I SOVRANISTI SI BATTONO ALLE ELEZIONI, NON CENSURANDOLI – A BRUXELLES LA POLIZIA INTERROMPE LA CONFERENZA “NATIONAL CONSERVATISM”, ORGANIZZATA DALLA EDMUND BURKE FOUNDATION, DURANTE IL DISCORSO DEL LEADER DELLA BREXIT, NIGEL FARAGE – ALLA CONVENTION DOVEVANO PARTECIPARE ANCHE IL MELONIANO PROCACCINI E IL LEGHISTA CAMPOMENOSI – GLI ORGANIZZATORI: “IL BELGIO È ANCORA UNA DEMOCRAZIA? È UNA VERGOGNA…”

-

Condividi questo articolo


 

 

 

Estratto dell’articolo di Francesca Basso per www.corriere.it

 

nigel farage convention national conservatism bruxelles nigel farage convention national conservatism bruxelles

Tre sedi cambiate in 48 ore e poi la sospensione da parte della polizia. È finita così la riunione dei sovranisti europei prevista a Bruxelles martedì e mercoledì e organizzata dalla Edmund Burke Foundation, un think tank di destra.

 

La polizia belga ha comunicato la revoca dei permessi e chiesto l’immediata chiusura della conferenza «National Conservatism» per motivi di ordine pubblico. Intorno alle 17 è prevista una manifestazione di protesta che preoccupa le autorità belghe.

 

L’annuncio è arrivato martedì mattina mentre i lavori erano in corso, l’evento era iniziato da circa due ore e in sala c’erano circa 400 partecipanti. Tra gli speaker attesi in questi due giorni il premier ungherese Viktor Orban, l’ex premier polacco Mateusz Moroawiecki, il leader conservatore francese Eric Zemmour. La notizia dello stop è arrivata mentre il leader della Brexit Nigel Farage era sul palco. Mercoledì era atteso sul palco per Fratelli d’Italia Nicola Procaccini e per la Lega Marco Campomenosi.

 

 

polizia al claridge di bruxelles convention national conservatism polizia al claridge di bruxelles convention national conservatism

Già alla vigilia della convention gli organizzatori erano stati costretti a cambiare sede dopo che il sindaco socialista di Bruxelles Philippe Close aveva rifiutato di mettere a disposizione lo spazio e l’evento era stato spostato dal Concert Noble a un hotel nel Quartiere europeo vicino alle Istituzioni Ue. Poi un ulteriore cambio al Claridge nel centro di Bruxelles nella notte tra lunedì e martedì «dopo inammissibili intromissioni del sindaco di Etterbeck (liberale, ndr), che ha fatto pressione sull’albergo Sofitel per annullare la prenotazione», hanno spiegato gli organizzatori al sito Politico. La polizia è tornata intorno alle 12.45.

 

nigel farage convention national conservatism bruxelles 3 nigel farage convention national conservatism bruxelles 3

Dura la reazione dei partecipanti. «Questa è volontà della “mafia” della Commissione Ue, ma dove siamo in Cina? In Venezuela? È una vergogna, questa è mancanza di libertà di espressione. Quanto accade oggi è la prova del nervosismo delle autorità europee contro l’avanzata delle destre», ha denunciato l’eurodeputato di Vox, Hermann Tertsch.

 

«Il Belgio è ancora una democrazia?» chiede Francesco Giubilei, direttore di Nazione Futura, […] tra gli organizzatori della conferenza: «Siamo in una nuova sede trovata poche ore fa con le saracinesche abbassate e la polizia fuori che potrebbe fare irruzione da un momento all’altro per fermare l’evento e addirittura potrebbero togliere l’elettricità». […]

suella braverman convention national conservatism bruxelles 3 suella braverman convention national conservatism bruxelles 3 polizia al claridge di bruxelles convention national conservatism 2 polizia al claridge di bruxelles convention national conservatism 2 nigel farage convention national conservatism bruxelles 3 nigel farage convention national conservatism bruxelles 3 nigel farage convention national conservatism bruxelles nigel farage convention national conservatism bruxelles polizia al claridge di bruxelles convention national conservatism 2 polizia al claridge di bruxelles convention national conservatism 2 national conservatism national conservatism nigel farage convention national conservatism bruxelles 1 nigel farage convention national conservatism bruxelles 1 nigel farage convention national conservatism bruxelles 2 nigel farage convention national conservatism bruxelles 2 polizia al claridge di bruxelles convention national conservatism polizia al claridge di bruxelles convention national conservatism

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)

DAGOREPORT - RINNEGANDO LE SVASTICHELLE TEDESCHE DI AFD, MARINE LE PEN SPERAVA DI NON ESSERE PIU' DISCRIMINATA DAGLI EURO-POTERI: MA CONTRO DI LEI C’È MACRON, CHE LA DETESTA - IL TOYBOY DELL’ELISEO HA LA LEADERSHIP DELL'UNIONE EUROPEA E DARÀ LE CARTE DOPO IL 9 GIUGNO. INSIEME CON SCHOLZ E IL POLACCO TUSK NON VUOLE LE DESTRE TRA LE PALLE: UNA SCHICCHERA SULLE RECCHIE DI GIORGIA MELONI, CHE, CON LA SUA ECR, SARÀ IRRILEVANTE E DOVRA' ACCONTENTARSI, AL PARI DI LE PEN, DI UN COMMISSARIO DI SERIE B – LA FUSIONE A FREDDO TRA GLI “IDENTITARI” DI LE PEN E I “CONSERVATORI” DELLA “SÒLA GIORGIA” POTREBBE AVVENIRE, MA SOLO DOPO LE ELEZIONI EUROPEE. MA TRA LE DUE CI SONO SOLO OPPORTUNISMI