SALA NON LASCIA MA RADDOPPIA (LA FILA!) - IL CANDIDATO DEL PD AL BALLOTTAGGIO MILANESE PIZZICATO A MOLLARE LA MACCHINA IN DOPPIA FILA IN BARBA AL CODICE DELLA STRADA PER ANDARE A FARE COLAZIONE AL BAR - VIDEO IN ESCLUSIVA

Cosa ha fatto Beppe Sala, simbolo meneghino del renzismo senza limitismo, il giorno dopo la competizione elettorale? Come ogni persona normale e non milionaria (quale non è) si è preso caffè e cornetto al bar. Ma è scivolato sul più banale dei gesti da italiano medio: l'auto in doppia fila...

Condividi questo articolo

Beppe Sala parcheggia in doppia fila a Milano

 

 

Alberto Dandolo per Dagospia

 

Cosa ha fatto Peppino Sala, simbolo meneghino del renzismo senza limitismo, la mattina dopo la competizione elettorale? E' andato nella chiesa vicino casa in  Viale Eustachi a chiedere una "grazia" per la sua sorte al ballottaggio prossimo venturo? Si è riposato in casa e poi è andato a Parco Sempione a far una passeggiata col cane? Ha convocato i suoi addetti stampa per definire le prossime mosse di comunicazione?

 

beppe sala parcheggia in doppia fila a milano 4 beppe sala parcheggia in doppia fila a milano 4

Macchè! Peppino come ogni comune mortale è andato al bar con la sua utilitaria (fa molto austerity-chic non avere autisti e usare la propria auto) e visto che non ha trovato parcheggio (a Milano è molto difficile!) ha pensato bene di lasciare l'auto in doppia fila, davanti a diversi motorini parcheggiati.

 

beppe sala parcheggia in doppia fila a milano 2 beppe sala parcheggia in doppia fila a milano 2 beppe sala parcheggia in doppia fila a milano 1 beppe sala parcheggia in doppia fila a milano 1

Ecco il video di Peppe Sala in Piazza Mirabello a Milano che testimonia il parcheggio selvaggio. Sala si è trattenuto al bar circa 20 minuti e ha ordinato un cornetto al miele e un caffè. Un uomo come gli altri. Ma che diversamente dagli altri, almeno per due settimane fino al ballottaggio, deve stare attento alle doppie file!

 

 

 

Condividi questo articolo

politica

VE LA RICORDATE LA REGOLETTA ''CHI DESTABILIZZA QUESTO GOVERNO, SARÀ DESTABILIZZATO''? È IL PRINCIPIO SU CUI SI FONDA IL CONTE-BIS, E RENZI NE STA AVENDO UNA BELLA CUCCHIAIATA, AMARA E INDIGESTA. ORA PERDE LA TESTA CONTRO I GIORNALISTI, MA IL SUO PROBLEMA È IL ''DEEP STATE'', E IN PARTICOLARE QUELLE SEGNALAZIONI DELL'ANTIRICICLAGGIO DI BANKITALIA CHE HANNO SVELATO I DETTAGLI DEI SUOI PRESTITI E BONIFICI. LA STESSA BANKITALIA GUIDATA DA QUEL VISCO CHE LUI VOLEVA CACCIARE IN MALO MODO - PS: PER SALVINI LE COSE NON VANNO MEGLIO. L'INCHIESTA SU GALLI E' COINVOLTO…