SILVIO IS BACK! – VIDEO: BERLUSCONI CANTA “MALAFEMMENA” CON “CICCIOTTO” A NAPOLI! IL “BANANA” INTONA IL CLASSICO NAPOLETANO E FA “MANSPLAINING” A MARTA FASCINA: “VUOL DIRE DONNA CATTIVA”. IL PRANZO DAL SAPORE GERIATRICO A MARECHIARO VISTO DA MATTIA FELTRI: “QUANDO ERO RAGAZZO, HA DETTO BERLUSCONI, MI CHIAMAVANO VESUVIO PERCHÉ ERO UN VULCANO DI IDEE. BISOGNA CONSIDERARE CHE ‘LE SANZIONI HANNO FATTO MOLTO MALE ALL'ECONOMIA SOVIETICA’ (VOLEVA SENZ' ALTRO DIRE ALL'ECONOMIA RUSSA). UN PARCHEGGIATORE GLI HA CANTATO ‘O' SOLE MIO’. IL TITOLO DELLA CONVENTION È L'ITALIA DEL FUTURO…”

-

Condividi questo articolo


 

silvio berlusconi e marta fascina da cicciotto a marechiaro 2 silvio berlusconi e marta fascina da cicciotto a marechiaro 2

1 - BERLUSCONI E MARTA FASCINA AL RISTORANTE, CICCIOTTO A MARECHIARO GLI CANTA "MALAFEMMENA"

Da www.napolitoday.it

 

"Quanto è bravo Cicciotto a cantare “Malafemmena”? Grazie per l’accoglienza! Ci vediamo domani alla Fiera d’Oltremare". Così il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi sui social ad accompagnare il video da Cicciotto a Marechiaro, dove il ristoratore gli ha dedicato una sua versione di "Malafemmena".

 

Particolare il momento in cui Berlusconi ha spiegato a Marta Fascina, la compagna lì con lui, il significato della parola che dà il titolo al brano del grande Totò. "Malafemmena - spiega l'ex Cav - che vuol dire femmina cattiva".

 

2 - FUTURO

Mattia Feltri per “La Stampa”

 

silvio berlusconi e marta fascina da cicciotto a marechiaro 3 silvio berlusconi e marta fascina da cicciotto a marechiaro 3

Silvio Berlusconi, dopo aver pranzato da Cicciotto a Marechiaro, ha detto che inviare le armi è come essere in guerra, e sarebbe più saggio non farlo sapere. Oggi parlerà alla convention di Forza Italia alla Mostra d'Oltremare. Ieri è arrivato da Cicciotto con Marta Fascina, aveva occhiali scuri, vestito scuro, t-shirt scura e capelli scuri. Cicciotto è arrivato col bastone e ha cantato Malafemmena.

 

Anche Berlusconi l'ha canticchiata, in brianzolo-partenopeo. «Malafemmena vuol dire donna cattiva», ha detto il poliglotta Berlusconi a Marta Fascina, dimenticando forse che è cresciuta a Portici. Lei educatamente ha annuito. Hanno mangiato calamaretti e gamberetti fritti, scialatielli alle vongole, babà, delizia al limone e altre ghiottonerie napoletane.

 

Quando ero ragazzo, ha detto Berlusconi, mi chiamavano Vesuvio perché ero un vulcano di idee. L'ultima è di convincere gli ucraini «ad accogliere le domande di Putin», così poi la guerra finisce. I miei amici mi hanno sempre detto che sono un napoletano nato a Milano, ha spiegato ricordando il senso di responsabilità da cui fu spinto nel '94 alla discesa in campo eccetera eccetera. E che oggi il medesimo senso di responsabilità eccetera. Il Fiano Quintodecimo era molto buono.

silvio berlusconi marta fascina silvio berlusconi marta fascina

 

Bisogna considerare che «le sanzioni hanno fatto molto male all'economia sovietica» (voleva senz' altro dire all'economia russa). «Quanto è bravo Cicciotto a cantare Malafemmena». Erano tutti contrari a che lui scendesse in campo, i collaboratori, la famiglia, «anche la mia mamma». Un parcheggiatore gli ha cantato «O' sole mio». Il titolo della convention è l'Italia del futuro.

silvio berlusconi licia ronzulli marta fascina a napoli silvio berlusconi licia ronzulli marta fascina a napoli silvio berlusconi e marta fascina da cicciotto a marechiaro 1 silvio berlusconi e marta fascina da cicciotto a marechiaro 1 silvio berlusconi marta fascina silvio berlusconi marta fascina silvio berlusconi e marta fascina a napoli silvio berlusconi e marta fascina a napoli marta fascina e silvio berlusconi a napoli marta fascina e silvio berlusconi a napoli silvio berlusconi e marta fascina da cicciotto a marechiaro 4 silvio berlusconi e marta fascina da cicciotto a marechiaro 4

 

Condividi questo articolo

politica

DAGO-RETROSCENA! – DURANTE LE SETTIMANALI TELEFONATE CON DRAGHI, IL TORMENTONE DI GRILLO E' DI PERCULARE "LA POCHETTE CHE CAMMINA", FINCHE' MARIOPIO UN BEL GIORNO SBOTTA: “MA SE LO RITIENI INADEGUATO, PERCHÉ NON LO MANDI VIA? BUTTALO FUORI!” - LA BATTUTA INOPPORTUNA DI DRAGHI E' STATO POI GIRATA DA GRILLO A SUO MERITO, DAVANTI A CONTE: "MA COME, TI HO PURE DIFESO DA DRAGHI CHE VOLEVA CHE TI CACCIASSI!" - E SCATTA LA VENDETTA DI TRAVAGLIO E DEI COLONNELLI DEI 5STELLE (TAVERNA, FICO, CRIMI) SU GRILLO CHE NON VUOLE L'ADDIO A DRAGHI NE' LA DEROGA AL SECONDO MANDATO - ALL’INSIPIENZA POLITICA DI DRAGHI E GRILLO, ALLA FINE CI METTE UNA PEZZA MATTARELLA.... 

“IL DIRITTO ALL’ABORTO NON ESISTE. SI CHIAMA OMICIDIO” – PRENDETEVI CINQUE MINUTI E GODETEVI IL CORPO A CORPO TRA TELESE E ADINOLFI: “CI VUOI PORTARE IN UN MODERNO MEDIOEVO IN CUI GLI INTEGRALISTI DECIDONO PER ALTRI”, “NOVE VOLTE SU DIECI, GIOVANI DONNE RINUNCIANO AI LORO FIGLI PER RAGIONI FUTILISSIME, DICIAMO PURE DEL CAZZO” – “VOI LAICISTI DIFENDETE LA CULTURA DELLA MORTE, MA SIETE BUONI CARINI E LEGITTIMATI. NOI, CHE DIFENDIAMO LA VITA, INVECE, SIANO BRUTTI SPORCHI E CATTIVI. E CON LE CORNA. L’ITALIA SENZA IL DIVORZIO ERA PIÙ BELLA E PIÙ SANA DI QUESTA” (PAROLA DI UN DIVORZIATO…)

“QUESTO SPIEGA PERCHÉ SONO TORNATO A ROMA IERI NOTTE” – MARIO DRAGHI IN CONFERENZA STAMPA HA RACCONTATO IL VERO MOTIVO PER CUI HA LASCIATO IN ANTICIPO IL VERTICE NATO DI MADRID: NON C’ENTRA CONTE, MA L’AUMENTO DEI PREZZI DELL’ENERGIA! – “SONO RIENTRATO A ROMA PER L'OK AL DL BOLLETTE ENTRO OGGI. QUESTI PROVVEDIMENTI DOVEVANO NECESSARIAMENTE ESSERE ATTUATI OGGI, SENZA QUESTO CI SAREBBE STATO UN DISASTRO. LE BOLLETTE SAREBBERO ARRIVATE SENZA AGEVOLAZIONI CON RINCARI FINO AL 35 PER CENTO...”