L'EUROPA LEAGUE DE’ NOANTRI – LA LAZIO RIBALTA IL RENNES, SOLO PARI PER LA ROMA CONTRO I LUPI D’AUSTRIA (VIDEO) - VIPERETTA: "SE DOMANI CI FOSSE LA POSSIBILITÀ DI PRENDERE LA ROMA LO FAREI SUBITO. E PRIMA DELL'ARRIVO DI PALLOTTA… " -PETRACHI, IL "CASO DZEKO" E L'INDAGINE DELLA PROCURA FIGC – ZANIOLO,  SCOTTATO PER GLI INSULTI ALLA MADRE, RISPONDE ALLA CURVA NORD: ECCO COME – VIDEO

-

Condividi questo articolo

 

Da gazzetta.it

 

spinazzola spinazzola

Dopo il caos dei giorni scorsi, quando secondo l’ipotesi dell’indagine aperta dalla Procura federale su segnalazione della presidenza della Figc, Gianluca Petrachi avrebbe lavorato per la Roma quando era ancora sotto contratto con il Torino, il dirigente della Roma ha così spiegato oggi, prima della partita dei giallorossi in Europa League contro il Wolfsberg: “Lo dico col sorriso sulle labbra, purtroppo dopo la conferenza stampa di Mkhitaryan non ho fatto smentite perché pensavo fosse palese che avessi fatto un lapsus, dicendo maggio invece di luglio, ma c’è gente che specula su queste cose. Mi hanno fatto le pulci, ma quando sarò chiamato – non sono ancora stato avvertito – tranquillamente dirò che è stato un lapsus. Stop. La Procura federale farà le proprie indagini, ma sono sereno, perché la mia carriera parla chiaro. In trent’anni non ho mai avuto problemi”.

 

Ma non c'è solo l'episodio della presunta gaffe in occasione della presentazione Mkhitaryan. A carico del d.s. giallorosso c’è anche quel viaggio galeotto a Madrid, un blitz per illustrare a Paulo Fonseca le ambizioni della Roma. Petrachi venne "pizzicato" da un videomaker all’aeroporto di Fiumicino, di ritorno dalla capitale spagnola, mentre transitava agli arrivi. Il video è ancora facilmente rintracciabile online. Era il 4 giugno, tre settimane prima che il d.s. riuscisse a risolvere il suo rapporto con il Torino. Un’altra circostanza infelice, un’altra manovra indebita.

roma wolfsberg roma wolfsberg

 

E sempre in quelle lunghe settimane che portarono alla frattura Petrachi-Torino, i principali quotidiani sportivi e non scrissero più volte di incontri e colloqui cui avrebbe partecipato il dirigente all'epoca granata per trovare il nuovo tecnico della Roma, senza che arrivasse alcuna smentita. Sarà complicato spiegare tutto ciò al Procuratore federale che nei prossimi giorni convocherà Petrachi. Quando si sarà fatto un quadro completo di cosa è accaduto, Pecoraro chiuderà la sua indagine.

 

 

er viperetta ferrero foto mezzelani gmt037 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt037

I RISCHI—   L’articolo 7 del Regolamento dei direttori sportivi vieta di prestare attività per una società mentre si è ancora tesserati per un’altra. L’articolo 1bis del Codice di giustizia sportiva invece parla di "Violazione dei principi di lealtà, correttezza e probità". Petrachi ha il diritto di chiedere (prima o dopo l’eventuale deferimento) un patteggiamento. Nel caso di condanna, il d.s. della Roma rischia dall’ammenda all’inibizione, cioè una squalifica, anche di un anno, lasso di tempo in cui non potrebbe operare per il club giallorosso né accedere agli spogliatoi durante le partite.

 

 

2. FERRERO: "PRESIDENTE DELLA ROMA? LO FAREI GIÀ DA DOMANI"

Da www.corrieredellosport.it

 

"Se domani ci fosse la possibilità di prendere la Roma lo farei subito". Così Massimo Ferrero, patron della Sampdoria, a margine dell'incontro con gli studenti della LUISS. "Se ne parlava nel 2010, prima dell'arrivo di Pallotta. Dopo la morte del grande Franco Sensi - rivela Ferrero -, alla figlia Rosella è stata espropriata la società, e non solo. Avevano un impero, sono rimasti con una casetta.

er viperetta ferrero foto mezzelani gmt036 er viperetta ferrero foto mezzelani gmt036

 

Ma non voglio fare polemica in questa sede. Mi avevano proposto la Roma e io dissi no. Del calcio non me ne fregava niente, andavo allo stadio a vedere partite solo per coltivare rapporti, non per altro. Ero romanista così come la mia famiglia, Ma tra la passione e le follia per una squadra c'è differenza, io mi sono fermato alla passione. Nella mia vita ci sono altri interessi" ha concluso Ferrero.

 

 

3. ZANIOLO

Da www.corrieredellosport.it

 

Scottato per gli insulti alla madreNicolò Zaniolo decide di rispondere alla Curva Nord tramite un post su Instagram. Il centrocampista della Roma ha infatti messo like a una pagina del social che ritrae dei tifosi della Roma cantare il coro "La mamma del laziale è una ....", e commentare: "Grandi!". Il giocatore ha poi cominciato a seguire la pagina che ha attirato oltre 43mila tifosi giallorossi. Zaniolo, ancora scottato per il trattamento dei laziali nei confronti di sua madre, ha voluto rispondere tramite i social con l'apprezzamento agli insulti dei giallorossi. 

zaniolo zaniolo

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute