IL CONTRATTACCO DI SKY SUI DIRITTI TV DELLA SERIE A – DOPO LA LETTERA DELL’AD DELL’EMITTENTE SATELLITARE IBARRA ALLA LEGA A IN CUI SOLLEVAVA POTENZIALI CRITICITA’ CON LA LEGGE MELANDRI, SCENDE IN CAMPO ANCHE “ELEVEN SPORTS” COME ALLEATA DI SKY – LA PIATTAFORMA ONLINE CHE FA CAPO AD ANDREA RADRIZZANI (PATRON DEL LEEDS) OFFRE 110 MILIONI PER IL PROGETTO DEL LEGA CHANNEL: IL TOTALE DELL’OFFERTA DI SKY-ELEVEN SPORTS SALIREBBE FINO A 860, CIFRA DI POCO SUPERIORE A QUANTO OFFERTO DA DAZN – LA SERIE A VERSO UN ALTRO RINVIO PER L’ASSEGNAZIONE DEI DIRITTI TV…

-

Condividi questo articolo


https://www.dagospia.com/rubrica-30/sport/ibarra-dritta-ndash-rsquo-amministratore-delegato-sky-italia-prende-262286.htm

 

Da www.corrieredellosport.it

 

 

maximo ibarra 1 maximo ibarra 1

Mentre la serie A va verso un altro rinvio per l’assegnazione dei diritti tv, alla sfida tra Dazn e Sky si aggiunge un altro protagonista. Giusto nei giorni scorsi c’era stata la conferma di Tim come partner tecnologico del gruppo inglese - «un tale accordo di distribuzione preferenziale potrebbe generare potenziali criticità concorrenziali e di compatibilità con la legge Melandri», ha avvisato Ibarra, ad della tv di Santa Giulia, in una lettera, dai toni perentori, inviata ieri alla Lega -, ieri invece sono trapelati nuovi elementi sul possibile ruolo di alleato di Eleven Sports per l’emittente satellitare.

 

La piattaforma online che fa capo ad Andrea Radrizzani, patron del Leeds, si è proposta in via Rosellini per la creazione del cosiddetto “Lega Channel”. In sostanza, entrerebbe in gioco se la Serie A decidesse di “sposarsi” nuovamente con Sky, accettando l’offerta che prevede 750 milioni per la trasmissione di tutte le 380 partite di campionato, da completare appunto con la realizzazione di una piattaforma ott, in quanto a Santa Giulia non sono consentite esclusive web.

andrea radrizzani andrea radrizzani

 

 

Tra numeri e tecnologia

andrea radrizzani andrea radrizzani

Eleven Sports garantirebbe alla Lega, sotto forma di minimo garantito, una cifra attorno ai 100-110 milioni. Il totale, dunque, salirebbe fino a 860, cifra di poco superiore a quanto offerto da Dazn.

 

Gli 840 milioni del gruppo Dazn, comunque, andrebbero a loro volta integrati con la cifra ricavata dall’assegnazione della co-esclusiva di 3 gare a giornata. Per tale pacchetto, Sky ha messo in busta 70 milioni, che alzerebbero l’asticella fino a 910. Ma in via Rosellini c’è anche l’idea di rimettere in vendita quei diritti, permettendo che una di quelle 3 partite venga trasmessa in chiaro, così da immaginare di poter incassare una cifra ben superiore ai 100 milioni.

dal pino dal pino

 

Insomma, se Dazn resta in vantaggio, il finale è tutt’altro che scontato. La proposta di Eleven Sports potrebbe raccogliere consensi tra i club che nutrono dubbi sull’opportunità di affi darsi allo streaming per l’intero campionato. La piattaforma di Radrizzani ieri ha inviato una lettera nella quale viene spiegato che il progetto prevede la creazione di una newco, con possibile partecipazione della Lega. E’ stato formulato pure un pezzo indicativo prezzo dell’abbonamento (20 euro) comprensivo di Serie A, Serie B e Serie C.

TIM DAZN TIM DAZN luigi gubitosi nel 2008 luigi gubitosi nel 2008 Leonard Blavatnik Leonard Blavatnik

ANDREA RADRIZZANI ANDREA RADRIZZANI ANDREA RADRIZZANI E BIELSA ANDREA RADRIZZANI E BIELSA ANDREA RADRIZZANI ANDREA RADRIZZANI ANDREA RADRIZZANI ANDREA RADRIZZANI dal pino dal pino maximo ibarra 2 maximo ibarra 2 ANDREA RADRIZZANI ANDREA RADRIZZANI

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute