“SIAMO BASITI, IL COLPEVOLE È QUINDI JUAN JESUS?” – IL NAPOLI DURISSIMO DOPO L’ASSOLUZIONE DI ACERBI ACCUSATO DI INSULTI RAZZISTI NEI CONFRONTI DEL DIFENSORE BRASILIANO: “NON ADERIREMO PIÙ A INIZIATIVE DI MERA FACCIATA DELLE ISTITUZIONI CALCISTICHE CONTRO RAZZISMO E DISCRIMINAZIONI, LE FAREMO DA SOLI” - JUAN JESUS HA MESSO SUI SOCIAL UN PUGNO CHIUSO, SIMBOLO DEL BLACK POWER, MOVIMENTO DIVENUTO CELEBRE QUANDO TOMMIE SMITH E JOHN CARLOS LO MOSTRARONO IN MONDOVISIONE SUL PODIO DI CITTÀ DEL MESSICO ALLE OLIMPIADI DEL 1968

-

Condividi questo articolo


Monica Scozzafava per corriere.it - Estratti

 

JUAN JESUS ACERBI JUAN JESUS ACERBI

Juan Jesus ha reagito alla sentenza della Procura federale con un messaggio silenzioso ma carico di significato. Ha cambiato la foto del suo profilo Instagram mettendo un pugno chiuso: simbolo universale di resistenza civile, soprattutto contro atti di razzismo. È il simbolo del Black Power, il movimento nato in Usa negli Anni Sessanta per difendere i diritti civili degli Afro-Americani. Diventò ancor più celebre quando Tommie Smith John Carlos lo mostrarono in mondovisione sul podio di Città del Messico alle Olimpiadi del 1968, durante l’esecuzione dell’inno statunitense.

 

Il Napoli che in questa vicenda, per volere dello stesso giocatore, si era tenuto distante, non ha potuto fare a meno di commentare la sentenza (...)

 

JUAN JESUS E FRANCESCO ACERBI JUAN JESUS E FRANCESCO ACERBI

 «Il signor Acerbi non è stato sanzionato» comincia così il comunicato del Napoli, che entra nel merito e soprattutto stabilisce che in virtù di questa decisione della procura federale «non aderirà più a iniziative di mera facciata delle istituzioni calcistiche contro il razzismo e le discriminazioni, continueremo a farle da soli, come abbiamo sempre fatto, con rinnovata convinzione e determinazione».

 

Ecco poi il cuore del disappunto del club partenopeo: «A questo punto il colpevole dovrebbe, per la “giustizia” sportiva, essere Juan Jesus, che avrebbe accusato un collega ingiustamente. Non è ragionevole pensare che abbia capito male. Il principio di maggiore probabilità di un evento, ampiamente visibile dalla dinamica dei fatti e dalle sue scuse in campo, che nella giustizia sportiva è preso in considerazione, scompare in questa sentenza. Restiamo basiti.

 

francesco acerbi juan jesus francesco acerbi juan jesus

Inoltre, se quanto accaduto in campo, lo dice la sentenza, “è sicuramente compatibile con l’espressione di offese rivolte...dal calciatore interista, e non disconosciute nel loro tenore offensivo e minaccioso dal medesimo”, perché non irrogare a quest’ultimo alcuna sanzione? Perché, poi, lo dice sempre la sentenza, “essendo raggiunta sicuramente la prova dell’offesa”, nessuna decisione è stata assunta dalla “giustizia” sportiva al riguardo per punire il responsabile? Restiamo ancor più basiti».

AURELIO DE LAURENTIIS AURELIO DE LAURENTIIS JUAN JESUS E FRANCESCO ACERBI JUAN JESUS E FRANCESCO ACERBI

 

Condividi questo articolo

ultimi Dagoreport

DAGOREPORT – SALUTAME A CINECITTÀ: LA HOLLYWOOD DE’ NOANTRI TRASLOCA IN SICILIA – SE IL TAORMINA FILM FEST CHIAMA MARCO MÜLLER, A SIRACUSA SI APRONO GLI “STATI GENERALI DEL CINEMA”. UNA VACANZA A 5 STELLE PER UNA MAREA DI ADDETTI AI LAVORI (DA BUTTAFUOCO A MONDA, DA MUCCINO A CASTELLITTO, CRONISTI COMPRESI), PAGATA DALLA REGIONE (SCHIFANI) ED ENIT (SANTANCHE'), E SENZA COINVOLGERE QUEI BURINI DI SANGIULIANO E BORGONZONI, CHE HA LA DELEGA IN MATERIA DI CINEMA - SE FOSSE COSTRETTA ALLE DIMISSIONI, LA PITONESSA FA CIAK?...

“IL FOGLIO” METTE IL DITO NELLA PIAGA: “LAUDATI RIVELA CHE NESSUN ACCERTAMENTO NEI CONFRONTI DI CROSETTO È MAI STATO EFFETTUATO DALL’UFFICIO SOS DELLA PROCURA ANTIMAFIA: GLI ACCESSI SONO STATI EFFETTUATI SULLA BANCA DATI IN DOTAZIONE ALLA GUARDIA DI FINANZA, NEI CUI UFFICI PASQUALE STRIANO LAVORAVA TRE GIORNI A SETTIMANA” - ERGO: STRIANO ERA AL SERVIZIO DI DUE PADRONI: FINANZA E MAGISTRATURA; UN RUOLO AMBIVALENTE CHE GLI PERMETTEVA DI NON RENDERE CONTO A NESSUNO DEI SUOI ACCESSI ABUSIVI ALLE BANCHE DATI, FINO A QUANDO QUALCUNO DEI SERVIZI SEGRETI AVVERTÌ IL MINISTRO DELLA DIFESA CROSETTO CHE FECE L’ESPOSTO CHE DETTE VITA ALLO SCANDALO - CHI SI È INVENTATO IL DUPLEX FINANZA-DNA CHE VA AL DI LÀ DELLE PREROGATIVE DI LEGGE, QUINDI ILLEGALE? - PERCHE' LA MELONIANA CHIARA COLOSIMO NON HA ANCORA SENTITO IL BISOGNO DI INTERROGARE NON SOLO STRIANO, MA SOPRATTUTTO GIUSEPPE ZAFARANA, IL COMANDANTE GENERALE DELLE FIAMME GIALLE DAL 2019 AL 2023, DA CUI STRIANO ERA ALLE DIPENDENZE?

FLASH! – MENTRE TANTI CIANCIANO DEL TENERO PIER SILVIO A CAPO DI FORZA ITALIA (SUPREMA CAZZATA), NESSUNO SI È ACCORTO CHE IL VERO EREDE DI SILVIO BERLUSCONI SI CHIAMA MARINA. E’ LEI CHE HA DATO L’ORDINE ALL’INFORMAZIONE MEDIASET DI FINIRLA CON LE POMPE IN GLORIA DELLA MELONA. NON SOLO. APPROFITTANDO DELLA PRESENTAZIONE ROMANA DEL FILM SU ENNIO DORIS, SI E’ SPARATA LA SUA PRIMA “ARRINGA” IN VISTA DELLE EUROPEE. BERSAGLIO: GIORGIA E MATTEO: “VOTARE FORZA ITALIA SIGNIFICA VOTARE PER CHI AVRÀ UN RUOLO DA PROTAGONISTA: È L’UNICO A FAR PARTE DELLA GRANDE FAMIGLIA DEL PPE”