IL DJOKO È BELLO QUANDO DURA POCO – SRDJAN DJOKOVIC, IL PADRE DI NOVAK, NON ASSISTERÀ ALLA SEMIFINALE DEGLI AUSTRALIAN OPEN: DOPO AVER SCATENATO IL PANICO SVENTOLANDO BANDIERE FILO-RUSSE SUGLI SPALTI, SI SONO MOLTIPLICATE LE RICHIESTE DI UN SUO BANDO DAL TORNEO. ALLA FINE CI HA PENSATO DA SOLO A FARE UN PASSO INDIETRO: “LA MIA FAMIGLIA HA VISSUTO L’ORRORE DELLA GUERRA E DESIDERIAMO SOLO LA PACE…”

-

Condividi questo articolo


 

novak e. srdjan djokovic novak e. srdjan djokovic

UCRAINA CHIEDE AGLI AUSTRALIAN OPEN DI BANDIRE PADRE DI DJOKOVIC

(ANSA-AFP) - L'ambasciatore ucraino in Australia asyl Myroshnychenko ha esortato i funzionari del tennis a bandire il padre di Novak Djokovic dagli Australian Open, dopo che era stato filmato mentre posava con i fan brandendo bandiere filorusse. "Dovrebbe essergli tolto l'accredito. Spetta a Novak e al suo team affrontare la questione e sistemarla", ha dichiarato all'AFP l'ambasciatore. (ANSA-AFP).

 

TENNISTA UCRAINA, SCONVOLTA DA COMPORTAMENTO PADRE DJOKOVIC

srdjan djokovic con le bandiere filo russe srdjan djokovic con le bandiere filo russe

(ANSA-AFP) - È "molto sconvolgente" vedere il padre di Novak Djokovic accanto ai tifosi che sventolano bandiere filo-russe, "sono turbata" da quanto avvenuto. Lo ha detto la tennista ucraina Marta Kostyuk subito dopo la sconfitta durante le semifinali del doppio femminile agli Australian Open che si stanno svolgendo a Melbourne. "Non importa chi sei, nessuno ha il diritto di sventolare quelle bandiere. Cose come questa non possono rimanere nell'ombra" ha aggiunto.

 

PADRE DJOKOVIC, NON ASSISTERÒ A SEMIFINALE AUSTRALIAN OPEN

tifofsi serbi agli australian open tifofsi serbi agli australian open

(ANSA) - Srdjan Djokovic non assisterà alla semifinale degli Australian Open nella quale suo figlio Novak è impegnato contro lo statunitense Tommy Paul. Lo ha annunciato il padre del campione serbo a poche ore dall'inizio del match. La decisione di non assistere alla partita fa seguito alle polemiche nate dopo che l'uomo è stato filmato in compagnia di alcuni tifosi che sventolavano vessilli filo-russi. "La mia famiglia ha vissuto l'orrore della guerra e desideriamo solo la pace", ha detto Srdjan Djokovic, aggiungendo: "Non avevo intenzione di causare tali titoli o turbolenze. Guarderò la partita da casa".

djokovic djokovic Srdjan Djokovic A UNA MANIFESTAZIONE FILORUSSA 1 Srdjan Djokovic A UNA MANIFESTAZIONE FILORUSSA 1 Novak Djokovic Australian open Novak Djokovic Australian open Novak Djokovic infortunio australian open Novak Djokovic infortunio australian open

 

serbi filo putin serbi filo putin Srdjan Djokovic A UNA MANIFESTAZIONE FILORUSSA 2 Srdjan Djokovic A UNA MANIFESTAZIONE FILORUSSA 2

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - LA RUOTA DELLA FORTUNA INIZIA A INCEPPARSI PER MARTA FASCINA. CAPITO CHE TAJANI LA CONSIDERA UN DEPUTATO ABUSIVO, LA “VEDOVA” HA CONFIDATO ALL'AMICO MARCELLO DELL’UTRI CHE AL TERMINE DELLA LEGISLATURA NON SI RICANDIDERÀ IN FORZA ITALIA - ‘’MARTA LA MUTA’’, DOPO AVER INNALZATO ALESSANDRO SORTE A COORDINATORE DELLA LOMBARDIA, SE L'E' RITROVATO COINVOLTO (MA NON INDAGATO) NEL CASO TOTI PER I LEGAMI CON DUE DIRIGENTI DI FORZA ITALIA, A LUI FEDELISSIMI, I GEMELLI TESTA, INDAGATI PER MAFIA - C’È POI MEZZA FAMIGLIA BERLUSCONI CHE SOGNA CHE RITORNI PRESTO A FARE I POMODORINI SOTT’OLIO A PORTICI INSIEME AL DI LEI PADRE ORAZIO, UOMO DI FLUIDE VEDUTE CHE AMMINISTRA IL MALLOPPONE DI 100 MILIONI BEN ADDIVANATO NEGLI AGI DOVIZIOSI DI VILLA SAN MARTINO - SI MALIGNA: FINCHÉ C’È MARINA BERLUSCONI CI SARÀ FASCINA. MA LA GENEROSITÀ DELLA PRIMOGENITA, SI SA, NON DURA A LUNGO... (RITRATTONE AL CETRIOLO DI MARTA DA LEGARE)