LA STRATTONATA RIPARATRICE - VIDEO: PAPA FRANCESCO VIENE DI NUOVO AGGANCIATO (STAVOLTA È UNA SUORA AFRICANA) E PER FAR DIMENTICARE LA POVERA CINESE MALMENATA INIZIA UN SIPARIETTO: ''TU MORDI! IO TI DO IL BACIO MA TU STAI TRANQUILLA…NON MORDERE!'' - IN REALTÀ BERGOGLIO HA IL VIZIETTO DI SCHIAFFEGGIARE CHI TENDE LE MANI: UN ALTRO VIDEO MOSTRA UN CEFFONE RAPIDISSIMO E CHIRURGICO CONTRO UNA SUORINA SUDAMERICANA

-

Condividi questo articolo

 

 

 

 

 

PAPA: SIPARIETTO CON SUORA, TI DO UN BACIO MA TU NON MORDERE

PAPA FRANCESCO SCHERZA CON SUORA AFRICANA PAPA FRANCESCO SCHERZA CON SUORA AFRICANA

 (ANSA) - All'inizio dell'udienza generale di oggi nell'Aula Paolo VI, papa Francesco si è reso protagonista di un simpatico siparietto con una suora. Mentre percorreva la corsia centrale della Sala Nervi per salutare i fedeli, stringendo le mani e dispensando sorrisi e benedizioni, il Pontefice si è fermato davanti a una suora africana che animatamente gridava: "Viva il Papa!" e le ha detto, con tono scherzoso: "Tu mordi! Io ti do il bacio ma tu stai tranquilla... Non mordere!".

 

 Poi l'ha baciata e ha proseguito il suo cammino. Il siparietto arriva dopo l'episodio in cui, nella notte di San Silvestro, salutando i fedeli in piazza San Pietro Bergoglio aveva reagito con uno schiaffetto sulla mano di una donna dai tratti orientali che lo aveva strattonato e trattenuto per il polso. Nell'Angelus del 1/o gennaio, poi, Francesco si era scusato per il suo gesto dicendo: "Anche io perdo la pazienza".

Il papa strattonato di nuovo ma stavolta...

 

Condividi questo articolo

politica

PERCHÉ IN FONDO A NOI ITALIANI PIACE VIVERE UNA GRANDE E ROMANZESCA AVVENTURA COLLETTIVA - PERINA: ''COME NEI 'PROMESSI SPOSI', IL FLAGELLO COME GIUSTIZIERE È NEL DNA DEL PAESE. E L’IDEA DI AVERE PREOCCUPAZIONI PIÙ ALTE A SOSTITUIRE LA QUOTIDIANITÀ È UN FATTORE DI FASCINO IRRESISTIBILE'' - STANCANELLI: ''FINIREMO PER DUBITARE DELLA ZIA CHE TI TOSSISCE IN FACCIA, IL FIGLIO CHE STARNUTISCE A TAVOLA E SI PULISCE IL NASO CON LE DITA CON CUI POI AFFERRA IL MIGNON ALLE FRAGOLE. E FINALMENTE SCRIVEREMO IL GRANDE ROMANZO ITALIANO''