EL PUBE DE ORO - CAZZULLO: "MESSI È UN CALCIATORE, MARADONA ERA UN MITO. DI LEO NON SI CONOSCE UNA DONNA CHE NON SIA LA FIDANZATA DELLA GIOVINEZZA; MARADONA FU SORPRESO DA BISCARDI ALLA TOILETTE CON L’OSPITE FEMMINILE DEL PROCESSO DEL LUNEDÌ. PER QUESTO E ALTRI MILLE MOTIVI LA SUA MORTE È DIVENTATA LA NOTIZIA DEL GIORNO IN TUTTO IL MONDO…" (MA NON E’ UN PO’ RIDUTTIVO LIMITARE TUTTO A UNA QUESTIONE DI DONNE?)

-

Condividi questo articolo

Lettera ad Aldo Cazzullo – Corriere della Sera

Caro Aldo,

biscardi maradona altafini biscardi maradona altafini

Maradona è tra i più grandi calciatori d’ogni tempo che ci ha regalato spettacolo ed emozioni irripetibili. Insieme all’uomo fragile, al personaggio discusso, ricorderemo sempre le sue giocate inimitabili, il campione inarrivabile.

Domenico Mattia Testa

 

Premesso che indubbiamente egli è stato un gigante del calcio, ma il fatto di saper dare magistralmente quattro calci a un pallone circoscrive tutto il suo essere. Umanamente era un inqualificabile individuo. Lei che cosa ne pensa?

Eugenio Muzio

 

LA RISPOSTA DI ALDO CAZZULLO

cazzullo cazzullo

Da il Corriere della Sera

 

Cari lettori,

Maradona è stato molto amato e molto odiato, in vita come in morte. Credo che il modo migliore per onorare la sua memoria sia raccontarlo come era davvero. È stato definito un ribelle contro ogni potere; ma no, dal potere Maradona era attratto.

 

biscardi maradona biscardi maradona

È stato descritto come un’icona della sinistra: ma prima dell’infatuazione per Castro ebbe un ottimo rapporto con Menem, peronista di destra; rivendicava le Malvinas per cui la dittatura sanguinaria di Buenos Aires dichiarò e perse una guerra; a Napoli costeggiò quello che era allora (e in parte è anche adesso) il potere egemone in città, la camorra; e nell’ultima intervista dichiara di sperare in Putin.

 

Ma a uno come Diego non si chiedeva coerenza; si chiedeva stupore. Il suo prodigio era la concentrazione nello stesso uomo di un enorme talento calcistico e di un’enorme personalità. Pure Messi ha un talento quasi soprannaturale, e rispetto a Maradona ha vinto molto di più (ma non il Mondiale); ha pure una bella storia alle spalle, il bambino che non cresceva mai; però non ha un’unghia della personalità di Diego. Messi è fondamentalmente un calciatore.

 

biscardi maradona biscardi maradona

Maradona era un mito. Di Messi non si conosce una donna che non sia la fidanzata della giovinezza; Maradona fu sorpreso da Biscardi alla toilette con l’ospite femminile del Processo del lunedì. Per questo e altri mille motivi la sua morte è diventata la notizia del giorno in tutto il mondo, in piena pandemia. Di solito i campioni muoiono quando si ritirano. La sua è stata un’agonia lunga, a tratti dolorosa, a tratti grottesca, a tratti geniale; come era lui. La sua vita gli assomigliava; e non a tutti è concesso.

biscardi maradona biscardi maradona

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

DINO VIOLA PER SEMPRE – 30 ANNI FA SE NE ANDAVA IL PRESIDENTE CHE HA FATTO GRANDE LA ROMA” (COPYRIGHT BRUNO CONTI) – CAGNUCCI: ("IL ROMANISTA"): “CI SONO UOMINI CHE VOTANO L'INTERA VITA A UNA CAUSA, VIOLA L'HA DEDICATA AL CLUB GIALLOROSSO. CI HA LITIGATO ANCHE, CI HA SOFFERTO. L'ACQUISTO DI MANFREDONIA FU UNA FERITA. COSÌ COME LE CESSIONI DI DI BARTOLOMEI, CEREZO, ANCELOTTI E LA QUERELLE LEGALE CON FALCAO. NON SOPPORTAVA CHE LA ROMA LA CHIAMASSERO ROMETTA…” – ECCO CHI C’ERA ALLA MESSA IN COMMEMORAZIONE DI VIOLA- FOTO+VIDEO

viaggi

salute