BASTA PARACULATE: LE AZIENDE CHE APPLICANO I CONTRATTI LEGALI NON HANNO PROBLEMI A TROVARE DIPENDENTI - I GIORNALI SUONANO LA GRANCASSA AI PADRONCINI CHE INSISTONO SUI POSTI DI LAVORO DISPONIBILI E LA MANCANZA DI LAVORATORI - ALTRO CHE CHOOSY O BAMBOCCIONI: ANCHE QUANDO NON SI LAVORA IN NERO, CI SI RITROVA CONTRATTI PART-TIME DI 20 ORE E POI TURNI REALI ANCHE DI 80 ORE SETTIMANALI, SENZA RIPOSI - "REPUBBLICA": "RINUNCIANO I LAVORATORI CHE SI SENTONO SFRUTTATI" (ORA LO SFRUTTAMENTO E' UNO STATO DELL'ANIMA?)

-

Condividi questo articolo


I POSTI CI SONO, MANCANO I LAVORATORI. CHI SI SENTE SFRUTTATO RINUNCIA. GLI IMPRENDITORI: TROPPI ASSISTITI

Rosaria Amato e Rory Cappelli per www.repubblica.it

 

Sulla strada della ripresa economica italiana, la difficoltà di trovare braccia disponibili. Una barista, un albergatore e un industriale raccontano le loro storie

 

https://www.repubblica.it/economia/2021/06/09/news/dipendenti_stanchi_di_essere_sfruttati_imprenditori_che_offrono_impieghi_ma_non_hanno_risposte_un_incognita_per_la_ripresa-304947866/?ref=RHTP-BH-I293269148-P2-S4-T1

 

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

OH, CHE BEL CASELLO! - CON IL PASSAGGIO DI ASPI DALLA GALASSIA BENETTON A CDP CON I FONDI ESTERI BLACKSTONE E MACQUARIE, CI SARÀ UNA RIVOLUZIONE SIA IN TERMINI INFRASTRUTTURALI, SIA FINANZIARI: SULLE AUTOSTRADE PIOVERANNO INVESTIMENTI PER 26 MILIARDI MENTRE I FONDI ESTERI VOGLIONO RENDERE LA SOCIETA’ PROFITTEVOLE CON UN RITORNO ATTESO IPOTIZZATO DEL 7-8% -  NEL TEMPO CDP POTREBBE GRADUALMENTE RIDIMENSIONARE LA PARTECIPAZIONE DEL 51% IN FAVORE DI CASSE DI PREVIDENZA E ASSICURAZIONI ITALIANE…

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

UNA PANDEMIA DA INCUBO – IL CORONAVIRUS HA CAMBIATO IL MODO IN CUI DORMIAMO E SOGNIAMO: IL 55% DEGLI ITALIANI HA AVUTO UN PEGGIORAMENTO DELLA QUALITA’ DEL SONNO – ALCUNI STUDI HANNO RIVELATO CHE DOPO EVENTI TRAUMATICI O STRESSANTI IL CONTENUTO DEI SOGNI TENDE A MODIFICARSI: “LA QUALITÀ EMOZIONALE SI È ORIENTATA VERSO CONTENUTI NEGATIVI, ANCHE IN RELAZIONE A DIFFICOLTÀ SUL POSTO DI LAVORO O IN FAMIGLIA. I DISTURBI DEL SONNO E DEI SOGNI SONO STATI OSSERVATI PIÙ DI FREQUENTE IN…”