AVVISATE PIANTEDOSI E IL PRESIDENTE UEFA CEFERIN! GLI ULTRÀ OLANDESI MINACCIANO UN ALTRO ASSALTO A PIAZZA DI SPAGNA, COME QUELLO DEL 2015, IN OCCASIONE DI ROMA-FEYENOORD - "DISTRUGGEREMO LA CITTÀ" – LA RISPOSTA DEI ROMANISTI: "SE RITOCCATE LA BARCACCIA, VE SGARAMO" - LA TRASFERTA DEGLI OLANDESI, CHE HANNO RICEVUTO IL SOSTEGNO ANCHE DEGLI ULTRA' ANTI-ROMANISTI DELLA STELLA ROSSA BELGRADO, POTREBBE ESSERE VIETATA...

-

Condividi questo articolo


Estratto da repubblica.it

 

ROMA FEYENOORD BARCACCIA ROMA FEYENOORD BARCACCIA

Corsi e ricorsi calcistici. Dopo la finale di Conference League dello scorso anno, la Roma ritrova il Feyenoord per i quarti di finale di Europa League. L'atmosfera è già tesa. "Distruggeremo la vostra città", scrivono gli ultrà di Rotterdam commentando il post con cui il club di Mourinho ha annunciato l'esito del sorteggio e il nuovo faccia a faccia.

 

 

Una minaccia da non sottovalutare. Nessuno a Roma ha scordato l'assalto dei tifosi olandesi alla Barcaccia del Bernini in piazza di Spagna. Era il 2015 e anche in quell'occasione i giallorossi affrontavano il Feyenoord in Europa League. Per i danneggiamenti alla fontana ai piedi della scalinata di Trinità dei Monti, costati centinaia di migliaia di euro di restauri, sono stati condannati 6 ultrà.

 

 

 

ROMA FEYENOORD BARCACCIA 3 ROMA FEYENOORD BARCACCIA 3

"Se ritoccate la fontana de piazza de Spagna, ve sgaramo", scrivono oggi i romanisti. Ora c'è il timore di un bis.

 

La trasferta degli olandesi potrebbe essere vietata. Ma, come visto in occasione di Napoli-Eintracht Francoforte, è difficile vietare ai tifosi di viaggiare. Tanto più che la rivalità con la Roma è accesissima.

 

Come detto, l'ultimo incontro (scontro) tra le due tifoserie risale alla finale di Conference League. A Tirana i due gruppi si sono cercati più e più volte. Per un gruppo di romanisti, trovati con mazze e bastoni, è scattato il rimpatrio in traghetto prima dell'inizio della partita.

 

 

(…)

danni alla fontana della barcaccia danni alla fontana della barcaccia

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...