VAROUFAKIS, IL PEGGIOR SPOT PER I PRO-PALESTINA – IL SINISTRATISSIMO EX MINISTRO DELL’ECONOMIA GRECO INVOCA IL BOICOTTAGGIO CONTRO ISRAELE, FINCHÉ “NON ACCETTERÀ DI SMANTELLARE LO STATO DI APARTHEID A GAZA A IN CISGIORDANIA” – YANNIS È STATO RIMBALZATO DALLA GERMANIA, CHE GLI HA VIETATO DI PARTECIPARE AL “CONGRESSO PER LA PALESTINA”: “NON ESISTE PIÙ LA DEMOCRAZIA IN EUROPA, SOPRATTUTTO IN GERMANIA”

-

Condividi questo articolo


Varoufakis, boicottare l'economia israeliana

yannis varoufakis yannis varoufakis

(ANSA) - "Per l'Ucraina abbiamo bisogno di un cessate il fuoco immediato e, quindi, di un processo di pace guidato dalle Nazioni Unite. Questa guerra senza fine non avrà vincitori, solo perdenti. Il presidente Zelensky condonando le atrocità di Israele, sostenendo la distruzione degli ospedali di Gaza, ha distrutto ogni sua narrazione contro Putin. Rispetto al Medio Oriente bisognerebbe perseguire un divieto immediato delle consegne di armi a Israele.

 

Devono partire boicottaggio e disinvestimento dall'economia, finché Israele non accetterà di smantellare lo stato di apartheid, non solo a Gaza, ma anche in Cisgiordania". Lo dice l'ex ministro greco dell'Economia Yanis Varoufakis, fondatore del movimento politico Diem25, che nei giorni scorsi non ha potuto prendere parte al Congresso per la Palestina di Berlino, interrotto dalla polizia, perché la Germania gli ha vietato qualsiasi attività politica nel Paese.

 

VAROUFAKIS SPOCK VAROUFAKIS SPOCK

"Dovevo collegarmi in video-conferenza da Atene - sostiene Varoufakis intervistato dal Fatto quotidiano - La polizia è intervenuta con duemila e cinquecento agenti. Hanno interrotto bruscamente e sequestrato i microfoni. Addirittura i nostri compagni ebrei presenti sono stati arrestati. È stata poi indetta una manifestazione e la polizia ha bloccato la trasmissione della mia voce dagli altoparlanti, citando un ordine che vietale mie attività politiche in Germania".

 

Dura la presa di posizione contro Berlino: "La Germania dovrebbe proteggere la vita degli ebrei, questa è una delle sue ragioni di Stato. Invece protegge solo il governo israeliano che sta commettendo crimini di guerra". Per l'economista greco "non esiste libertà di parola. Non esiste più la democrazia in Europa e soprattutto in Germania". E Berlino "sta alimentando un autoritarismo crescente".

varoufakis a roma diem25 varoufakis a roma diem25 LA CAMICIA DI VAROUFAKIS LA CAMICIA DI VAROUFAKIS FAZIO VAROUFAKIS BY BENNY FAZIO VAROUFAKIS BY BENNY varoufakis a roma diem25 varoufakis a roma diem25 VAROUFAKIS CORTEO ROMA VAROUFAKIS CORTEO ROMA TSIPRAS VAROUFAKIS TSIPRAS VAROUFAKIS TSIPRAS VAROUFAKIS TSIPRAS VAROUFAKIS

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)

DAGOREPORT - RINNEGANDO LE SVASTICHELLE TEDESCHE DI AFD, MARINE LE PEN SPERAVA DI NON ESSERE PIU' DISCRIMINATA DAGLI EURO-POTERI: MA CONTRO DI LEI C’È MACRON, CHE LA DETESTA - IL TOYBOY DELL’ELISEO HA LA LEADERSHIP DELL'UNIONE EUROPEA E DARÀ LE CARTE DOPO IL 9 GIUGNO. INSIEME CON SCHOLZ E IL POLACCO TUSK NON VUOLE LE DESTRE TRA LE PALLE: UNA SCHICCHERA SULLE RECCHIE DI GIORGIA MELONI, CHE, CON LA SUA ECR, SARÀ IRRILEVANTE E DOVRA' ACCONTENTARSI, AL PARI DI LE PEN, DI UN COMMISSARIO DI SERIE B – LA FUSIONE A FREDDO TRA GLI “IDENTITARI” DI LE PEN E I “CONSERVATORI” DELLA “SÒLA GIORGIA” POTREBBE AVVENIRE, MA SOLO DOPO LE ELEZIONI EUROPEE. MA TRA LE DUE CI SONO SOLO OPPORTUNISMI