale a vita) mentre per gli attuale vice (Fontana e Crippa) non dovrebbero esserci problemi. Certo, i rapporti tra il Capitano e il Senatur negli ultimi tempi sono migliorati e questo gioca a favore dell'anziano leader. In ogni caso, l'appuntamento è per il prossimo 21 dicembre alle 8:30 all'hotel Leonardo da Vinci di Milano.

matteo salvini andrea crippa matteo salvini andrea crippa MATTEO SALVINI GIORGIA MELONI MATTEO SALVINI GIORGIA MELONI matteo salvini e lorenzo fontana in spiaggia a milano marittima matteo salvini e lorenzo fontana in spiaggia a milano marittima matteo salvini umberto bossi matteo salvini umberto bossi LA CANOTTIERA DI BOSSI E I BOXER DI SALVINI LA CANOTTIERA DI BOSSI E I BOXER DI SALVINI bossi salvini maroni bossi salvini maroni MATTEO SALVINI IN SPIAGGIA A MILANO MARITTIMA CON IL FIGLIO E LORENZO FONTANA MATTEO SALVINI IN SPIAGGIA A MILANO MARITTIMA CON IL FIGLIO E LORENZO FONTANA GIORGIA MELONI E MATTEO SALVINI COME ALEXANDRA GRANT E KEANU REEVES – BY LUGHINO GIORGIA MELONI E MATTEO SALVINI COME ALEXANDRA GRANT E KEANU REEVES – BY LUGHINO

 

Condividi questo articolo

politica

“BERLUSCONI MI PORTÒ NELLA SUA CAMERA, MI MOSTRÒ IL LETTO CHE GLI AVEVA REGALATO PUTIN. AVEMMO RAPPORTI SESSUALI, CHIACCHIERAMMO E LUI MI DEDICÒ POESIE” - ALT! TORNA A PARLARE PATRIZIA D’ADDARIO, OSPITE DI GILETTI: “FUI COSTRETTA A PROSTITUIRMI DALL’UOMO CON CUI STAVO” - LA FUGA DALL’ORGIA CON ALTRE TRE RAGAZZE, A PALAZZO GRAZIOLI: “C’ERANO FARFALLE DAPPERTUTTO, MI SPIEGARONO CHE ERANO IL SIMBOLO DELLA PARTE PIÙ INTIMA DELLE DONNE. SENTÌ CHE MI ACCAREZZAVANO IN UN POSTO IN CUI NON DOVEVANO. SONO CORSA IN BAGNO PERCHÉ VOLEVO ANDARE VIA. BERLUSCONI MI HA RAGGIUNTO E MI HA…”