“ALTRO CHE ARCIGNO, PORCA PUTTANA, NON RIESCO...” – SU "SKY DOCUMENTARIES" IL DOC SU ITALIA-BRASILE 3-2 DEL MUNDIAL ’82 CON LE LACRIME DI CLAUDIO GENTILE - "NESSUNO CI DAVA COME PROTAGONISTI, QUESTA MANCATA FIDUCIA CI AVEVA APPESANTITO. MOLTA GENTE NON CAPISCE" - L'ARBITRO ISRAELIANO KLEIN AMMETTE: "CI FOSSE STATO IL VAR, QUELLA PARTITA L'AVREBBE VINTA L'ITALIA 4-2". MA QUANTA POESIA IN MENO – VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

 

Antonio Dipollina per “la Repubblica”

 

italia brasile zico claudio gentile italia brasile zico claudio gentile

Da qui e per un po' ognuno potrà decidere la dose di rievocazione che è disposto ad affrontare.

 

Quarant' anni dal Mondiale di Spagna 1982, l'epica del calcio che va per fatti propri e diventa irraggiungibile. In giro, per le tv e ovunque, sono previsti documentari, servizi, interviste, chi c'era e chi non c'è più.

 

E se tutto avrà la consistenza e l'impatto emotivo di questo Italia vs Brasile 3-2 - La Partita, doc in tre parti visibile da oggi su Sky Documentaries, si rischia di rimanere sopraffatti. Il quarantesimo esatto del match del Sarrià è dopodomani, la docuserie nasce da un libro di Piero Trellini, è realizzata da Giovanni Filippetto insieme allo stesso Trellini e a Luigi Cruciani.

 

claudio gentile claudio gentile

Poco importa se tutto era nato dalla strepitosa vittoria precedente contro l'Argentina, l'evento più inconcepibile della storia dal calcio: Italia-Brasile fu altro, il ricordo costeggia una dimensione metafisica. Il doc finisce e si scopre che si è palpitato un minimo perché magari il Brasile faceva ancora in tempo a pareggiarla. Numerosi i testimoni (anche brasiliani: Eder, Toninho Cerezo, l'incredibile centravanti Serginho, che sembrava Pippo: all'inizio sbaglia il gol più facile del mondo e si allontana ridendo pensando a quanti ne segnerà da lì in avanti. Zoff impagabile (quella parata) Bruno Conti, Bergomi, in una rievocazione che consente divagazioni personali, tra cronisti di razza e fotografi a bordo campo.

italia brasile italia brasile

 

Il simbolo, anche di noi che guardiamo, è Claudio Gentile: che un po' si bulla ancora delle magliette del Brasile di fibra leggera, per cui non appena Zico gli si avvicinava la maglietta si squarciava: e un attimo dopo piange per l'insostenibilità emotiva di tutto quanto. Comunque l'hanno dovuto mettere nel titolo, quel 3-2: perché ancora qualche dubbio viene, ma il Brasile poi non ha più pareggiato, davvero.

 

*** Nel finale di quella gara, Antognoni realizza il quarto gol ma il guardalinee segnala il fuorigioco. Nel doc c'è anche l'arbitro, l'israeliano Klein, fiero di esserci stato. E dice: "Ci fosse stato il Var, quella partita l'avrebbe vinta l'Italia 4-2". Ma quanta poesia in meno.

claudio gentile 2 claudio gentile 2 zoff la partita by trellini zoff la partita by trellini zoff la parata su oscar la partita by trellini zoff la parata su oscar la partita by trellini trellini cover trellini cover paolo rossi italia brasile paolo rossi italia brasile italia brasile 1982 parata di zoff italia brasile 1982 parata di zoff italia brasile 1982 zoff italia brasile 1982 zoff italia brasile 1982 falcao conti italia brasile 1982 falcao conti italia brasile 1982 mondiale spagna italia brasile 1982 mondiale spagna italia brasile '82 italia brasile '82 enzo bearzot la partita by trellini enzo bearzot la partita by trellini abraham klein abraham klein claudio gentile marca zico 1 claudio gentile marca zico 1

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT - DOVE VA IL PD, SENZA LA BANANA DELLA LEADERSHIP? IL FALLIMENTO DI ELLY SCHLEIN È SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI. GENTILONI È UNA “SAPONETTA” SCIVOLATA DA RUTELLI A RENZI, PRIVO DI PERSONALITÀ E DI CARISMA. QUALITÀ ASSENTI ANCHE NEL DNA DI FRANCESCHINI, ORLANDO E GUERINI, PER NON PARLARE DI BONACCINI, CHE HA LO STESSO APPEAL DI UNA POMPA DI BENZINA - ECCO PERCHÉ, IN TALE SCENARIO DI NANI E BALLERINI, SOSTENUTO DAI MAGHI DELL’ULIVO BAZOLI E PRODI, BEPPE SALA POTREBBE FARCELA A RAGGRUPPARE LA SINISTRA E IL CENTRO E GUIDARE LE ANIME DIVERSE E CONTRADDITTORIE DEL PD. NELLO STESSO TEMPO TROVARE, ESSENDO UN TIPINO PRAGMATICO, UN EQUILIBRIO CON L’EGO ESPANSO DI GIUSEPPE CONTE E SQUADERNARE COSÌ UNA VERA OPPOSIZIONE AL GOVERNO MELONI IN CUI SCHLEIN HA FALLITO

DAGOREPORT: IL DELITTO PAGA SEMPRE (PURE IN VATICANO) - IL DUO BERGOGLIO-PAROLIN AVEVA DEPOSTO MONSIGNOR ALBERTO PERLASCA DA RESPONSABILE DELL'UFFICIO ECONOMICO DELLA SEGRETERIA DI STATO, ALL’INDOMANI DELLO SCANDALO DELLA COMPRAVENDITA DEL PALAZZO LONDINESE. ACQUA (SANTA) PASSATA: IL TESTIMONE CHIAVE DEL PROCESSO BECCIU, IN OTTIMI RAPPORTI CON FRANCESCA CHAOUQUI E GENOVEFFA CIFERRI, E’ STATO RINOMINATO PROMOTORE DI GIUSTIZIA AGGIUNTO AL SUPREMO TRIBUNALE DELLA SEGNATURA APOSTOLICA, CHE FUNGE ANCHE DA TRIBUNALE AMMINISTRATIVO PER TUTTA LA CHIESA - DOPO IL CARDINALE BECCIU, CHISSÀ A CHI TOCCHERÀ...