“RIFIUTAI DI DIRIGERE ARANCIA MECCANICA. ANDAI IN AMERICA MA DISSI CHE PRIMA… - COSA MI MANCA OGGI? NON POTER PIÙ FARE L'AMORE TRE VOLTE PER NOTTE” – TINTO BRASS A 88 ANNI PARLA DELLE SUE DONNE: "CON LA MANGANO UNA STORIA SPECIALE. PROVAI A CORTEGGIARE DACIA MARAINI MA LEI… - STEFANIA SANDRELLI QUANDO SI VIDE PER LA PRIMA VOLTA NE 'LA CHIAVE' USCÌ DAL CINEMA SENZA PARLARE. CLAUDIA KOLL? MAI PIÙ SENTITA” – VIDEO+LIBRO

Condividi questo articolo


 

 

ROBERTA SCORRANESE per il Corriere della Sera

 

La casa, alle porte di Roma, zona La Storta, è un santuario pagano: c'è l'altare dedicato a Priapo, un tavolo con un enorme fallo in cartapesta, e ci sono le icone apollinee, nudi maschili e femminili. Il nudo più bello ha un altarino a sé: è quello di Caterina Varzi, la giovane moglie di Tinto Brass, e la foto incorniciata troneggia davanti al divano dove il regista non si stacca dal suo sigaro.

 

tinto brass 66 tinto brass 66

Ottantott' anni, salute malferma. Il dottore che dice?

«Può dire quello che vuole, io non lo ascolto».

 

Il lungo corpo a corpo con la censura, che ha tagliuzzato quasi tutti i suoi film, l'ha allenata a fare di testa sua?

«Lo sa come mi diverto oggi? Cerco i canali tv che di notte passano i miei lavori e mi incazzo ogni volta che vedo una scena massacrata».

 

Con Caterina Varzi lei si è «messo a nudo» nell'autobiografia appena pubblicata da Marsilio.

«Avevo fretta di farla uscire. Sono vecchio, potrei andarmene da un momento all'altro. Undici anni fa un'emorragia cerebrale mi tolse memoria e parola. Mi ha salvato Caterina: la sera si spogliava davanti a me. La guardavo, mi eccitavo e così ho ritrovato la voglia di vivere».

 

TINTO BRASS 5 TINTO BRASS 5

Ma tutto in lei parla di vita. A cominciare dal nome, Tinto, che viene da Tintoretto, il pittore della luce.

«Mi chiamo Giovanni ma avevo un nonno pittore famoso, Italico. Negli anni aveva raccolto una bella collezione d'arte a Venezia. Sono cresciuto guardando le forme delle donne di Tintoretto e mi hanno dato il suo nome perché amavo quell'artista. Ma anche i seni dipinti da Tiziano».

 

 Però ci sono dei film, come «Salon Kitty», nei quali Eros danza con Thanatos.

«In quel film denuncio la violenza nazista. E mentre lo stavo girando mi giunse la notizia che mio padre era morto. Lui era stato fascista e per tutta la vita io ho usato il sesso come strumento per liberarmi da quel senso di oppressione che respiravo in famiglia».

 

Borghesia vissuta a Venezia anche se lei è nato a Milano...

TINTO BRASS 2 TINTO BRASS 2

«Con mio padre litigavo ma poi, di nascosto, andavo a sentirlo arringare in tribunale, era un famoso avvocato. Con mia madre no, non ci siamo mai capiti. Mi giudicava, disprezzava la mia indole carnale, era dura e fredda. Una volta venne sul set de La chiave .

 

Non battè ciglio, ma alla fine mi disse: "Bene, ce l'hai fatta, sei diventato un regista. Adesso per favore metti la testa a posto e comincia a fare l'avvocato". A lei non penso mai, però il fatto di non essermi riconciliato con mio padre oggi è il più grande rimpianto».

 

Lei da ragazzo frequentava i bordelli quasi ogni giorno.

«Le ragazze le portavo fuori, le amavo in barca. Ancora oggi io ho continue visioni erotiche. Ricordo un amore consumato nei pressi del manicomio di San Servolo. Assorbivo tutto: la carnalità delle donne nei racconti veneziani, l'odore del mare, gli amori di Casanova, la letteratura licenziosa. Ecco perché ancora oggi alcuni miei film danno fastidio. Che cosa c'è di più dirompente dell'eros?».

 

TINTO BRASS 1 TINTO BRASS 1

Eppure oggi la violenza al cinema viene tollerata, l'eros no, almeno nelle opere nazional-popolari.

«L'eros spaventa il potere, perché è soprattutto fantasia e quella non la puoi arginare. È sovversivo. Intellettuali come Fellini o Moravia l'avevano capito e io sono stato un loro grande amico. Andavo spesso a casa di Alberto. C'era Dacia Maraini, bellissima. Sì, be', ho provato a corteggiarla ma lei mi gelava con lo sguardo».

 

Silvana Mangano, invece, rispose.

«Un sentimento molto speciale, durato quasi tutta la vita. Io me la ricordavo bellissima nelle braghe corte da mondina in Riso amaro , ma poi cercarono di "ripulirla" facendone una diva sofisticata e fredda. La volli nel mio film Il disco volante. Le feci fare la parte di una donna del popolo, la vidi rifiorire».

TINTO BRASS COVER TINTO BRASS COVER

 

Lei ha conosciuto Sartre. Che cosa vi siete detti?

«Abbiamo parlato di cinema, di eros, di libertà. Ho incontrato anche Bertrand Russell. Quando uscì il mio primo film, In capo al mondo , in sala c'era Ungaretti».

 

È vero che lei avrebbe dovuto essere il regista di «Arancia Meccanica»?

«Certo. Andai in America, tutto era pronto ma dissi che prima volevo finire L'Urlo».

 

Lei ha lavorato con tante donne. Che rapporti ha e ha avuto con Sandrelli e le altre?

«Quando si vide per la prima volta ne La chiave Stefania Sandrelli uscì dal cinema senza dire una parola, ma poi spese parole bellissime per il film. Con Anna Ammirati («Monella», ndr ) l'anno scorso abbiamo fatto Pasqua assieme. Koll non l'ho più sentita».

 

MONELLA TINTO BRASS MONELLA TINTO BRASS

Le donne più importanti?

«Tinta, mia moglie morta anni fa è stata un cardine. Oggi però senza Caterina sarei finito: lei si dedica a me, cura l'archivio, per me è tutto. Ma vorrei ricordare anche l'avvocato Rita Rossi. Sa, uno come me è sempre in mezzo a questioni legali. E meno male che anche io sono laureato in legge».

 

Tinto, sia sincero: che cosa le manca oggi?

«Non poter più fare l'amore due o tre volte per notte».

classic porn p. o. box tinto brass (2) classic porn p. o. box tinto brass (2) MONELLA TINTO BRASS MONELLA TINTO BRASS MONELLA TINTO BRASS MONELLA TINTO BRASS salon kitty di tinto brass salon kitty di tinto brass salon kitty di tinto brass 1 salon kitty di tinto brass 1 salon kitty di tinto brass 1 salon kitty di tinto brass 1 la chiave di tinto brass la chiave di tinto brass la chiave di tinto brass la chiave di tinto brass tinto brass e claudia koll cosi fan tutte tinto brass e claudia koll cosi fan tutte tinto brass cosi fan tutte tinto brass cosi fan tutte tinto brass tinto brass TINTO BRASS TINTO BRASS SERENA GRANDI E TINTO BRASS SERENA GRANDI E TINTO BRASS moana pozzi tinto brass moana pozzi tinto brass un tenero bacio da sandra milo a tinto brass un tenero bacio da sandra milo a tinto brass tony randine e tinto brass tony randine e tinto brass anna galiena e tinto brass 2 anna galiena e tinto brass 2 tinto brass ilona staller (1) tinto brass ilona staller (1) tinto e tinta tinto e tinta anna galiena e tinto brass 3 anna galiena e tinto brass 3 classic porn p. o. box tinto brass classic porn p. o. box tinto brass

 

Condividi questo articolo

media e tv

politica

QUIRINAL TANGO – MATTARELLA SEGUIRA' LA PRIMA VOTAZIONE DA PALERMO. GIOVANNI GRASSO, PORTAVOCE DEL CAPO DELLO STATO, POSTA SU TWITTER LA FOTO CON PACCHI E SCATOLONI PRONTI: "WEEK-END DI LAVORI PESANTI" - IL RIFERIMENTO È AL TRASLOCO IN ATTO DAL COLLE - BERLUSCONI PARLA DI UN NOME PER IL QUIRINALE IN GRADO DI AVERE “IL MASSIMO CONSENSO POSSIBILE”. MA A PARTE MATTARELLA QUALE ALTRA FIGURA E’ IN GRADO DI AVERE UN CONSENSO COSI' VASTO? LA DISCUSSIONE NEL CORSO DEL VERTICE PERCHE’ FRATELLI D’ITALIA NON VOLEVA CHE…

business

cronache

sport

cafonal

viaggi

salute

L’EMERGENZA SANITARIA DEL FUTURO - OLTRE 1,2 MILIONI DI MORTI NEL 2019, A CAUSA DI INFEZIONI ANTIBIOTICO-RESISTENTI, MENTRE ALTRE 5 MILIONI PER CAUSE LEGATE INDIRETTAMENTE - LE INFEZIONI DELLE BASSE VIE RESPIRATORIE SONO QUELLE CHE FANNO PIÙ VITTIME, SEGUITE DA QUELLE DEL SANGUE E DA QUELLE ADDOMINALI – SI STIMAVA CHE ENTRO IL 2050 LE VITTIME POTREBBERO ARRIVARE A 10 MILIONI, CON I NUMERI EMERSI DI RECENTE SI RISCHIA DI ARRIVI MOLTO PRIMA A QUESTO TRISTE TRAGUARDO…