TAJANI APRE LA CACCIA AI GRILLINI PER EUROPEE E CONGRESSO – FORZA ITALIA, CHE PER SOPRAVVIVERE DEVE CENTRARE L'OBIETTIVO DEL 4 PER CENTO ALLE EUROPEE, SOFFIA AL M5S CONSIGLIERI REGIONALI E MUNICIPALI NEL LAZIO. E VA ALL’ASSALTO ANCHE DI EX PARLAMENTARI E ELETTI AL SUD – IL MINISTRO DEGLI ESTERI: “I PENTASTELLATI NON LI CERCHIAMO MICA NOI, VENGONO LORO” - IL CASO CASTALDO

-

Condividi questo articolo


Luca De Carolis per il Fatto Quotidiano - Estratti

 

tajani conte tajani conte

Il ministro che sussurra ai Cinque Stelle da qui alle prossime settimane si giocherà molto, se non tutto.

 

 

Dentro e fuori Forza Italia, creatura dagli equilibri e dal futuro incerto. Per questo il segretario di FI, Antonio Tajani, continua a reclutare grillini, proprio lui che li definiva a cadenza quotidiana “irresponsabili”, nonché “una minaccia per l’Unione europea”. Ma non è il caso di fossilizzarsi, avrà pensato Tajani. Uomo pratico, proprio come quel Maurizio Gasparri che bollava i 5Stelle come “una banda di incapaci” e “la peggiore proposta politica del dopoguerra”.

 

Eppure lunedì il vicepresidente del Senato ha celebrato con una conferenza stampa l’approdo nel partito di due consiglieri municipali romani del Movimento, Alessandro Galletti e Matteo Bruno, assieme a un’eletta di Azione, Caterina Benetti. “Un’operazione per ostentare che ci stanno togliendo eletti” sostengono dal M5S, da dove descrivono come “scontato” il passaggio dei due ai berlusconiani.

 

(...)

tajani conte tajani conte

Per poi giurare: “Non li cerchiamo mica noi, vengono loro”. Ma non è proprio così. Perché Tajani ha bisogno di soldati per sostenere una FI descritta da sondaggi e umori come pericolante. C’è una soglia del 4 per cento da centrare e magari superare di un paio di punti, per le Europee. E c’è anche un congresso di partito, atteso per il nuovo anno, dove al successore di Berlusconi servirà ogni risorsa possibile per non essere disarcionato. Compreso il sostegno di consiglieri regionali come l’abruzzese Sara Marcozzi, già due volte candidata presidente del M5S, passata in FI a fine luglio. O come i neo-entrati Della Casa e Colarossi.

 

Giuseppe Conte a Strasburgo e Tajani Giuseppe Conte a Strasburgo e Tajani

(…) Per esempio a Latina, dove a dare le carte è sempre il senatore Claudio Fazzone, ma dove è molto attivo anche Cosmo Mitrano, consigliere regionale ed ex sindaco di Gaeta: feudo dei forzisti, dove Tajani ha appena tenuto la convention dei giovani del partito. Ma perché si cercano proprio grillini? Innanzitutto perché hanno un ventre molle con il cuore a destra, che non tollera il sinistrismo del M5S contiano. 

 

(...) Come l’assalto all’europarlamentare al secondo mandato Fabio Massimo Castaldo, che a luglio era descritto da Repubblica come prossimo a entrare in FI.

 

Castaldo smentì con una dura nota. Ma i segnali dai forzisti non si sono mai placati, mentre l’europarlamentare sforna post problematici sulla gestione di Conte. “Non siamo preoccupati, ma stiamo monitorando” confermano voci dal M5S. Soprattutto al Sud, dove il Movimento ha diversi eletti al secondo mandato (per esempio in Puglia). I forzisti ci provano anche con ex parlamentari. “Mi hanno invitato a un loro convegno, poche settimane fa – conferma un ex deputato – E il sottotesto era chiaro”. Perché la caccia è aperta, verso chiunque.

fabio massimo castaldo fabio massimo castaldo

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – RISIKO BESTIALE A BRUXELLES! URSULA VON DER LEYEN, NONOSTANTE I VETI DEL TRIO TUSK-MACRON-SCHOLZ, S’ALLISCIA LA MELONI PER BLOCCARE I FRANCHI TIRATORI TRA POPOLARI E SOCIALISTI. MA L’INCIUCIONE SARÀ RIVELATO DOPO IL VOTO: SE L’ITALIA INCASSERÀ UN COMMISSARIO DI PESO, FRATELLI D’ITALIA SI SARÀ APPECORONATO ALLA COFANA TEDESCA (E ALLORA SÌ CHE SALVINI E LE PEN INIZIERANNO A CECCHINARE LA “TRADITRICE” GIORGIA) – OCCHIO A MACRON: ANCHE SE INDEBOLITO PER L’AVANZATA DELLE DESTRE IN FRANCIA, DA “ANIMALE FERITO” PUÒ DIVENTARE UNA MINA VAGANTE

FLASH! - COSA PUOI FARE PER DENUNCIARE LE GUERRE NEL MONDO? PER NON SBAGLIARE, VAI A CASA E ARRUOLA TUA MOGLIE! - È QUELLO CHE DEVE AVER PENSATO IL PRESIDENTE DEL CENTRO SPERIMENTALE DI CINEMATOGRAFIA SERGIO CASTELLITTO QUANDO SI È INVENTATO “DIASPORA DEGLI ARTISTI IN GUERRA”. AL CENTRO DELL’EVENTO, FINANZIATO DAL PNRR, BRILLA IL LONGANESIANO “TENGO FAMIGLIA”: LA SCRITTRICE MARGARET MAZZANTINI, MOGLIE DI CASTELLITTO, CONVERSERÀ CON DAVID GROSSMAN – A SANGIULIANO, CUI DIPENDE IL CSC, PARE OPPORTUNO CHE TRA TANTI LETTERATI IN CIRCOLAZIONE, SI VA A SCEGLIERE LA PROPRIA CONIUGE? 

STREGA CONTRO STREGA – SOSPINTA DA QUEI SALOTTI ROMANI ALL’INSEGNA DELLA ‘’FROCIAGGINE’’, COME DIREBBE IL PAPA, CHIARA VALERIO STA INSEGUENDO LA FAVORITISSIMA DONATELLA DI PIETRANTONIO - ALL’INIZIO LA VALERIO SOSTENEVA CHE LEI MAI E POI MAI AVREBBE PARTECIPATO ALLO STREGA E CHE CON IL SUO ROMANZO AMBIVA AL PREMIO CAMPIELLO. INVECE, MISTERO DEI MISTERI, AL CAMPIELLO PRESIEDUTO DA VELTRONI IL NOME VALERIO NON È MAI APPARSO TRA I CANDIDATI. COME MAI? UN DISSAPORE CON VELTRONI DA PARTE DI CHIARA MOLTO LEGATA A ELLY SCHLEIN CHE NON AMA WALTER-EGO? AH, SAPERLO…