“QUALCOSA NON HA FUNZIONATO” – ANCORA PROBLEMI DI VISIONE DI DAZN PER GLI UTENTI COLLEGATI DA TELEVISIONE E COMPUTER DURANTE SAMPDORIA-NAPOLI E TORINO-LAZIO. TIFOSI INFEROCITI. LA SITUAZIONE SI È NORMALIZZATA DOPO 35 MINUTI - DAZN HA ANNUNCIATO RIMBORSI – NAPOLI, 15 PUNTI E A CAPO: LA BANDA SPALLETTI TRASCINATA DA UNO SCATENATO OSIMHEN TRAVOLGE LA SAMP E RESTA IN VETTA A PUNTEGGIO PIENO

-

Condividi questo articolo


Da corriere.it

 

ERRORE SU DAZN ERRORE SU DAZN

Una schermata nera per gli utenti Dazn che provavano a collegarsi per vedere Sampdoria-Napoli e Torino-Lazio, i due posticipi della quinta giornata di serie A (in attesa di Roma-Udinese di questa sera). «Al momento c’è un problema nell’aprire Dazn. Prova a riaprire l’applicazione o il browser più tardi», si legge nel messaggio che compare a chi prova ad accedere al sito della piattaforma streaming. Problemi, e non è la prima volta, risolti dopo 35 minuti. Praticamente quasi tutto il primo tempo al buio per chi voleva guardare le partite dal televisore o dal computer.

 

Dazn ha annunciato rimborsi per chi ha non ha potuto vedere la prima mezz’ora: «Abbiamo riscontrato un problema tecnico nel corso delle partite delle 18.30. Siamo dispiaciuti di quanto accaduto perché sappiamo quanto importante sia per tutti i tifosi poter seguire la propria squadra. Tutti gli utenti che sono stati impattati dal problema potranno usufruire di un indennizzo».

 

 

L’«errore 10000» è quello che ha fatto infuriare tantissimi utenti. Gli unici dispositivi su cui le gare si sono viste dall’inizio, pur a scatti e con qualità video non buona, sono gli smartphone. Tifosi inferociti: «Qualcosa non ha funzionato, è vero, aver dato i diritti a Dazn», «La serie A prenda provvedimenti», hanno scritto alcuni spettatori arrabbiati su Twitter.

diletta leotta di dazn 4 diletta leotta di dazn 4

 

Ieri la IX Commissione della Camera aveva redarguito Dazn chiedendo un servizio adeguato ai cittadini e che «individui una modalità di trasmissione dei contenuti audiovisivi idonee al miglioramento della qualità del servizio al cliente finale sulla base di parametri che l’Autorità per le garanzie nelle Comunicazioni vorrà individuare».

 

Condividi questo articolo

media e tv

È UN CONTROSCALA O UN SOTTOSCALA? CONTINUA LA FAIDA DEI RICCARDI: MUTI VS CHAILLY – ALLA FONDAZIONE PRADA DI MILANO RICCARDO MUTI PORTA A DICEMBRE LA SUA OPERA ACADEMY. CHE QUESTO AVVENGA NELLA SETTIMANA DELLA PRIMA DELLA SCALA (CON IL MACBETH DIRETTO DA RICCARDO CHAILLY) VIENE DERUBRICATO A SEMPLICE COINCIDENZA - “FIGURIAMOCI SE IO, A 80 ANNI E CON LA MIA CARRIERA, MI PREOCCUPO DI VENIRE QUI SOLO PER DARE FASTIDIO. SE DALL'ALTRA PARTE QUALCUNO SI RISENTIRÀ SARÀ UN PROBLEMA SUO…" - IL GRANDE SCAZZO TRA I DUE ALLA SCALA

politica

business

UN BEL BOTIN PER ORCEL - L’EX PRESIDENTE DI UBS AXEL WEBER E IL CAPO DELLA BANCA SVIZZERA, MARK SHELTON, HANNO TESTIMONIATO DAVANTI AI GIUDICI DI MADRID SUL CASO DEI BONUS NON PAGATI DAL BANCO SANTANDER AD ANDREA ORCEL. I DUE NON HANNO POTUTO CHE CONFERMARE CIÒ CHE AVEVANO GIÀ DETTO PIÙ VOLTE, CIOÈ CHE UBS AVEVA AVVISATO IL SANTANDER CHE NON AVREBBERO PAGATO LORO QUEI BONUS - ORCEL ORA INCASSERÀ IL DOVUTO, SI PARLA DI 76 MILIONI DI EURO. E ANA BOTIN? GLI AZIONISTI POTRANNO CONFERMARE UN PRESIDENTE SMENTITO DI FRONTE A TUTTO IL MONDO?

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute