“LA JUVE RISCHIA LA REVOCA DELLO SCUDETTO VINTO DA SARRI” – LE BOMBE DI PAOLO ZILIANI CHE PROSEGUE LA SUA CROCIATA ANTI-BIANCONERA: PER IL FINTO ACCORDO SUGLI STIPENDI I TESSERATI DELLA JUVE DELLA STAGIONE 2019-2020 (TRA CUI DYBALA E SARRI) RISCHIANO UN MESE DI SQUALIFICA - PER I BIANCONERI IPOTESI RETROCESSIONE E REVOCA DEL TITOLO...

-

Condividi questo articolo


Da ilnapolista.it

 

sarri scudetto juve sarri scudetto juve

Paolo Ziliani su Twitter lancia l’ennesima bomba sulla Juventus. Il giornalista – che da sempre denuncia tutte le irregolarità della Juventus (e non solo, la sua non è un’attività ad personam ma di denuncia giornalistica). Tra un mese tutti i tesserati della Juventus che nella stagione 2019-20 sottoscritto quella che per la Procura di Torino (e non solo vista l’evidenza delle intercettazioni) fu una finta rinuncia degli stipendi, potrebbero essere squalificati per un mese. Compresi, ovviamente, Sarri e Dybala. Non solo ma la Juventus rischia la Serie B e anche la perdita dei titoli conquistati. Quindi alla Juventus potrebbe essere revocato lo scudetto vinto con Sarri.

 

Ecco i tweet di Ziliani:

Tutti squalificati. Per almeno un mese. In questo campionato. Forse già a breve. E sì, lo so, non è una notizia di poco conto. I media italiani tremano al pensiero di darla, ma forse è il caso di non fare gli schizzinosi: almeno si evitano svenimenti come per il -15 (1. segue)

SARRI SARRI

 

Nei due prospetti ne trovate sopra ci sono i nomi dei 23 tesserati della #Juventus 2019-20 (#Sarri compreso) e dei 17 del 2020-21 che aderirono alla proposta di finta rinuncia di alcuni stipendi per permettere alla #Juventus di far sparire grosse perdite a bilancio (2. segue)

 

Un’operazione gravemente illecita, siglata per tutti dal presidente #Agnelli e dal capitano #Chiellini, portata avanti al di fuori dell’ambito federale con scritture private controfirmate da agenti, nascoste in studi legali e notarili e ritrovate però dagli inquirenti (3. segue)

 

 

Tutti i tesserati coinvolti sono stati interrogati e hanno ammesso le circostanze. Due giocatori, #DeLigt e #DeSciglio, hanno fornito ai magistrati copia della chat Whatsapp in cui #Chiellini spiegava a tutti l’imbroglio suggerendo di non farne parola con i giornalisti (4. segue)

 

le lacrime di paulo dybala mentre saluta la juventus 9 le lacrime di paulo dybala mentre saluta la juventus 9

Illecito dimostrato a prova di bomba, quindi. Ebbene, poichè a breve si svolgerà il dibattimento per questo filone, quello delle “manovre stipendi”, di gravità inaudita, è il caso di ricordare quali sono le sanzioni previste in automatico dall’art. 31 del Codice GS (5. segue)

 

 

I tesserati che pattuiscono (ebbene sì, basta pattuire) compensi al di fuori dell’ambito federale incorrono nella squalifica di almeno un mese. Il club riceve un’ammenda da uno a tre volte l’ammontare della cifra in oggetto (la sola carta #Ronaldo vale 19,6 milioni) (6. segue)

 

 

le lacrime di paulo dybala mentre saluta la juventus 8 le lacrime di paulo dybala mentre saluta la juventus 8

Poichè si parla di tariffario, queste sanzioni scatteranno in automatico. Ciò significa che fra un mese, o forse prima, tutti i giocatori (più #Sarri) ancora in attività verranno fermati per un mese: compresi #Dybala, #Demiral, #Kulusevski, #Bentancur ecc.

 

In quanto all’ammenda che si abbatterà sui conti già disastrati della #Juventus, sarà di decine di milioni anche nel caso i giudici la irrorino al minimo del possibile (da 1 a 3 volte l’ammontare delle somme indebitamente pattuite). Parliamo, ripeto, di un tariffario (8. segue)

 

paolo ziliani paolo ziliani

L’art. 31 prevede anche sanzioni estreme in caso di illeciti di particolare gravità: dalla retrocessione in B alla perdita di un titolo (la #Juventus di #Sarri ad es. vinse quello scudetto), ma quel che oggi mi preme dire è: attenzione, aprite gli ombrelli, piovono squalifiche!

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

“SONO STATO A UN FESTINO HARD CON MATTEO MESSINA DENARO” – A “LE IENE” ISMAELE LA VARDERA, VICEPRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ANTIMAFIA DELLA REGIONE SICILIANA, RIVELA DI AVER PARLATO CON UN UOMO CHE SOSTIENE DI ESSERE STATO A UNA SERATA IN UNA VILLA IN PROVINCIA DI PALERMO CON IL BOSS – IL RACCONTO DEL TESTIMONE: “PRIMA DI ENTRARE A QUELLA FESTA TI PERQUISIVANO. L’ORDINE ERA DI NON RIVELARE CHI ERA PRESENTE. A MEZZANOTTE ARRIVAVANO LE ESCORT. SNIFFANO QUASI TUTTI. MESSINA DENARO ERA SEDUTO CON UNO DELLE FORZE DELL’ORDINE E CON UN MEDICO. C’ERA PURE UN NOTO POLITICO. IL BOSS SI PRESENTÒ A ME CON IL NOME DI ANDREA E…”

politica

VI RICORDATE DI VIRGINIA SANJUST DI TEULADA, EX SIGNORINA BUONASERA E GIÀ COCCA DI BERLUSCONI? LA PROCURA DI ROMA HA CHIESTO IL RINVIO A GIUDIZIO PER LA 45ENNE, CON UN PEDIGREE FAMILIARE NOBILE PER STALKING NEI CONFRONTI DELL’EX COMPAGNO E PER AVER DEVASTATO LA CASA DELLA NONNA, L'EX STELLA DEL CINEMA ANTONELLA LUALDI, CHE NON VOLEVA DARLE SOLDI – IL RAPPORTO CON L’AGENTE DEL SISDE FEDERICO ARMATI E LA “RELAZIONE PARTICOLARE” CON IL CAV: “MI AVEVA PRESO A CUORE MA È L’UOMO PIÙ IMPOTENTE DEL MONDO"

business

cronache

sport

FATE LEGGERE QUESTO PEZZO AI TIFOSI DELLA JUVENTUS - PER CAPIRE COME SIA STATA POSSIBILE LA PENALIZZAZIONE DI 15 PUNTI E PERCHE’ SIA STATA SANZIONATA SOLO LA JUVE PER LE PLUSVALENZE, BISOGNA COMPRENDERE CHE SONO CAMBIATE LE PROVE IN MANO MAGISTRATI GRAZIE ALLE CARTE DELL’INCHIESTA PRISMA - LE “EVIDENZE RELATIVE A INTERVENTI DI NASCONDIMENTO” O “MANIPOLATORI” SONO EMERSE SOLO PER LA JUVENTUS (CHE DA SOCIETÀ QUOTATA “DEVE RISPONDERE DEI PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI”), MENTRE A CARICO DELLE ALTRE SQUADRE (SAMPDORIA, EMPOLI, GENOA, PARMA, PISA, PESCARA, PRO VERCELLI, NOVARA), “NON SUSSISTONO EVIDENZE DIMOSTRATIVE SPECIFICHE”

cafonal

TENETEVI SALDI. TRATTENETE IL RESPIRO. GOVERNATE LO SHOCK. ROMA GODONA ESISTE E RESISTE. E SI SOLLAZZA AL FESTONE DI SANDRA CARRARO, STARRING PUPO CHE GORGHEGGIA CON MARA VENIER, BRU-NEO VESPA CHE TRILLA IL RITORNELLO DI “GELATO AL CIOCCOLATO, DOLCE E UN PO’ SALATO…”, MENTRE NICOLINO PORRO AGITA I PIEDINI. SCUTRETTOLA SENZA UNA CURVA FUORI POSTO MARIA ELENA BOSCHI. NON FA RIDERE, FA IMPRESSIONE ADRIANO ARAGOZZINI. INTORNO BOLGIA E PIGIA PIGIA DI PARTY-GIANI - CERTO, UN FESTONE ULTRA-CAFONAL, SPENSIERATO E GAUDENTE, MA PRIVO DELLA CILIEGINA CHE FA OGGI DI UN PARTY UN EVENTO: UN COLLEGAMENTO CON ZELENSKY DA KIEV SOTTO LE BOMBE... – VIDEO STRACULT!

viaggi

salute