IL VOCALIST POLITICO - MARONI METTE LO ZAMPINO NEL RISIKO DELLE POLTRONE DEGLI ENTI PREVIDENZIALI ROMANI – “JOHNNY” DAVERIO, CANTANTE DELLA BAND DI CUI IL MINISTRO LEGHISTA È TASTIERISTA POTREBBE FINIRE ALLA DIREZIONE DELL’INPDAP (L'ISTITUTO DI PREVIDENZA DEGLI OLTRE 3 MLN DI DIPENDENTI PUBBLICI)…

Condividi questo articolo

Alessandra Ricciardi per "Italia Oggi"

Non ci sono solo le elezioni regionali della prossima primavera ad animare i sogni e le battaglie della Lega Nord. Anche le poltrone di vertice dei romanissimi enti previdenziali, Inps, Inpdap e Inail in testa, fanno gola.

Johnny Daverio Distretto 51Johnny Daverio Distretto 51

Le nomine dei nuovi direttori generali, paragonabili per peso ai manager di società pubbliche, dovranno essere fatte in questi giorni, probabilmente già oggi al consiglio dei ministri potrebbero arrivare le prime proposte.

Giovanni daverioGiovanni daverio

E, secondo quanto risulta a ItaliaOggi, il ministro dell'interno, Roberto Maroni, uno dei colonnelli della Lega - che degli enti previdenziali conosce bene portata e funzionamento essendone stato il ministro di riferimento quando era alla guida del dicastero del Lavoro- sta per assestare un colpo non da poco: in pole per la direzione generale dell'Inpdap, l'istituto di previdenza degli oltre 3 milioni di dipendenti pubblici, risulta essere infatti Giovanni Daverio, attuale dirigente delle politiche della famiglia del comune di Milano. E vocalist dei Distretto 51, lo storico gruppo musicale varesino dove è tastierista, all'hammond, Maroni.

Distretto 51 - MaroniDistretto 51 - Maroni

I destini lavorativi dei due si erano già incrociati in passato: con Maroni, ovvero Bobo per gli amici, al ministero del lavoro, anche Daverio, detto Johnny, sarebbe approdato nel 2004 a Roma come direttore generale delle politiche per la famiglia e i diritti sociali dello stesso Welfare. Lui che si è laureato in filosofia con indirizzo pedagogico. Del resto, Maroni ha la tendenza a circondarsi di chi conosce, a rifare in sostanza il gruppo di Varese. Sempre ai tempi del Lavoro, per esempio, erano arrivati con lui al ministero Serenella Ravioli, capo segreteria, la varesotta Katia Marino, ingegnere, e Sonia Prevedello, a capo dei fondi per le politiche sociali.

maroni - distretto51maroni - distretto51

Maroni e Daverio, finita l'esperienza al dicastero del lavoro, non hanno mai smesso di vedersi, per coltivare assieme la comune passione per la musica: un anno fa, per esempio, la band al gran completo si è riunita per un concerto beneficio.

Del resto, il gruppo nasce proprio per il divertimento di chi ne fa parte e di chi lo ascolta, ha ribadito lo stesso Maroni. Anche se poi i Distretto 51 si è affermnato con ottime critiche nel panorama musicale italiano, uscendo dal guscio protettivo della provincia varesina.

Dal rock di Bruce Springsteen al soul di Aretha Franklin al funk e alle sonorità della musica nera degli anni Settanta, la band ha percorso una lunga strada musicale durata oltre vent'anni, con differenti formazioni, che si sono allargate e ristrette a seconda della volontà dei singoli e delle disponibilità economiche.

Ognuno dei ragazzi del Distretto ha percorso, ovviamente, una sua parallela attività professionale: Maroni sempre più in vista nella politica del Carroccio, uno degli uomini più vicini del leader Umberto Bossi. E Daverio con incarichi via via di maggior prestigio nella pubblica amminsitrazione.

Ora è in lizza per la direzione dell'Inpdap, dove il mandato dell'attuale direttrice, Giuseppina Santiapichi, scade a dicembre. E la Lega è intenzionata a non lasciare ad altri la casella.

 

 

Condividi questo articolo

politica