CHE SUCCEDE ALLA JUVE? DOPO IL CROTONE, ALTRO PARI CON IL VERONA. SENZA VITTORIA A TAVOLINO CON IL NAPOLI, LA "SIGNORA" AVREBBE GLI STESSI PUNTI DEL BENEVENTO. PIRLO: "DOBBIAMO MIGLIORARE. NON POSSIAMO SEMPRE PRENDERE UNO SCHIAFFO PRIMA DI REAGIRE" – KULUSUVESKI ENTRA E SEGNA. BONUCCI KO. MERCOLEDI’ ALLO STADIUM ARRIVA MESSI - JURIC: "TENSIONE IN CAMPO? MI SONO ARRIVATI INSULTI PERCHÈ VENGO DAI BALCANI, MI SONO DIFESO"

-

Condividi questo articolo

Da gazzetta.it

 

verona juve verona juve

Andrea Pirlo non fa drammi dopo il pari col Verona, ma analizza la partita con lucidità. “Nel primo tempo siamo stati troppo attendisti, ma le occasioni migliori le abbiamo avute noi. Poi abbiamo avuto una buona reazione post gol, ma non dobbiamo sempre prendere lo schiaffo prima di reagire.

 

Kulusevski veniva da 6 partite, ho preferito farlo riposare e tenerlo come cambio visto che il resto della panchina era composto da ragazzi. Dybala non ci aspettavamo che tenesse i 90’ ma si è dato da fare fino alla fine. L’infortunio di Bonucci? Aveva già sentito qualcosa a Kiev, oggi ha stretto i denti e lo valuteremo nelle prossime ore".

pirlo pirlo

 

SENZA PUBBLICO...—   “Il Verona, come del resto l’Atalanta - aggiunge Pirlo - ti viene a prendere a tutto campo uomo contro uomo, per saltare la loro pressione abbiamo cercato giocate di prima venute bene, ma poi sono state sbagliate alcune scelte. Arthur alla seconda partita ha tenuto bene, ma dobbiamo migliorare. Sapevamo che sarebbe stato più difficile rispetto a Kiev per l’intensità che ti danno loro, inoltre il clima più soporifero senza pubblico non ci ha aiutato, ci vuole determinazione fin dall’inizio. Ronaldo? Quando torna giocherà insieme sia a Dybala che a Morata”.

verona juve verona juve

andrea pirlo foto mezzelani gmt 027 andrea pirlo foto mezzelani gmt 027 CRISTIANO RONALDO E PIRLO CRISTIANO RONALDO E PIRLO

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute