“NON HO INFRANTO NESSUNA REGOLA. SONO RESPONSABILE” - FEDERICA PELLEGRINI, POSITIVA AL COVID, NELLA BUFERA PER AVER ACCOMPAGNATO LA MAMMA A FARE IL TAMPONE: “SONO STATA AUTORIZZATA DALLA DOTTORESSA DELLA ASL. LE CRITICHE SUI SOCIAL? C' È UN'INVIDIA STRISCIANTE DIFFUSISSIMA. FINCHÉ SBAGLIO UNA GARA E MI DICONO CHE NON VALGO NIENTE. MA GLI INSULTI PERSONALI…”. E SUL DIARIO QUOTIDIANO DELLA MALATTIA SUI SOCIAL...

-

Condividi questo articolo

Gaia Piccardi per il “Corriere della Sera”

 

federica pellegrini federica pellegrini

«Ricapitoliamo?». Ricapitoliamo. «Innanzitutto è utile dire che io e mia mamma abbiamo trascorso la quarantena insieme. Io dovevo partire per le gare a Budapest e lei era venuta a darmi il cambio per i cani. Quando sono risultata positiva al Covid, si è messa la mascherina, teneva il distanziamento. Ma è mia madre, ha fatto cose da mamma: di notte, è entrata nella stanza per darmi la tachipirina.

 

Dopo cinque giorni, i primi sintomi. A quel punto, perché cominciasse la sua quarantena, doveva fare il tampone. Appuntamento, quindi, in modalità drive in alla Fiera di Verona mercoledì alle 11».

pellegrini pellegrini

 

E lì sono cominciati i guai per Federica Pellegrini, nostra signorina del nuoto nel frattempo sfebbrata, uscita dall' isolamento per accompagnare la madre e sommersa di critiche e insulti sui social.

 

Perché è andata lei?

«Mamma non è di Verona, non conosce la città, non c' era nessun altro che potesse portarla. Dovevamo chiamare un tassista, con il rischio di contagiarlo? Siamo scese in garage, siamo andate e tornate».

 

Autorizzata da chi?

«Dalla dottoressa della Asl. Ieri è intervenuto a spiegare anche Pietro Girardi, direttore generale della Usl 9. Tutto regolare, nessuna regola infranta. Sono una persona responsabile e disciplinata».

federica pellegrini con la madre federica pellegrini con la madre

 

Ma il diario quotidiano della malattia sui social era proprio necessario?

«Mi sembrava una cosa utile e carina, oltre che un modo per passare il tempo. La mia buona fede è provata dal fatto che ho raccontato io di essere uscita con mia madre, senza alcuna malizia».

 

Non ci vede un peccato di narcisismo?

«Proprio no! Sennò avrei fatto 40 storie al giorno su Instagram, non un paio».

 

E la reazione dei social, come se la spiega?

«Con la rabbia e il malessere generale: sul Covid c' è una gran confusione e la gente non sempre capisce come funzionano le cose. Sui social è così facile criticare: c' è un' invidia strisciante diffusissima. O stai al tuo posto e non dici nulla di politicamente scorretto o basta una virgola per incendiarsi».

pellegrini polemica social pellegrini polemica social

 

Non è la prima volta che le capita però.

«Finché sbaglio una gara e mi dicono che non valgo niente, vabbè. Ma le accuse di scorrettezza, gli insulti personali... C' è una marea sommersa e trasversale che aspettava il momento buono per venire fuori. Ma non si può vivere con la paura di non essere sempre perfetti. Ho la coscienza a posto».

federica pellegrini foto mezzelani gmt 012 federica pellegrini foto mezzelani gmt 012

 

Come procede la sua quarantena?

«Oggi ho sentito un retrogusto lontano di arancia ma mi dicono che il gusto ci metterà parecchio a tornare, anche quando mi sarò negativizzata. Non ho strascichi di Covid nei polmoni: era il mio timore più grande. Lunedì faccio il tampone. Se è negativo, come spero, poi c' è la visita di idoneità per riprendere gli allenamenti. Penserò alle gare di Budapest solo quando mamma sarà guarita».

 

Una lezione da imparare?

«Mi rifiuto di aver paura di parlare. Continuerò a stare antipatica a qualcuno, pazienza. Alla fine i conti li faccio con me stessa».

federica pellegrini foto mezzelani gmt 011 federica pellegrini foto mezzelani gmt 011 federica pellegrini foto mezzelani gmt 010 federica pellegrini foto mezzelani gmt 010 federica pellegrini foto mezzelani gmt 003 federica pellegrini foto mezzelani gmt 003 federica pellegrini foto mezzelani gmt 002 federica pellegrini foto mezzelani gmt 002 federica pellegrini foto mezzelani gmt 001 federica pellegrini foto mezzelani gmt 001 federica pellegrini federica pellegrini federica pellegrini foto mezzelani gmt 009 federica pellegrini foto mezzelani gmt 009 federica pellegrini federica pellegrini federica pellegrini foto mezzelani gmt 004 federica pellegrini foto mezzelani gmt 004 federica pellegrini federica pellegrini federica pellegrini federica pellegrini federica pellegrini foto mezzelani gmt 005 federica pellegrini foto mezzelani gmt 005 federica pellegrini federica pellegrini federica pellegrini foto mezzelani gmt 006 federica pellegrini foto mezzelani gmt 006 federica pellegrini foto mezzelani gmt 007 federica pellegrini foto mezzelani gmt 007 federica pellegrini foto mezzelani gmt 008 federica pellegrini foto mezzelani gmt 008 federica pellegrini foto mezzelani gmt 013 federica pellegrini foto mezzelani gmt 013

 

Condividi questo articolo

media e tv

IL RESTO? "MANK"! - CHI SCRISSE DAVVERO "QUARTO POTERE", CONSIDERATO IL FILM PIU' BELLO IN ASSOLUTO? – DOMANI SU NETFLIX LO STUPENDO FILM DI DAVID FINCHER SUL COMPLESSO RAPPORTO FRA DUE GENI NELLA HOLLYWOOD DEGLI ANNI '30: ORSON WELLES E LO SCENEGGIATORE HERMAN MANKIEWICZ  – AGLI OSCAR A MANK SAREBBE PIACIUTO RINGRAZIARE COSI': "SONO MOLTO LIETO DI ACCETTARE QUESTO PREMIO IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES, PERCHÉ LA SCENEGGIATURA È STATA SCRITTA IN ASSENZA DEL SIGNOR WELLES" – VIDEO

politica

ATTENTI, GHEDINI È NERVOSO! - “SUL SITO DAGOSPIA È APPARSO UN ARTICOLO DOVE SI PROSPETTA FALSAMENTE DI UN MIO ASSERITO INTERVENTO SULLA DECISIONE DEL PRESIDENTE BERLUSCONI IN MERITO AL VOTO SUL MES - È RISIBILE OLTRE CHE DIFFAMATORIO PROSPETTARE UNA MIA SUDDITANZA NEI CONFRONTI DEL SEN. SALVINI O UNA CONTRAPPOSIZIONE CON IL DR. LETTA - IL CONTINUO TENTATIVO DI CREARE DISSIDI ALL’INTERNO DI FORZA ITALIA PER EVIDENTEMENTE FAVORIRE ALTRI È DAVVERO DIVENUTO INTOLLERABILE E DIFFAMATORIO E AGIRÒ NELLE SEDI COMPETENTI”

business

cronache

sport

DIEGO, MI MANCHI - FAUSTO LEALI RACCONTA L'AMICIZIA CON MARADONA E IL SUO MATRIMONIO DA FAVOLA: "IO E CALIFANO ERAVAMO GLI UNICI MUSICISTI INVITATI. TUTTA BUENOS AIRES ERA PER STRADA PER SALUTARE DIEGO, IN CHIESA CI TROVAMMO IMMERSI NEL LUSSO PIÙ SFRENATO. 200 MUSICISTI E 200 CORISTI A SUONARE LA NONA DI BEETHOVEN, CLAUDIA VESTITA DAI MIGLIORI STILISTI DEL MONDO. E IL PRANZO SUCCESSIVO… - MARADONA IMPAZZIVA PER ME. IN ARGENTINA GUARDAVA UNA TELENOVELA SOLO PERCHE’ LA SIGLA ERA MIA. POI VENNE IN ITALIA E…"

cafonal

viaggi

salute