DOPO AVER SCASSATO IL BILANCIO DELLA JUVE, CR7 PUO’ DARE LA MAZZATA DEFINITIVA A AGNELLI - RONALDO È PRONTO A PRESENTARE LA “CARTA SEGRETA” IN PROCURA. IL PORTOGHESE È STATO RICONOSCIUTO DAI SINDACI COME “CREDITORE” DI 20 MILIONI DI EURO. LA SUA RICHIESTA DI ACCESSO AGLI ATTI È STATA RESPINTA PERCHÉ "GENERICA". MA PER GLI INQUIRENTI LUI HA IL DOCUMENTO – LA SOCIETA’ DI REVISIONE DELOITTE: "NEI BILANCI MANCANO I DEBITI" – I RISCHI DI “SANZIONI, ESCLUSIONE O LIMITAZIONE ALL'ACCESSO ALLE COMPETIZIONI” PER LE CONTROVERSIE CON LA UEFA…

-

Condividi questo articolo


Massimiliano Nerozzi,Simona Lorenzetti per il “Corriere della Sera”

 

cristiano ronaldo e andrea agnelli 3 cristiano ronaldo e andrea agnelli 3

Le passività correlate alle manovre stipendi «avrebbero dovuto essere iscritte nel bilancio al 30 giugno 2020» e in quello dell'esercizio successivo: è la valutazione alla base del «giudizio con rilievi» contenuto nella relazione al progetto di bilancio della Juve firmato dalla società di revisione Deloitte. Giudizio condiviso dal collegio sindacale: le manovre stipendi, avevano «l'obiettivo, nella sostanza, di differire il pagamento di prestazioni già rese».

 

Opposta la visione del club: «I rilievi della società di revisione si basano su interpretazioni e applicazioni di regole contabili e giudizi e valutazioni che Juventus non condivide, anche tenuto conto degli ulteriori approfondimenti di natura legale e contabile svolti dalla società sulla base di pareri rilasciati da esperti indipendenti». Quindi: «Juventus continuerà a collaborare e cooperare con le autorità di vigilanza e di settore impregiudicata la tutela dei propri diritti in relazione alle contestazioni mosse contro i bilanci e i comunicati della società da Consob e Procura».

 

cristiano ronaldo e andrea agnelli 2 cristiano ronaldo e andrea agnelli 2

Perché poi, i rilievi contabili arrivano sulla scia delle criticità evidenziate dall'autorità di vigilanza e delle accuse formulate dai pm di Torino, che hanno chiesto il processo dei vertici del club e della stessa società. Sottoscrivere i rilievi di Deloitte, suonerebbe come un'ammissione di colpa. A sua volta, il collegio sindacale ribatte alla linea del club: «Le conclusioni dei citati autorevoli pareri di cui si è dotata la società non sono condivisibili, nei limiti in cui finiscono per dare prevalenza alla forma degli accordi siglati rispetto alla loro sostanza». Dopodiché, così concludono i sindaci: «Fermo il suggerito approfondimento agli amministratori, tali rilievi consentono di esprimere un parere favorevole all'approvazione del bilancio».

 

cristiano ronaldo e andrea agnelli 1 cristiano ronaldo e andrea agnelli 1

Sempre dalle 29 pagine della relazione sindacale arriva la conferma dell'istanza di accesso agli atti dell'inchiesta penale presentata da Cristiano Ronaldo: «Nella quale rivendica la propria qualità di creditore della società, con ciò avvalorando gli elementi d'indagine». Così, i sindaci invitato il club a «una opportuna riflessione alla luce della rilevanza della posta in gioco, circa 20 milioni di euro». Già respinta dalla Procura («troppo generica») CR7 potrebbe riproporre l'istanza. E, chissà, consegnare copia della «carta famosa» in suo possesso, è il sospetto degli inquirenti. Come da intercettazione tra il ds Cherubini e il capo dell'ufficio legale Gabasio: «Non arriverei all'estremo (...) di fare una causa perché poi quella carta lì che loro devono tirar fuori non è che ci aiuti tanto a noi (...) nel nostro bilancio».

 

Nella relazione al bilancio, tra i consueti avvertimenti, la Juve si dice «esposta a potenziali impatti negativi, anche significativi», per le inchieste; e al rischio «di sanzioni, esclusione o limitazione all'accesso alle competizioni» per le controversie con la Uefa.

cristiano ronaldo ed andrea agnelli foto mezzelani gmt32 cristiano ronaldo ed andrea agnelli foto mezzelani gmt32 andrea agnelli e cristiano ronaldo foto mezzelani gmt 185 andrea agnelli e cristiano ronaldo foto mezzelani gmt 185

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

DIFFIDATE SEMPRE DA QUELLI CHE SEMBRANO TROPPO BUONI – CON UNA LUNGA INCHIESTA, “BLOOMBERG BUSINESSWEEK” SPUTTANA “CORE”, LA ONG FONDATA DA SEAN PENN, ACCUSATA DI INEFFICIENZE E GESTIONE SGANGHERATA DEI FONDI – NON SI SA CHE FINE ABBIANO FATTO 1,6 MILIONI DI DOLLARI RACCOLTI LO SCORSO ANNO, DURANTE UNA SERATA A MIAMI, E DESTINATI ALL'EMERGENZA COVID IN BRASILE – I VERTICI DELL'ORGANIZZAZIONE NO PROFIT AVREBBERO ANCHE IGNORATO E INSABBIATO UN CASO DI MOLESTIA SESSUALE 

cronache

MAI FIDARSI DI UN'AMICA ESCORT – LA DONNA CHE A ROMA HA PUBBLICATO ONLINE IL VIDEO DI UNA SCOPATA CON UN'ALTRA DONNA SI CHIAMA ANGELA GABRIELLA PRINCZ, È UNGHERESE E HA 52 ANNI – ORA È ACCUSATA DI REVENGE PORN, ANCHE SE NON C'È STATO NESSUN RICATTO: L'ALTRA DONNA ERA CONSAPEVOLE DI ESSERE RIPRESA A PATTO CHE IL VIDEO RIMANESSE PRIVATO. MA "BLUEANGY” NON HA RESISTITO E CI HA FATTO UN BEL PO' DI QUATTRINI E A RICEVERE UN PO' DI PUBBLICITÀ (QUELLA È GRATIS): "I MIEI CLIENTI? SONO IN GRAN PARTE UOMINI SPOSATI CHE NON..."

sport

cafonal

CAFONALINO CAN CAN! – FRANCESCA PAPPALARDO, L’ESTETISTA CHE SI FA CHIAMARE “LOOKMAKER”, FESTEGGIA I SUOI 40 ANNI CON UNA SERATA A TEMA “MOULIN ROUGE ALLA VACCINARA” – TRA L’OTTANTINA DI AMICHE, CLIENTI E SVIPPATI PRESENTI SUL ROOFTOP DELL’HOTEL VALADIER, AVVISTATI CLIZIA INCORVAIA E UN PAOLO CIAVARRO INQUARTATO, UNA SOLITARIA MANILA NAZZARO, GIACOMO URTIS CON FLUENTE CHIOMA BIONDA E PETTORALI TETTONICI IN BELLA VISTA – OSPITE D’ONORE VALERIONA MARINI, CHE METTE A DURA PROVA LE CUCITURE DEL VESTITINO DI CRISTALLI E PAILLETTES – FOTO BY DI BACCO

viaggi

salute

L'EPIDEMIA DI VAIOLO DELLE SCIMMIE IN EUROPA SI STA SPEGNENDO: SOLO 23 NUOVI CONTAGI - SU SCALA GLOBALE, INVECE, L'OMS HA RILEVATO UN AUMENTO DEI CONTAGI. NELLA SETTIMANA TRA IL 23 E IL 29 GENNAIO SONO STATI REGISTRATI NEL MONDO 403 NUOVI CASI, IL 37,1% IN PIÙ RISPETTO ALLA SETTIMANA PRECEDENTE, DISTRIBUITI IN 20 PAESI NEL MONDO. IL MAGGIOR NUMERO DI CONTAGI È STATO REGISTRATO IN MESSICO (72 NUOVI CASI), REPUBBLICA DEMOCRATICA DEL CONGO (69), USA (42), BRASILE (40), GUATEMALA (34)…