LA RUSSA SALVA GASPARRI – IL PRESIDENTE DEL SENATO HA DECISO DI NON APPROFONDIRE NÉ IPOTIZZARE UNA SANZIONE PER LA MANCATA COMUNICAZIONE, DA PARTE DEL SENATORE DI FORZA ITALIA, DELL’INCARICO DA PRESIDENTE DI “CYBEREALM”: ‘GNAZIO NON HA PIÙ CONVOCATO IL CONSIGLIO DI PRESIDENZA, E SI È FATTO BASTARE UNA LETTERA DI GIUSTIFICAZIONE. LA DECISIONE È IL FRUTTO DELL’ACCORDO CHE HA PORTATO GASPARRI A DIMETTERSI DA VICEPRESIDENTE DI PALAZZO MADAMA E ASSUMERE IL RUOLO DI CAPOGRUPPO…

-

Condividi questo articolo


Estratto dell’articolo di Giacomo Salvini per “il Fatto quotidiano”

 

IGNAZIO LA RUSSA - GIORGIA MELONI - MAURIZIO GASPARRI IGNAZIO LA RUSSA - GIORGIA MELONI - MAURIZIO GASPARRI

A Maurizio Gasparri è bastata una lettera di giustificazione alla Presidenza del Senato per chiudere definitivamente il caso del suo potenziale conflitto d’interessi tra la carica di senatore e quella di presidente della società Cyberealm Srl che si occupa di cybersicurezza.

 

Il presidente del Senato Ignazio La Russa ha ritenuto di non dover approfondire né tantomeno ipotizzare una sanzione per la mancata comunicazione del doppio incarico: la seconda carica dello Stato non ha più convocato il consiglio di presidenza che si sarebbe dovuto occupare della questione, dicono tre fonti parlamentari a conoscenza della questione.

 

Quando Report a novembre ha scoperto l’incarico di Gasparri, mai comunicato al Senato, Palazzo Madama si sarebbe dovuta muovere in due direzioni: un’istruttoria della Giunta per le elezioni per decidere sulla compatibilità di Gasparri da senatore e una del consiglio di presidenza sulla mancata comunicazione.

 

Un doppio binario che però si è interrotto nel giro di due settimane. La giunta, guidata da Dario Franceschini ma a maggioranza di destra, ha deciso di chiudere il caso in pochi giorni sostenendo la compatibilità di Gasparri. Ma il consiglio di presidenza non si è mai mosso […].

lettera di maurizio gasparri a ignazio la russa - report lettera di maurizio gasparri a ignazio la russa - report

 

Quest ’ultimo è un organo presieduto da La Russa e composto da 19 persone tra cui i vicepresidenti del Senato, i questori e i segretari di tutti i partiti. Un organo che, spiega un parlamentare di maggioranza, La Russa non convoca quasi mai. E quando lo ha fatto ha sempre rinviato la questione di Gasparri: quattro mesi dopo ha deciso di evitare di occuparsene.

 

Eppure c’è stato un caso eclatante in cui il presidente del Senato ha deciso di convocare il consiglio di presidenza per prendere delle decisioni: nel gennaio 2023 quando alcuni giovani di Ultima Generazione decisero di imbrattare la facciata di Palazzo Madama e il consiglio di presidenza fu convocato per prendere decisioni sulla sicurezza del Palazzo. Non lo ha mai fatto invece per Gasparri.

 

Secondo l’articolo 18 del Regolamento per la verifica poteri del Senato non sono previste sanzioni per chi non comunica una carica alla giunta per le Elezioni ma è allo stesso tempo molto chiaro: “I senatori sono tenuti a trasmettere alla Giunta l’elenco di tutte le cariche e uffici a qualsiasi titolo ricoperti, retribuiti o gratuiti”.

 

maurizio gasparri ignazio la russa maurizio gasparri ignazio la russa

[…] La Russa quindi si è accontentato della lettera, rivelata da Report, con cui Gasparri ha spiegato di non aver “ritenuto di dover comunicare la sua carica” perché avrebbe interpretato la legge solo per la “funzione di amministratore in senso stretto” e non anche per “la qualifica di amministratore in quanto componente del Cda”.

La decisione di La Russa, dicono due fonti di maggioranza, è frutto anche dell’accordo che ha portato Gasparri a dimettersi da vicepresidente del Senato per assumere il ruolo di capogruppo di Forza Italia.

CYBEREALM CYBEREALM CYBEREALM CYBEREALM patrizia scurti giorgia meloni ignazio la russa maurizio gasparri funerali andrea augello patrizia scurti giorgia meloni ignazio la russa maurizio gasparri funerali andrea augello giorgia meloni maurizio gasparri ignazio la russa funerali andrea augello giorgia meloni maurizio gasparri ignazio la russa funerali andrea augello

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGONEWS – COME MAI IL NUOVO ROMANZO DI CHIARA VALERIO, “CHI DICE E CHI TACE”, È STATO PUBBLICATO DA SELLERIO E NON, COME I PRECEDENTI, DA EINAUDI? SCREZI? LITI? MACCHÉ: È TUTTA UNA STRATEGIA PER VINCERE IL CAMPIELLO, PREMIO LAGUNARE PRESIEDUTO DA WALTER VELTRONI – LA VALERIO, SCRITTRICE CON LA PASSIONE PER LE SUPERCAZZOLE (E L’AGLIO, OLIO E PEPERONCINO), È UNA DELLE FIRME PIÙ AMATE DA ELLY SCHLEIN: SE VINCESSE IL CAMPIELLO, SAREBBE UNA FESTA GRANDE PER UOLTER E PER LA SEGRETARIA MULTIGENDER…

SCOOP! GAME OVER FRA CHIARA FERRAGNI E FEDEZ. IL RAPPER, DOMENICA SCORSA, SE NE È ANDATO DI CASA E NON È PIÙ TORNATO. DAL SANREMO DELL’ANNO SCORSO, LA STORIA D’AMORE TRA I DUE S’ERA INCRINATA MA L’INFLUENCER AVEVA RIMANDATO QUALSIASI DECISIONE PER STARE VICINA AL MARITO MALATO. NEL MOMENTO IN CUI LEI SI È TROVATA IN DIFFICOLTÀ, INVECE, FEDEZ SI È MOSTRATO MENO GENEROSO, RINFACCIANDOLE CHE I SUOI PROBLEMI GIUDIZIARI AVESSERO EFFETTI NEGATIVI ANCHE SUI SUOI AFFARI - COSI' FINISCE L'EPOPEA DEI "FERRAGNEZ"

DAGOREPORT! - FORZA ITALIA, SI CAMBIA MUSICA: LETIZIA MORATTI RITORNA PREPOTENTEMENTE IN FORZA ITALIA MA NON NEL RUOLO DI COMPARSA: PER IMPRIMERE UNA SVOLTA MODERATA AL PARTITO DEL FU CAVALIERE, PIER SILVIO E MARINA HANNO SCELTO UN POLITICO DISTANTE 'ANNI DUCE' DALLA DESTRA DEI FEZ-ZOLARI, UNA CHE NON MANCA MAI DI RICORDARE IL PADRE PARTIGIANO, TANT'È CHE ALLE REGIONALI IN LOMBARDIA SCESE IN CAMPO, E FU SCONFITTA, DA MELONI-SALVINI - L'ADDIO ALL'ERA POLITICA DI SILVIO BERLUSCONI E' GIÀ INIZIATO A MEDIASET CON LO SBARCO DELLA BERLINGUER. SI È AVUTA ULTERIORE PROVA DEL CAMBIO DI STRATEGIA DI PIER SILVIO CON LA MIELOSA PROFFERTA DI ASSUNZIONE RIVOLTA PUBBLICAMENTE A FABIO FAZIO, SBARCATO NON A CASO SU CANALE5 COME CONDUTTORE DELLO SPECIALE IN MEMORIA DI MAURIZIO COSTANZO - IL NUOVO BISCIONE SECONDO IL BERLUSCONINO: MENO TRALLALA' PER CASALINGHE E PIU' PROGRAMMI INTELLETTUALMENTE VIVACI. I TALK DI RETE4? CALMA. FINCHE' C'E' CONFALONIERI... - VIDEO