LO SCUDO COSTA E L’EUROPA NON SE LO PUÒ PERMETTERE (O NON VUOLE) – RESPINGERE L’ATTACCO IRANIANO È COSTATO A ISRAELE 4,5 MILIARDI DI SHEKEL, OLTRE 1 MILIARDO E 100 MILIONI DI EURO – LA NATO È MOLTO PREOCCUPATA DALLA SITUAZIONE IN UE: IL VECCHIO CONTINENTE È TOTALMENTE PRIVO DI DIFESE ANTIMISSILE. SE IL TERRITORIO VENISSE COLPITO DA UN ATTACCO SIMILE A QUELLO DI TEHERAN, FINIREBBE MALISSIMO. L’UNICO SCHERMO PUÒ VENIRE DALLE BATTERIE E DAGLI INCROCIATORI AMERICANI (PAGARE PER DIFENDERSI AUTONOMAMENTE? NON SE NE PARLA…)

-

Condividi questo articolo


ATTACCO DELL IRAN A ISRAELE - SPIANATA DELLE MOSCHEE A GERUSALEMME

 

1. USA, ISRAELE E SUNNITI: LA NUOVA ALLEANZA CHE HA FORNITO LO SCUDO POLITICO-MILITARE ANTI-IRAN

Estratto dell’articolo di Gianluca Di Feo per “la Repubblica”

 

IRAN ATTACCA ISRAELE IRAN ATTACCA ISRAELE

[…] La minaccia non spaventa solo le corti arabe: la presenza al fianco di Israele di intercettori francesi e britannici nella battaglia notturna conferma quanto la preoccupazione contagi l’Europa. Ieri se ne sarebbe discusso anche al quartiere generale della Nato in una serie di riunioni informali con i rappresentanti statunitensi per capire come proteggere il Vecchio Continente, oggi totalmente privo di difese antimissile, da un’incursione simile: l’unico schermo può venire dalle batterie e dagli incrociatori americani.

 

netanyahu biden netanyahu biden

Ecco che all’improvviso la vittoria contro lo sciame modifica equilibri e rapporti di forza. Il presidente Biden può chiedere a Netanyahu di fermare la ritorsione per l’attacco, mettendo sul tavolo una strategia più larga e più incisiva per affrontare la questione iraniana che non i raid omicidi contro i dirigenti dei Guardiani della Rivoluzione.  […]

 

2. L'ATTACCO A ISRAELE, LA LUNGA NOTTE DELLA PAURA: «PAGHERANNO IL PREZZO»

Estratto dell'articolo di Davide Frattini per il "Corriere della Sera"

 

I droni vengono fatti decollare in tre ondate, in totale sono quasi 170, e impiegano nove ore ad arrivare nello spazio aereo israeliano: vengono intercettati tutti sui cieli dell’Iraq, della Giordania e della Siria e il 99% abbattuto. Come pure i missili Cruise (30 sparati, due ore all’impatto): vengono neutralizzati prima di raggiungere Israele.

 

LA DIFESA DI ISRAELE DALL ATTACCO IRANIANO LA DIFESA DI ISRAELE DALL ATTACCO IRANIANO

Sono 10 missili balistici (su 120) a penetrare le difese — il volo dall’Iran dura 12 minuti — e sono loro a far suonare 698 sirene in tutto il Paese a costringere milioni di persone a correre nei rifugi. I bersagli sono le basi nel deserto del Negev — dove la bambina è stata ferita dalle schegge cadute sulla casa — e nel Golan, ma il passaggio dei tubi di metallo armati attiva gli allarmi, le scie e le esplosioni illuminano il cielo sopra Gerusalemme. Gli analisti dell’Institute for National Security Studies a Tel Aviv calcolano che l’Iran abbia bersagliato il Paese con 85 tonnellate di esplosivo, respingerle è costato 4,5 miliardi di shekel, oltre 1 miliardo e 100 milioni di euro.

 

aeronautica israeliana abbatte i droni iraniani 2 aeronautica israeliana abbatte i droni iraniani 2

3.  SICUREZZA AEREA UE, CAUTELA SU SPAZIO AEREO ISRAELE E IRAN

(ANSA) - L'Agenzia dell'Unione europea per la sicurezza aerea (Easa) ha diffuso un avviso invitando all'attenzione sullo aereo su Iran e Israele, incluso quello circostante per una distanza di 100 miglia nautiche. L'invito è a seguire tutte le pubblicazioni aeronautiche disponibili in vigore, compresi gli aggiornamenti dalla piattaforma europea per la condivisione e la cooperazione delle informazioni. Sull'Iran, segnala, "continua a esserci un aumento del rischio di errori di calcolo e/o di identificazione errata al momento sulla Fir Teheran", la regione di informazione dei voli di Teheran.

iraniani festeggiano l attacco a israele iraniani festeggiano l attacco a israele IRANIANI FESTEGGIANO L ATTACCO A ISRAELE IRANIANI FESTEGGIANO L ATTACCO A ISRAELE resti di un missile iraniano resti di un missile iraniano batteria antimissile iron dome israele batteria antimissile iron dome israele lancia razzi iran lancia razzi iran attacco iraniano a israele attacco iraniano a israele ATTACCO IRANIANO A ISREALE ATTACCO IRANIANO A ISREALE resti di un missile iraniano resti di un missile iraniano droni iraniani abbattuti da israele 3 droni iraniani abbattuti da israele 3 teheran iraniani festeggiano dando alle fiamme bandiere israeliane e statunitensi teheran iraniani festeggiano dando alle fiamme bandiere israeliane e statunitensi

 

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)

DAGOREPORT - RINNEGANDO LE SVASTICHELLE TEDESCHE DI AFD, MARINE LE PEN SPERAVA DI NON ESSERE PIU' DISCRIMINATA DAGLI EURO-POTERI: MA CONTRO DI LEI C’È MACRON, CHE LA DETESTA - IL TOYBOY DELL’ELISEO HA LA LEADERSHIP DELL'UNIONE EUROPEA E DARÀ LE CARTE DOPO IL 9 GIUGNO. INSIEME CON SCHOLZ E IL POLACCO TUSK NON VUOLE LE DESTRE TRA LE PALLE: UNA SCHICCHERA SULLE RECCHIE DI GIORGIA MELONI, CHE, CON LA SUA ECR, SARÀ IRRILEVANTE E DOVRA' ACCONTENTARSI, AL PARI DI LE PEN, DI UN COMMISSARIO DI SERIE B – LA FUSIONE A FREDDO TRA GLI “IDENTITARI” DI LE PEN E I “CONSERVATORI” DELLA “SÒLA GIORGIA” POTREBBE AVVENIRE, MA SOLO DOPO LE ELEZIONI EUROPEE. MA TRA LE DUE CI SONO SOLO OPPORTUNISMI