L’IGNOBILE SPARATA DELL’EX PRESIDENTE ARGENTINA CRISTINA KIRCHNER: “GLI ITALIANI SONO MAFIOSI PER EREDITÀ GENETICA” – MA LO SA LA PERONISTA DI SINISTRA (OGGI VICE DI FERNANDEZ) CHE PIU’ DEL 50% DEGLI ARGENTINI HA ORIGINI O ANTENATI ITALIANI? MEGLIO CHE PENSI AGLI 11 PROCESSI IN CUI E’ COINVOLTA E ALLE ACCUSE DI AVER RUBATO A TUTTO SPIANO, UN ARRICCHIMENTO ILLECITO DI 30 MILIARDI DI DOLLARI…

-

Condividi questo articolo


Maurizio Stefanini per “Libero quotidiano”

 

CRISTINA KIRCHNER CRISTINA KIRCHNER

Secondo la vice-presidente argentina, la peronista di sinistra Cristina Kirchner, «gli italiani sono mafiosi per eredità genetica». Cioè, non è che la ex-presidente - ora tornata alla vicepresidenza assieme a quell' Alberto Fernandez che secondo molti non sarebbe che un paravento - ha detto esattamente così.

 

Lo ha detto in modo abbastanza più volgare. «El lawfare (en la Argentina tuvo) un componente mafioso, debe ser por los ancestros de quien fuera..., la bragueta italiana...». Alla lettera: «la guerra giudiziaria in Argentina ha avuto una componente mafiosa deve essere per gli antenati di chi sa chi, la mutanda italiana». L' ultima locuzione si potrebbe rendere con un: «la trasmettono ai discendenti attraverso i testicoli». Ma data la raffinatezza del ragionamento forse ancora più rispondente sarebbe un «attraverso i coglioni».

CRISTINA KIRCHNER ALBERTO FERNANDEZ CRISTINA KIRCHNER ALBERTO FERNANDEZ

 

Lo ha detto sabato a Cuba, dove si trovava per una Fiera del Libro.

 

Che già sarebbe quasi come parlare da un convegno sul pluralismo religioso organizzato in Arabia Saudita o da un seminario sul diritto penale fatto a Teheran: ma tant' è.

 

Presentava il suo libro, che si intitola Sinceramente. Con "lawfare" si riferiva alla sequela di 11 processi in cui è coinvolta, con ben 5 mandati di arresto preventivo non eseguiti per l' immunità parlamentare che ha ricercato apposta, facendosi prima eleggere come senatrice e poi come vicepresidente, che appunto come presidente del Senato in Argentina ha pure questa protezione. Il presidente della repubblica invece no: i maligni dicono che è per questo che avrebbe lasciato la carica a Fernandez. Per via di questa immunità lunedì la Cassazione argentina ha fatto cadere l' ultimo dei mandato di arresto ancora in piedi. Motivazione: è inutile, visto che è protetta dall' immunità.

CRISTINA KIRCHNER ALBERTO FERNANDEZ CRISTINA KIRCHNER ALBERTO FERNANDEZ alberto fernandez cristina kirchner alberto fernandez cristina kirchner

 

Come mai tutte queste cause? Secondo gli antipatizzanti, semplicemente perché avrebbe rubato a tutto spiano, configurando un arricchimento illecito secondo alcuni stimato in ben 30 miliardi di dollari. Lei dice invece che è una persecuzione voluta dal suo predecessore Mauricio Macri. Che è appunto di origine italiana: da cui l' insinuazione. Il bello è che Papa Bergoglio, a sua volta di origine italiana, ha attivamente operato per consentire la vittoria elettorale della coalizione di Cristina.

 

cristina kirchner corruzione cristina kirchner corruzione

Pure quello un complotto mafioso? Comunque di fronte all' insurrezione indignata degli italo-argentini il presidente Fernandez, che peraltro è appena stato in Italia, è andato subito dall' ambasciatore Manzo, twittando poi una foto abbracciato con lui assieme a una loda per l' apporto storico degli italiani alla crescita dell' Argentina.

l'autobiografia di cristina kirchner l'autobiografia di cristina kirchner l'autobiografia di cristina kirchner 1 l'autobiografia di cristina kirchner 1 papa a cuba raul castro cristina kirchner papa a cuba raul castro cristina kirchner penn con cristina kirchner penn con cristina kirchner corruzione cristina kirchner corruzione cristina kirchner alberto fernandez cristina kirchner alberto fernandez cristina kirchner

 

Condividi questo articolo

politica

RENZI E ASSOCIATI - NEL 2016 MATTEUCCIO VOLEVA COPIARE LA STRATEGIA SOCIAL DEL MOVIMENTO CINQUE STELLE PER VINCERE IL REFERENDUM COSTITUZIONALE! PECCATO CHE IL PIANO DEI SUOI CONSULENTI FOSSE, DICIAMO COSÌ, UN PO’ SUPERFICIALE: NON INCLUDEVA INSTAGRAM E LA FERRAGNI, MA PIETRO TARICONE (MORTO NEL 2010) - LA “TASK FORCE” AVEVA SCHEDATO I PROFILI DEGLI INFLUENCER CHE POTESSERO ESSERE UTILI ALLA CAUSA: IN QUOTA BONONE C'ERANO DILETTA LEOTTA, GIULIA E LELLIS E MIRIAM LEONE. TUTTI SOGGETTI ESTRANEI AL MONDO DELLA COMUNICAZIONE,  TRANNE UNO MARCO TRAVAGLIO (INCREDIBILE, MA VERO!)

DRAGHI SI È ROTTO IL CAZZO! - IL CDM CONVOCATO A SORPRESA DA “MARIOPIO” E DURATO APPENA 10 MINUTI: IL TEMPO CHE SERVIVA AL PREMIER PER RIMETTERE IN RIGA I PARTITI DELLA MAGGIORANZA - C’È LA GUERRA IN UCRAINA, L’INFLAZIONE CHE GALOPPA, IL GAS CHE MANCA, E QUESTI SI METTONO A FARE LE FISIME METTENDO A RISCHIO I 200 MILIARDI DELL’EUROPA? ORA BASTA! AL CENTRO DELLA RIUNIONE C’ERA SOPRATTUTTO LA RIFORMA DELLA CONCORRENZA, E LO SBLOCCO DELLE CONCESSIONI AI BALNEARI. IL “GRANDE GESUITA” STA VALUTANDO L’OPPORTUNITÀ DI BLINDARE CON LA FIDUCIA IL PROVVEDIMENTO, CHE COMUNQUE VA CHIUSO ENTRO MAGGIO. ALTRIMENTI, ARRIVEDERCI E GRAZIE…

BOOM! DRAGHI CONVOCA A SORPRESA UN CONSIGLIO DEI MINISTRI CON ALL’ORDINE DEL GIORNO “COMUNICAZIONI DEL PRESIDENTE”. TRADOTTO: UN AVVERTIMENTO DI “MARIOPIO” AI PARTITI, CHE UN GIORNO SÌ E L’ALTRO PURE STREPITANO, SI AGITANO, MINACCIANO DI FAR CADERE IL GOVERNO - IL PREMIER SI È ROTTO LE PALLE: I 200 MILIARDI DEL PNRR SONO A RISCHIO E LUI RISCHIA DI PERDERCI LA FACCIA - L’EX PRESIDENTE DELLA BCE FARÀ UN ULTIMATUM ALLE FORZE DI MAGGIORANZA, DEL TIPO: COSÌ NON SI VA AVANTI. SE NON VI FA COME DICO IO, ME NE TORNO AI GIARDINETTI DI CITTÀ DELLA PIEVE. SARÀ L’ULTIMO AVVERTIMENTO?