“ME CAGO EN TU PUTA MADRE” – DIEGO COSTA SQUALIFICATO PER 8 GIORNATE DOPO GLI INSULTI ALL’ARBITRO DURANTE LA SFIDA CON IL BARCELLONA - L’ATTACCANTE DOPO ESSERE STATO ESPULSO PER PROTESTE AVEVA ANCHE STRATTONATO IL DIRETTORE DI GARA – PER IL PUNTERO DI SIMEONE CAMPIONATO FINITO MA L’ATLETICO ANNUNCIA RICORSO - VIDEO!

-

Condividi questo articolo

 

 

Da repubblica.it

diego costa arbitro diego costa arbitro

Maxi squalifica per Diego Costa che chiude la Liga con due mesi di anticipo. Il giudice sportivo spagnolo ha punito il giocatore con otto giornate di squalifica. Quattro per aver insultato l'arbitro Gil Manzano durante la partita Barcellona-Atlético Madrid e altre quattro per avergli afferrato il braccio una volta espulso. Inoltre, sia il giocatore che il club sono stati multati. Diego Costa dovrà pagare una sanzione di 6.010 euro e l'Atlético di 2.800 euro. L'attaccante chiuderebbe così in anticipo il campionato, ma il club rojiblanco potrà fare ricorso.

 

DIEGO COSTA, ATTIMI DI FOLLIA

Da www.ilposticipo.it

 

diego costa arbitro diego costa arbitro

Per la sua squadra uno come Diego Costa può decisamente essere un uomo in più. O uno in meno, come dimostra la partita tra Atletico Madrid e Barcellona. Al Camp Nou l’attaccante dei Colchoneros dura appena 28 minuti prima di farsi espellere dall’arbitro Gil Manzano. Una ingenuità davvero assurda da parte del bomber di Simeone, che condanna i suoi a giocare due terzi di partita in inferiorità numerica. Alla fine il fortino biancorosso crolla e la Liga si incanala su binari sempre più blaugrana, visto che il Barça ha un vantaggio di undici punti quando mancano sette partite. Che Diego Costa…forse non giocherà.

 

INSULTI – Ma è meglio andare con ordine. Cosa è successo al minuto 28? Che un cartellino giallo è miracolosamente (ma non troppo, almeno per l’Atletico) è diventato rosso. Come riporta As, colpa di qualche parola di troppo dell’attaccante all’arbitro. Cosa avrà mai detto Diego Costa a Gil Manzano? Il quotidiano spagnolo una mezza idea ce l’ha: “Me cago en tu puta madre”, per due volte. E non serve certo una laurea in lingue per capire che non si tratta di complimenti alla famiglia del fischietto. Che a quel punto…cambia taschino e decide che il bomber di Simeone deve andare a placare i suoi bollenti spiriti sotto la doccia dello spogliatoio degli ospiti.

ramos diego costa ramos diego costa

 

STANGATA – E, come sostiene la stessa testata, i problemi per Diego Costa non sono certo finiti qui. Il rosso può costargli davvero caro, visto che ora rischia fino a otto partite di squalifica. Simeone dal canto suo ha difeso l’attaccante, sostenendo che “quelli del Barça dicono spesso cose del genere e nessuno gli fa nulla”. Ma la società è comunque molto arrabbiata con il suo bomber, che ha di fatto compromesso qualsiasi possibilità per i Colchoneros di sognare ancora la clamorosa rimonta nei confronti della squadra di Valverde.

 

L’attaccante è accusato di non sapersi controllare. Come nel caso della partita di andata di Champions contro la Juventus. Quando ha preso un giallo evitabile che gli è costato la partita di ritorno. E con comportamenti simili, da uomo in più a uomo in meno il passo è decisamente breve…

 

DIEGO COSTA DIEGO COSTA DIEGO COSTA 11 DIEGO COSTA 11 DIEGO COSTA DIEGO COSTA DIEGO COSTA DIEGO COSTA DIEGO COSTA DIEGO COSTA

 

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute