STRADA FACENDO - I GRILLINI RINCULANO SULLA REVOCA AI BENETTON E SALVINI CI SI BUTTA A PESCE: “DI FRONTE A 43 FAMIGLIE DISTRUTTE NOI LA VOTEREMMO. SE FOSSI AL GOVERNO LA FAREI IN 12 SECONDI” – CON DI MAIO SILENZIATO, DAL MOVIMENTO 5 STELLE NON POSSONO PIÙ DIRE PUBBLICAMENTE CHE VOGLIONO TOGLIERE LE AUTOSTRADE AI MAGLIARI, CHE NEL FRATTEMPO DARANNO IL CONTENTINO AL GOVERNO VENDENDO UNA QUOTA DI ASPI

-

Condividi questo articolo

Simone Canettieri per “il Messaggero”

 

CROLLO PONTE MORANDI GENOVA-20 CROLLO PONTE MORANDI GENOVA-20

La miccia nel campo della maggioranza l'ha gettata Matteo Salvini davanti alla stampa estera: «Io sarei per la revoca di fronte a 43 famiglie distrutte», ha detto il leader della Lega a proposito di Autostrade. «È evidente che qualcuno non ha fatto il suo lavoro. Se la revoca è suffragata dai fatti noi del gruppo della Lega la voteremmo, se fossi al governo, se i ministri me la portano, io lo farei in 12 secondi».

Genova - applausi a Di Maio e Salvini Genova - applausi a Di Maio e Salvini

 

Una stoccata indirizzata al M5S che su questa battaglia si trova ancora nel guado. La maggioranza, anche su Autostrade marcia divisa. La riprova, l'ennesima è arrivata ieri. Le Commissioni Affari costituzionali e Bilancio della Camera, infatti, hanno bocciato gli identici emendamenti di Iv e FI che miravano ad eliminare dal Milleproroghe l'articolo che prevede nuove regole sulle concessioni autostradali indicando il percorso da seguire in caso di revoca (nella transizione la gestione passa ad Anas) e riduce le eventuali penali a carico dello Stato.

 

giuseppe conte paola de micheli giuseppe conte paola de micheli

MATTEO SALVINI CON LA BISTECCA IN BOCCA MATTEO SALVINI CON LA BISTECCA IN BOCCA

La relatrice, Vittoria Baldino (M5s) e il governo avevano espresso parere negativo su questi emendamenti. L'articolo del Milleproroghe (il 35) che gli emendamenti di Iv e FI puntavano ad abrogare stabilisce che «in caso di revoca, di decadenza o di risoluzione di concessioni di strade o di autostrade, ivi incluse quelle sottoposte a pedaggio, nelle more dello svolgimento delle procedure di gara per l'affidamento a nuovo concessionario, per il tempo strettamente necessario alla sua individuazione, Anas, può assumere la gestione delle medesime».

roberto tomasi autostrade per l'italia roberto tomasi autostrade per l'italia

 

SARDINE CON OLIVIERO TOSCANI E LUCIANO BENETTON SARDINE CON OLIVIERO TOSCANI E LUCIANO BENETTON

LA TRATTATIVA

Un segnale chiaro. Che spinge Palazzo Chigi a prendere tempo e a valutare tutte le soluzioni. Ma come stanno vivendo i grillini, l'invasione di Salvini anche sul tema di Autostrade? Fonti governative del Movimento aprono le braccia: «Sappiamo che tecnicamente la revoca della concessione è molto complicata, se non impossibile. Ma allo stesso tempo per noi la narrazione comunicativa non cambia».

 

luigi di maio alla commemorazione del crollo del ponte morandi luigi di maio alla commemorazione del crollo del ponte morandi

Perché? «Noi come M5S - dicono ancora fonti pentastellate di primo piano - non esprimiamo né il ministro dell'Economia né quello delle Infrastrutture e nemmeno il premier», spiegano con un sorriso amaro. In molti, dalle parti della maggioranza di governo, c'è la consapevolezza che il dossier Autostrade-Benetton è destinato ad attendere. Prima dovrebbero passare le turbolenze con Italia Viva e Matteo Renzi.

 

autostrage per l italia autostrage per l italia

Intanto, dalla relazione della Corte dei Conti arriva un messaggio chiaro: le concessioni autostradali devono «garantire l'interesse pubblico» e «vanno  accelerate le procedure per l'affidamento, da svolgersi prima della scadenza delle vecchie convenzioni per evitare ulteriori proroghe alle convenzioni vigenti».

crollo ponte morandi genova 16 crollo ponte morandi genova 16 crollo ponte morandi genova 9 crollo ponte morandi genova 9

 

Condividi questo articolo

FOTOGALLERY


politica

MA DAVVERO? LA RAGGI VUOLE FARE IL BIS AL CAMPIDOGLIO – L’ARCINEMICA LOMBARDI LA STOPPA: LA REGOLA DEI DUE MANDATI NON LO CONSENTE. SI’ ALL’ALLEANZA CON IL PD – VIRGY REPLICA AL VELENO: “C'È CHI AMA PARLARE DI POLTRONE, IO PREFERISCO LAVORARE PER I CITTADINI” - L'OCCASIONE GIUSTA PER ARRIVARE A UNA "DEROGA" PER LA RAGGI PASSA DAGLI STATI GENERALI CHE RISCHIANO DI SLITTARE DOPO L’ESTATE – LE MOSSE DELLA TAVERNA: CERCA UNA SPONDA NELLA SINDACA PER IL PROSSIMO CONGRESSO…