“NON C'È ANCORA UN PADRONE DEL GIRO E QUESTO LO RENDE ANCORA PIÙ INTERESSANTE” – ALDO GRASSO: "IL GIRO D'ITALIA E’ UN GRANDE ROMANZO DIVISO IN 21 CAPITOLI - RAI SPORT HA TROVATO UN QUARTETTO DI NARRATORI BEN AFFIATATO. C'È FRANCESCO PANCANI (SOSTITUITO IN QUESTI GIORNI DA STEFANO RIZZATO) CON IL COMPITO DI SEGUIRE LA TRAMA PRINCIPALE; CI SONO ALESSANDRO PETACCHI E GIADA BORGATO (SEMPRE PIÙ BRAVA, ORMAI PRESENZA INDISPENSABILE). C'È SOPRATTUTTO LO SCRITTORE FABIO GENOVESI". POI C'È ANCHE “IL COMMISSARIO” MARCO SALIGARI SULLA MOTO - VIDEO

-

Condividi questo articolo


 

Aldo Grasso per il “Corriere della Sera”

hindley blockhaus hindley blockhaus

 

Non ricordo più chi ha detto che il ciclismo non è solo uno sport, è un genere: come la tragedia classica, il romanzo, la musica pop. Per capire l'importanza della definizione dei generi basta immaginare di scrivere un libro giallo; fin dalle prime righe, necessita di un certo grado di suspense e tensione. Se non abbiamo bene in mente il genere che vogliamo riprodurre, con molta probabilità scriveremo una trama noiosa, poco appassionante o banale.

stefano rizzato stefano rizzato

Ecco, il Giro d'Italia è una sorta di grande romanzo diviso in 21 capitoli e ogni giorno ci offre soluzioni narrative diverse. C'è il racconto in prima persona dei corridori (uno spettacolo che la fatica sa anche rendere crudele) e c'è il racconto di chi racconta i corridori.

 

Rai Sport ha trovato un quartetto di narratori ben affiatato. C'è Francesco Pancani (sostituito in questi giorni da Stefano Rizzato) con il compito di seguire la trama principale; ci sono Alessandro Petacchi e Giada Borgato (sempre più brava, ormai presenza indispensabile) chiamati a interpretare i segreti più tecnici; c'è soprattutto Fabio Genovesi, grande scrittore, squisito affabulatore, la cui passione per il ciclismo è pari alla competenza. Poi c'è anche Marco Saligari sulla moto. Per sua natura, il ciclismo è racconto, esaltato da un qualche viaggiatore incantato che rivela storie incredibili. A ogni colpo di pedale, si dipanano tante altre storie, divagazioni, scatti della fantasia, fughe del pensiero.

pancani giada borgato pancani giada borgato

 

Domenica, il Giro arrivava sul Blockhaus (un nome tedesco nel massiccio della Maiella!), una di quelle salite dove è nato il mito di Eddy Merckx e dove domenica è naufragato l'enfant du pays Giulio Ciccone. Il ciclismo moderno non vive sulle grandi imprese, è un'ascesa in gruppo a tutta, in progressione, uno sfilacciamento continuo, un assottigliarsi a ogni curva. Non c'è ancora un padrone del Giro e questo lo rende ancora più interessante.

hindley blockhaus 3 hindley blockhaus 3 giada borgato 44 giada borgato 44 aldo grasso aldo grasso alessandro petacchi alessandro petacchi marco saligari marco saligari

 

Condividi questo articolo

media e tv

"DAVID PARENZO, MORALISTA PER FINTA E SERVILE PER DAVVERO" – IL RITRATTO AL VELENO BY LUIGI MASCHERONI – "IL MEZZOBUSTO, COMICO PER INTERO E TELEPROVOCATORE PERFETTO. HAI PRESENTE IL COMPAGNO DEL LICEO LECCACULO, SPIONE, RUFFIANO AL QUALE SPALMAVI LA SEDIA CON LA COLLA?" - "UNA VOLTA UN TASSISTA DI ROMA GLI DISSE: AHÒ, MA LEI NON È QUER COJONE COMUNISTA DE PARENZO? SCENDA SUBITO!" – L'INCONTRO CON NATHANIA ZEVI, LE INTEMERATE A "LA ZANZARA" (DA QUI IL DETTO: "PARENZO LO STRENZO") E QUELLA VOLTA CHE RIMASE CHIUSO AD AUSCHWITZ…

politica

È STATA LA MANO DI CRISTINA – TERREMOTO IN ARGENTINA: SI È DIMESSO IL MINISTRO DELL'ECONOMIA MARTÍN GUZMÁN, AFFONDATO DAI CONTINUI ATTACCHI DELLA VICEPRESIDENTE, LA PLURIINDAGATA PER CORRUZIONE CRISTINA KIRCHNER, CHE PUNTA A TORNARE AL POTERE – ORA IL PAESE RISCHIA UN DEFAULT PEGGIORE DI QUELLO DEL 2001: IN QUESTI GIORNI L'ORMAI EX MINISTRO GUZMÁN AVEVA UN APPUNTAMENTO PER RINEGOZIARE CON IL FMI UN PRESTITO DA 2 MILIARDI DI DOLLARI – LA TERZA ECONOMIA DELL'AMERICA LATINA HA IL SECONDO TASSO DI INFLAZIONE PIÙ ALTO TRA LE GRANDI ECONOMIE, PARI AL 60%, IN CONTINUA CRESCITA…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute