NEL DESERTO DEL FORO LO SHOW DI CARUSO CHE STENDE SANDGREN E SI REGALA DJOKOVIC! - L'AZZURRO BATTE LO STATUNITENSE IN TRE SET (CON TIE BREAK FINALE DA BRIVIDI) E VOLA AL SECONDO TURNO DEGLI INTERNAZIONALI D'ITALIA, DOVE LO ATTENDE IL NUMERO UNO AL MONDO (VIDEO) – AZARENKA VAMP – SINNER E LE FOLLIE DI PAIRE: “NON SAPREI COSA DIRGLI” – BERRETTINI: “VOGLIO PENSARE UNA PARTITA ALLA VOLTA” - VIDEO

-

Condividi questo articolo

caruso caruso

 

Foto di Ferdinando Mezzelani per Dagospia

Elisabetta Esposito per gazzetta.it

Seconda giornata di Internazionali d’Italia con quattro italiani in campo, in attesa del debutto di Berrettini e Fognini. Si comincia con Elisabetta Cocciaretto e Salvatore Caruso, poi questa sera Marco Cecchinato e l’attesa sfida tra il giovane Lorenzo Musetti e Wawrinka.

 

internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt004 internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt004

Un’impresa, due ore e 54 sotto il sole, con scambi eterni, momenti ad alta tensione e poi la vittoria. E il pianto nascosto nell’asciugamano. Salvatore Caruso, numero 87 Atp, rimonta e batte in tre set, con tie break finale da brividi, l’americano Tennys Sandgren (n. 49): 3-6 6-3 7-6 (7-4) il punteggio.

 

E sarà il prossimo avversario di Nole Djokovic. L’inizio del match appare equilibrato, nel terzo gioco il 27enne siciliano ha anche due importantissime occasioni per strappare il servizio al suo avversario, ma le manca ed è invece lui a subire il break nel game successivo: quanto basta per perdere il primo set 6-3. Ma Salvo non è il tipo che si dà per vinto, altrimenti non sarebbe riuscito ad arrivare al terzo turno dell’ultimo Roland Garros (quando poi si trovò di fronte Djokovic…).

nole djokovic foto mezzelani gmt006 nole djokovic foto mezzelani gmt006 nole djokovic foto mezzelani gmt003 nole djokovic foto mezzelani gmt003

 

Nel secondo set torna ad alzare la testa, gioca come sa di poter fare, sbaglia poco, ottimizza le chance che gli vengono offerte. Come quando in vantaggio per 3 game a 2, lascia il suo avversario a zero e si prende il prezioso break che vale il pareggio nel conto dei set. Sandgren è solido, Salvatore un po’ più incerto nonostante il suo rovescio a due mani faccia spesso parecchio male a questo americanone di un metro e 88. Caruso perde il servizio quando è sotto di 3-2, al termine di un game faticosissimo in cui è riuscito ad annullare due palle break prima di cedere.

internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt003 internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt003

 

Cedere sì, mollare mai. Anche quando nel game seguente una palla facile facile finisce a rete e un'altra a campo termina lunga. Salvo non si arrende, sfodera qualche colpo magico e alla fine fa il controbreak: 4-3. Ma la battaglia non è finita. Ogni punto va sudato, i due ondeggiano tra un vantaggio e l’altro, i nervi sono tesissimi. Sandgren ha il suo primo match point sul 5-4 e Caruso al servizio, ma spedisce a rete. Il nostro non perdona e si va sul 5-5.

 

internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt001 internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt001

E con qualche errore di troppo, da una parte e dell’altra, si arriva al tie break. Qui l’americano inizia male, scivola, fa doppio fallo, va sotto 4-1, poi recupera, ma non basta. Salvatore vince 6-4 e l’Italia festeggia.

 

internazionali d'italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt009 internazionali d'italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt009

La nostra seconda wild card al tabellone principale, Elisabetta Cocciaretto da Ancona, con i suoi 19 anni fatti di pura ambizione nulla ha potuto contro la romena Irina Begu, 30 anni e numero 77 del ranking Wta. Molto della gara si gioca nei primi due game: al primo subisce subito il break, al secondo ha ben due chance per centrare il controbreak, ma le perde. E si perde. Cede il servizio anche nel quinto gioco e chiude il set sotto 6-2. Fa caldissimo nel Centrale deserto, Elisabetta fatica a tenere lo scambio e subisce un altro break all’inizio della seconda partita, ma stavolta trova subito la forza per dire la sua: controbreak e 1-1.

 

Il terzo game è infinito, la Cocciaretto al servizio ha due volte la possibilità di chiuderlo, ma alla fine lo porta a casa la Begu, al quarto break point. Il motivo? I troppi errori dell’azzurra. E anche qui non ci saranno più margini di ripresa. Elisabetta cede e la romena, più precisa e con un gran sinistro a incrociare, ha un match point sul 5-1. Annullato. Si va avanti. Ma nel game successivo non c’è scampo: la Begu vince 6-2, 6-2.

nole djokovic foto mezzelani gmt009 nole djokovic foto mezzelani gmt009 internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt006 internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt006 internazionali d'italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt007 internazionali d'italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt007 internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt013 internazionali d italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt013 diego nepi foto mezzelani gmt022 diego nepi foto mezzelani gmt022 azarenka azarenka matteo berrettini foto mezzelani gmt011 matteo berrettini foto mezzelani gmt011 internazionali d'italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt011 internazionali d'italia di tennis 2020 foto mezzelani gmt011 matteo berrettini foto mezzelani gmt013 matteo berrettini foto mezzelani gmt013 nole djokovic foto mezzelani gmt001 nole djokovic foto mezzelani gmt001 nole djokovic foto mezzelani gmt002 nole djokovic foto mezzelani gmt002

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

SLURP! LILLI-BOTOX IN SOCCORSO DI CONTE: “È  GENTILE, EDUCATO E AFFABILE". POI LE SI ALLUNGA IL NASINO: "NON CHIEDE MAI LE DOMANDE PRIMA" (INFATTI LA DOMANDA SU DRAGHI, CON SGRADEVOLE BATTUTA A SEGUIRE, ERA STRA-PREPARATA) - DA PINOCCHIA A CROCEROSSINA: "LA TOSSE? AVEVA LE CORDE VOCALI IRRITATE, CERTO NON METTEREBBE A RISCHIO LA SALUTE DI ALTRI" - INFINE SI SCIOGLIE COME UN LECCA-LECCA: "L’HO TROVATO MOLTO DETERMINATO, UN PO’ STANCO, MA È NORMALE PER UN UOMO CHE HA MESSO AL CENTRO DELLA SUA VITA IL LAVORO” (SLURP. SLURP!)

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

“SERVE IL LOCKDOWN A MILANO, GENOVA, TORINO E NAPOLI” - WALTER RICCIARDI: “LA SEMPLICE RACCOMANDAZIONE A NON MUOVERSI DI CASA RIDUCE DEL 3% L'INCIDENZA DEI CONTAGI, IL LOCKDOWN DEL 25%. SE A QUESTO ACCOPPIAMO LO SMART WORKING, CHE VALE UN ALTRO 13% E IL 15% DETERMINATO DALLA CHIUSURA DELLE SCUOLE SI ARRIVA A QUEL 60% CHE SERVE PER RAFFREDDARE L'EPIDEMIA - IL RINVIO DI RICOVERI E INTERVENTI STA FACENDO AUMENTARE DEL 10 PER CENTO LA MORTALITÀ PER MALATTIE ONCOLOGICHE E CARDIOVASCOLARI”

salute